Ufficio Stampa Comune di Cesena

Il progetto corrisponde a un investimento complessivo di 1,4 milioni di euro tra finanziamenti Pnrr e risorse comunali

Inizieranno la prossima primavera i lavori di realizzazione dell’Emporio solidale E.P.I.CO (Equo, partecipato, inclusivo, & Co) di Cesena, un progetto di comunità promosso dall’Amministrazione comunale e che coinvolge realtà e associazioni del territorio (Auser, Croce Rossa Italiana, Adra – Chiesa Avventista -, San Vincenzo de Paoli,  Mater Caritas, Campo Emmaus, Centro di Aiuto alla Vita e Arci Solidarietà) riunite nell’Associazione “Emporio Solidale Il Barco Odv”. Il direttivo della nuova Associazione, che si occuperà di sostenere e promuovere in sinergia con altri enti o istituzioni pubbliche e private le attività per la realizzazione del progetto E.P.I.CO, è composto dal presidente Werter Faedi, dal vicepresidente Ugo Zanolari, dal segretario Ettore Lucchi e dai consiglieri William Tafani, Ersilio Greppi e Luciano Bigi, tutti rappresentanti delle Associazioni firmatarie. 

L’emporio, che avrà sede all’ex Centro Servizi di via Guido Rossa 140, a Torre del Moro, all’interno di un parco pubblico, nasce dall’esigenza di aiutare concretamente le persone nel bisogno primario del cibo e di contrastare l’impoverimento di molte famiglie residenti nel territorio cesenate. Il progetto prevede la realizzazione di una Stazione di Posta / Centro Servizi a contrasto della povertà, finanziato dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, Missione 5 “Inclusione e coesione”, Componente 2 “Infrastrutture sociali, famiglie, comunità e terzo settore”, e di un magazzino di stoccaggio merci di circa 300 metri quadrati e un piazzale per il carico e scarico merci, oltre alla dotazione di parcheggi e spazi liberi. L’edificio della Stazione di posta – Centro Servizi a contrasto della povertà sarà composto, a piano terra, da alcuni servizi di supporto in risposta a bisogno primari, e in particolare: spazio per la distribuzione di viveri, indumenti e farmaci con scaffalature; accoglienza; sala polifunzionale; e una zona smistamento beni di prima necessità. Al primo piano invece ci saranno: uno spazio per il Fermo posta/cassetta postale per senza dimora; un ufficio per la consulenza legale (Avvocati di Strada); una sala corsi /riunioni/polivalente; locale con cucina (per corsi); uno spazio destinato a sportello/accoglienza, mediazione, associazioni. Inoltre sono previsti servizi igienici secondo la normativa vigente. 

Il Centro Servizi viene definito, dalle Linee di indirizzo per il contrasto alla grave emarginazione adulta in Italia e al Piano Nazionale degli interventi sociali 2021 – 2023, come un centro servizi “leggero” per la presa in carico integrata e l’offerta di un percorso partecipato di accompagnamento funzionale allo stato di salute, economico, familiare e lavorativo della persona e delle famiglie che si trovino o rischino di trovarsi in condizioni di grave deprivazione. L’Unione Valle del Savio, dopo aver presentato domanda di ammissione al finanziamento, ha ricevuto conferma di essere uno dei 21 ambiti territoriali sociali che potrà procedere alla costruzione del Centro Servizi. In base all’ammissione al finanziamento, l’Unione Valle Savio riceverà un finanziamento di 910.000,00 euro, di cui 610 mila euro copriranno i lavori di ristrutturazione/riqualificazione dell’immobile esistente. A questo finanziamento si sommeranno ulteriori 500 mila euro di risorse comunali da destinare alla realizzazione del magazzino, del collegamento con l’esterno e di altri servizi. Il progetto è stato curato dallo studio Pier Currà Architettura di Cesena.

Servizio fermo posta. A partire da oggi, giovedì 1° dicembre, è attiva la cassetta postale per i senza dimora collocata in via Dandini 7, al centro di accoglienza diurna “Roverstella”. Si tratta dell’ultima iniziativa dell’Amministrazione comunale di Cesena, che bene si inserisce nel percorso di costituzione dell’Emporio solidale, e che mette a disposizione dei senza dimora che vivono nei comuni dell’Unione Valle del Savio e iscritti in Via delle Stelle 1, la via virtuale istituita dal Comune, una cassettina dove poter ricevere la posta. Per informazioni e iscrizione è possibile rivolgersi al Centro “Roverstella” dal lunedì alla domenica, dalle ore 15,30 alle 19,30. Telefono 0547 1952213.