La Docente è deceduta lo scorso 6 febbraio in seguito ad un tragico incidente stradale

Venerdì 1 dicembre presso il Dipartimento di Psicologia “Renzo Canestrari” dell’Università di Bologna a Cesena è stata intitolata un’aula alla memoria della prof.ssa Francesca Frassineti, docente presso il medesimo Dipartimento, deceduta lo scorso 6 febbraio, in seguito ad un tragico incidente stradale.

Nel corso dell’evento, a cui hanno partecipato fra gli altri il presidente del Campus di Cesena Massimo Cicognani, la direttrice del Dipartimento Elvira Cicognani e l’assessore del Comune di Cesena con delega all’Università Francesca Lucchi, è stata ricordata con commozione la docente scomparsa, di cui sono state sottolineate le qualità, la passione nell’insegnamento e le competenze professionali, tanto da aver assunto un ruolo di riferimento nella ricerca sulle neuroscienze anche a livello internazionale tramite collaborazioni con diversi Atenei (Londra, Lione, Gerusalemme e Vienna): ma ciò che ha più emozionato sono state le testimonianze di alcuni colleghi (Giuseppe Di Pellegrino e Michela Candini) e di alcuni suoi studenti, che hanno ricordato le sue doti relazionali e la sua capacità di rendere affascinante una materia complessa come quella che insegnava, unite ad una straordinaria energia che l’ha resa una professoressa “speciale”. All’evento era presente anche Matteo Maggi, ventenne figlio della docente scomparsa, che ha ringraziato tutti i presenti per il tributo alla madre, un fatto che rende meno gravosa la ferita subita dalla sua scomparsa. Significativo il fatto, poi, che l’aula che è stata intitolata a Francesca Frassineti, con una targa che è stata scoperta da Massimo Cicognani e Elvira Cicognani, sia proprio una di quelle dove abitualmente la professoressa scomparsa teneva le sue lezioni.

Nel corso dell’evento si è svolta anche la premiazione delle studentesse laureate che si sono aggiudicate il Premio Francesca Frassinetti, indetto e finanziato da Ser.In.Ar.: si tratta di Giulia Franco, Giulia Costantini e Alice Marra, alle quali è stato consegnato il riconoscimento dal prof. Alessio Avenanti, responsabile unità organizzativa di Cesena del Dipartimento di Psicologia. Nell’occasione si è effettuato anche l’atto conclusivo del Premio in memoria di Maria Luisa Pombeni, scomparsa nel 2008, che fu docente e successivamente preside della facoltà di Psicologia dell’Università di Bologna (sede di Cesena): in queste caso le premiate sono state Paola Valenza e Giulia Cesaretti.