ROCCA SAN CASCIANO. Organizzata dal Comune e dalla Pro Loco di Rocca San Casciano, si terrà giovedì lunedì 8 agosto, alle ore 21 nella chiesa del Suffragio di Rocca, la presentazione del libro Quando Rocca era “Il paese più bello del mondo!” di Maria Chiara Pini, una insegnante originaria di Rocca, dove torna ogni estate, ma da 40 anni a Firenze. Spiega l’autrice: “E’ una toccante e gustosa raccolta di ricordi e aneddoti di un’infanzia ormai lontana, la cui narrazione si snoda lungo un arco di tempo che dalle due guerre mondiali giunge fino ai primi anni Sessanta”. Il ritratto di una generazione? Forse. Di sicuro regala ricordi e la descrizione della vita di paese, filtrata dalla memoria e anche dalla nostalgia. Spiegando il titolo, racconta l’autrice: “Confesso che il titolo, in alternativa a ‘Lessico familiare rocchigiano’ all’inizio era completamente ironico, ma poi, sotto l’ondata della commozione, vi ritrovo nascosta più verità di quanto pensassi”. Dopo il saluto del sindaco Rosaria Tassinari, la serata a ingresso libero, procederà con lettura di brani da parte delle lettrici della compagnia teatrale Gli Intronati, domande all’autrice da parte del coordinatore e giornalista Quinto Cappelli, per concludere con le domande del pubblico. “Sono contenta –conclude il sindaco- che il terzo libro della rassegna sia di una rocchigiana”. Giovedì scorso alla presentazione del libro di Pier Luigi Farolfi sui briganti “Facinorosi Pontifici” erano presenti oltre 40 persone.

 

Comune di Rocca San Casciano – Comunicazione