Nella foto: Paola Errani, Rita Dell'amore, Giancarlo Cerasoli e l'Assessore alla Cultura Carlo Verona. (Ufficio Stampa Comune di Cesena)

Venerdì 25 novembre, ore 17, in Aula Magna.

È in arrivo nuovo volume de Le vite dei cesenati (ed. Stampare) pubblicato con i contributi del Comune di Cesena, del Credito Cooperativo Romagnolo e di Leonardo Belli. La pubblicazione verrà presentata alla città venerdì 25 novembre alle ore 17 a Cesena, nell’Aula Magna della Biblioteca Malatestiana. A condurre l’evento saranno il professore Alberto Gagliardo, dell’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Forlì-Cesena, e il professore Dino Mengozzi dell’Università degli Studi di Urbino. Prenderanno parte alla stessa il sindaco Enzo Lattuca, il Presidente del CCR Roberto Romagnoli e Leonardo Belli di Belli Decò.

In questo volume sono ospitati diciannove contributi originali, scritti da venticinque autori, che riguardano le biografie di persone nate a Cesena, ma anche storie di luoghi e di molto altro che ha attinenza con la “vita” della città. Tra le persone ricordate vi sono attrici (Adelaide Fabbri), cantanti (Armando Gualtieri), sportivi (Gino Spinelli), sacerdoti (Pietro Burchi), politici (Giovanni Merloni e Mario Guidazzi), fotografi (la famiglia Zangheri e Ivano Giovannini), tipografi e librai (la famiglia Bettini), ingegneri (Ermanno Bazzocchi) e femministe (Aurelia ed Emilia Cimino Folliero).

I luoghi presi in esame sono la fornace Hoffman, da poco riscoperta, e le case del popolo. La vita della città è indagata anche attraverso l’analisi di argomenti molto diversi tra loro ma capaci di fornirci informazioni importanti ed originali. Il processo per eresia a don Giovanni Gatti ci svela l’operato del tribunale dell’Inquisizione a Cesena nel 1595. La storia del brigantaggio nelle campagne cesenati è ripercorsa attraverso le testimonianze dei criminali che, messi alle strette, decisero di collaborare con la giustizia. Il clima violento della Cesena postunitaria emerge anche dai resoconti di alcuni processi svolti in quel tempo e conservati presso l’Archivio di Stato di Forlì-Cesena. Le vicende della prima guerra mondiale fanno eco nel carteggio di Agostino Pistocchi, mentre le vicende del cesenate Ermenegildo Neri e della sua famiglia si svolgono lungo tutto lo scorso secolo. Il “Fondo Giovannini” di fotografie, conservato nella Biblioteca Malatestiana, viene descritto e “illustrato” da numerose immagini che ce ne danno un’anteprima.

Alla fine del volume, di 528 pagine, sono raccolte tre recensioni, le segnalazioni dei libri pubblicati lo scorso anno su argomenti riguardanti la città e gli indici dei nomi e dei luoghi. Il costo della pubblicazione, edita da Stampare, è di 17 euro ma, in occasione della presentazione, sarà ridotto a 12 euro.