A denunciare la situazione la consigliera regionale Giulia Gibertoni (M5s)

BOLOGNA. “Il coordinamento infermieristico della Centrale Operativa Romagna ha predisposto una istruzione operativa, poi approvata dalla Direzione della Centrale operativa 118, con la quale in caso di maltempo viene di fatto abolito un mezzo di soccorso medicalizzato”.

Lo scrive Giulia Gibertoni (M5s) in una interrogazione alla Giunta per chiedere alla Regione “di ritornare alla modalità organizzativa precedente che dava maggiori garanzie ai cittadini che potevano giovarsi di migliore tempistica nel soccorso”.

“Nella Centrale Operativa 118 Romagna stazionano- rileva la Gibertoni- sia la postazione di elisoccorso Eliravenna che quella di automedica (Mike1): entrambi i mezzi di soccorso hanno sempre operato per garantire la massima copertura territoriale anche in caso di fermo meteo dell’elicottero, trasformando l’equipaggio dell’elicottero in un’automedica aggiuntiva posizionata a Cervia o Ravenna garantendo in questo modo una migliore copertura del territorio”.  

La consigliera, infine, chiede “come sia possibile, stando ai disposti del DM70, relativamente alla disposizione dei mezzi di soccorso avanzato, che il coordinamento infermieristico e la direzione medica possano autonomamente disporre scelte organizzative che privino di un mezzo di soccorso proprio in momenti critici come quelli di fermo meteo, consapevoli anche del fatto che l’elisoccorso comunque serve non solo Ravenna ma tutta l’area vasta Romagna e parte della regione”.

 

Regione Emilia-Romagna – Ufficio Stampa