Foto di repertorio

Iniziativa solidale a cura di ERT e del Comune di Cesena

Un teatro che accoglie tutti. È un progetto di rete quello lanciato da Emilia Romagna Teatro ERT / Teatro Nazionale in corrispondenza dell’avvio della nuova stagione teatrale inaugurata ufficialmente sabato 1° ottobre. Dopo avere sperimentato l’iniziativa alla fine della scorsa stagione teatrale, ERT e l’Amministrazione comunale di Cesena con la collaborazione di ASP (Azienda pubblica di Servizi alla Persona) del distretto Cesena Valle Savio lanciano “One for you” con lo scopo di agevolare il coinvolgimento delle fasce più fragili della popolazione e dei nuovi cittadini erogando tessere nominative che consentono l’ingresso al Teatro “A. Bonci” al prezzo simbolico di 1 euro.

“Siamo molto orgogliosi di questa azione – commenta l’Assessore alla Cultura e all’Inclusione Carlo Verona – che non solo mette in luce la particolare attenzione che Cesena riserva alle persone più vulnerabili ma rafforza la dimensione sociale della cultura. Il teatro cittadino è da sempre una salda espressione della nostra città, qui trovano casa le maestranze del settore, le arti e i giovani talenti che creano fermento sul territorio e che spesso rappresentano Cesena a livello nazionale ed europeo. Per questa ragione insieme ad ERT, all’Azienda pubblica di Servizi alla Persona di Cesena-Valle Savio e al Progetto Giovani comunale abbiamo pensato di ampliare la platea di spettatori rivolgendoci ai nostri concittadini in grave marginalità. Individueremo – prosegue l’Assessore – le persone seguite dai servizi dando loro un badge che garantirà a ciascuno l’ingresso a 1 euro. Si tratta di un’azione importante condivisa da soggetti pubblici della città per sostenere ciascuno nell’esercizio del proprio diritto alla cultura”.

La cultura al centro. L’iniziativa ha l’obiettivo di andare oltre la settorializzazione delle politiche e la frammentarietà degli interventi, adottando un modello strategico integrato che concretizzi il pieno inserimento delle persone più fragili, e dei nuovi cittadini, non solo dal punto di vista lavorativo, e dunque sociale, ma anche culturale. “One for you – commenta la coordinatrice del Teatro Bonci Cosetta Nicolini – intende ribadire l’impegno di ERT a lavorare nella direzione di un teatro vivo, aperto alla propria comunità, considerata in tutte le sue articolazioni e preziose diversità: un luogo di cura delle relazioni sociali, in cui a tutte e a tutti, a ciascuno, venga riconosciuto il diritto a partecipare all’arte a pieno a titolo, al di là delle barriere economiche e culturali”.