Fonte: Ufficio Stampa Comune di Cesena

“Le Comunità energetiche rinnovabili – commenta l’Assessora alla Sostenibilità ambientale Francesca Lucchi – sono uno strumento messo a disposizione di cittadini e imprese con lo scopo di intraprendere insieme, e in modo consapevole, una svolta verso la sostenibilità energetica”

Benefici ambientali, economici e sociali. Dopo aver dato avvio, lo scorso gennaio, al percorso partecipato che porterà alla nascita delle Comunità energetiche sul territorio, l’Amministrazione comunale ed Energie per la città, in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna, si rivolgono ai cesenati con il progetto “Tutti insieme, tutti green”, che si propone di promuovere la conoscenza delle C.E.R. come strumento per la sostenibilità e la solidarietà energetica.

“Le Comunità energetiche rinnovabili – commenta l’Assessora alla Sostenibilità ambientale Francesca Lucchi – sono uno strumento messo a disposizione di cittadini e imprese con lo scopo di intraprendere insieme, e in modo consapevole, una svolta verso la sostenibilità energetica. Una svolta – quella green – non semplice, ma necessaria. Il progetto, che nasce con l’obiettivo di accelerare la transizione energetica vedendo nelle Comunità Energetiche uno spunto importante, ha l’obiettivo di creare informazione e consapevolezza sulle C.E.R. e di produrre un modello e un vademecum, attraverso un processo aperto al territorio e partecipativo”. Una Comunità Energetica Rinnovabile è un gruppo formale di consumatori di energia da fonte rinnovabile, alcuni dei quali sono anche produttori. L’energia prodotta dai consumatori-produttori in eccesso ai loro bisogni è compensata dai consumi contemporanei degli altri soci della C.E.R.. Questa compensazione è virtuale: ognuno mantiene il proprio fornitore di energia e il proprio impianto. Il meccanismo di compensazione è oggetto di incentivi, la cui destinazione e distribuzione sono decise dai soci stessi al momento della costituzione della CER.

“Tutti insieme, tutti green” è imperniato su un processo partecipativo nel quale disegnare insieme un modello di Comunità energetica, la cui partecipazione e gestione massimizzi l’elemento di comunità, oltre che di sostenibilità. L’ascolto dei cittadini e della cittadine parte con una consultazione che misura quanta informazione e consapevolezza sono già diffuse o meno. È possibile prendere parte alla consultazione online (bit.ly/43bGt4c) oppure recarsi in uno dei punti di raccolta fisici di Cesena (Sportello ExC in via Aldini 50, Sportello Facile in Piazzetta Cesenati del 1377 n.1, Biblioteca Malatestiana, Piazza Maurizio Bufalini n.1) o al Community HUB Borello. Una volta conclusa la consultazione i cittadini potranno partecipare ai workshop programmare per disegnare il modello di Comunità energetiche rinnovabili e creare il vademecum. Partecipando alla consultazione ci si potrà segnalare per questa seconda fase.

Per ulteriori informazioni contattare Energie per la Città al numero 0547 356363 oppure scrivere una mail ad amministrazione@energieperlacitta.it.