Foto di repertorio shutterstock

Il progetto è finalizzato a ridurre i rifiuti plastici e salvaguardare il nostro mare attraverso l’educazione ambientale dei più giovani

Anche Cesenatico avrà il suo “Ciruzzo”, il pesce mangia plastica promosso da Assoutenti APS con la collaborazione del Comune di Cesenatico, della Cooperativa Armatore e Operatori della Pesca SOC COOP ARL e del centro ricerche CESTHA. Si chiama “Costruiamo Circol@are” il progetto promosso da Assoutenti in collaborazione con Enea, Ispra, Corepla e Coldiretti Pesca, finalizzato a ridurre i rifiuti plastici e salvaguardare il nostro mare attraverso l’educazione ambientale dei più giovani. L’iniziativa ha coinvolto il centro ricerche CESTHA che insieme ad Assoutenti è intervenuto in un laboratorio in classe al Liceo Scientifico Oriani di Ravenna trattando gli argomenti dell’economia circolare.

Giovani studenti e pescatori di Cesenatico si sono confrontati martedì 8 novembre in un incontro intergenerazionale tra i giovani studenti e i pescatori, sui temi della sostenibilità della pesca, dell’uso delle risorse marine e del riciclo. A coronare l’evento l’inaugurazione del pesce “Ciruzzo”, una scultura rappresentante la forma di un pesce che si nutre di plastica. Erano presenti il capitano della Capitaneria di Porto Francesco Marzolla e Francesco Occhipinti di Legambiente.