Fonte: Ufficio Stampa Comune di Cesena

Il Comune: “Entro la fine dell’anno sarà avviato il cantiere nell’area di via Guido Rossa 140, a Torre del Moro”

Un presidio di prossimità che rafforzerà la rete dei servizi alla persona erogati dall’Amministrazione comunale di Cesena sul territorio cittadino. Entro la fine dell’anno sarà avviato il cantiere nell’area di via Guido Rossa 140, a Torre del Moro, dove sorgeranno l’Emporio Solidale E.P.I.CO (Equo, partecipato, inclusivo, & Co) e la Stazione di posta a contrasto della povertà. In relazione a questo secondo presidio, la Stazione Unica Appaltante dell’Unione dei Comuni Valle Savio ha aggiudicato l’appalto dei lavori di ristrutturazione dell’intero fabbricato di due piani che ospiterà alcuni servizi di supporto in risposta ai bisogni primari. L’intervento sarà eseguito dalla ditta Fs Costruzioni Srl di Cesena per l’importo complessivo netto di 465.468,77 euro. A seguire, a completamento del progetto complessivo, saranno aggiudicati anche i lavori di realizzazione dell’Emporio.

“Con questa importante aggiudicazione – commenta l’Assessora ai Servizi per la Persona e la Famiglia – Carmelina Labruzzo– diamo avvio a una fase cruciale del percorso avviato da questa Amministrazione con lo scopo di potenziare le politiche sociali a vantaggio delle persone più fragili. All’interno dello stabile di via Guido Rossa coesisteranno due presidi di prossimità e sostegno in grado di dare risposte alla fascia più vulnerabile della popolazione cesenate e a tutti coloro che vivono, anche temporaneamente, sul nostro territorio. Nel corso di questi anni sono emerse diverse e nuove forme di fragilità: per questa ragione, ai Servizi Sociali si sono affiancati altri servizi che difendono, accolgono e abbracciano i più bisognosi, assicurando loro vicinanza e accompagnandoli in un percorso verso l’autonomia. Uno di questi presidi è stato sperimentato in un momento di emergenza dall’Associazione ‘Il Barco’, costituita in vista dell’apertura dell’Emporio E.P.I.CO. Questo nuovo servizio – prosegue l’Assessora – nasce dall’esigenza di aiutare concretamente le persone nel bisogno primario del cibo e di contrastare l’impoverimento di molte famiglie residenti nel territorio cesenate”.

Il progetto prevede la realizzazione di una Stazione di Posta/Centro Servizi a contrasto della povertà, finanziato dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e di un magazzino di stoccaggio merci di circa 300 metri quadrati e un piazzale per il carico e scarico merci, oltre alla dotazione di parcheggi e spazi liberi. L’intervento strutturale, corrispondente a un investimento complessivo di 1.150.000,00 euro (500 mila euro di risorse comunali e 650 mila assegnati al Comune di Cesena dal PNRR nell’ambito della Missione 5 “Inclusione e coesione”, Componente 2 “Infrastrutture sociali, famiglie, comunità e terzo settore”), prenderà avvio nei prossimi mesi. A queste cifre si sommano ulteriori 180 mila euro, sempre assegnati dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, destinati al servizio.

L’edificio della Stazione di posta – Centro Servizi a contrasto della povertà sarà composto, a piano terra, da uno spazio per la distribuzione di viveri, indumenti e farmaci con scaffalature; una zona accoglienza; una sala polifunzionale; e un comparto destinato allo smistamento beni di prima necessità. Al primo piano invece ci saranno: uno spazio per il Fermo posta/cassetta postale per senza dimora; un ufficio per la consulenza legale (Avvocati di Strada); una sala corsi /riunioni/polivalente; locale con cucina (per corsi); uno spazio destinato a sportello/accoglienza, mediazione, associazioni. Inoltre sono previsti servizi igienici secondo la normativa vigente.

E.P.I.CO è promosso dall’Amministrazione comunale insieme ad altre realtà del territorio (Auser, Croce Rossa Italiana, Adra – Chiesa Avventista -, San Vincenzo de Paoli, Mater Caritas, Campo Emmaus, Centro di Aiuto alla Vita e Arci Solidarietà) riunite nell’Associazione “Emporio Solidale Il Barco Odv”. Il direttivo dell’Associazione, che si occuperà di sostenere e promuovere in sinergia con altri enti o istituzioni pubbliche e private le attività per la realizzazione del progetto E.P.I.CO, è composto dal presidente Werter Faedi, dal vicepresidente Ugo Zanolari, dal segretario Ettore Lucchi e dai consiglieri William Tafani, Ersilio Greppi e Luciano Bigi, tutti rappresentanti delle Associazioni firmatarie.

Il progetto è stato curato dallo studio Pier Currà Architettura di Cesena.