(Shutterstock.com)

Lunedì 11 luglio, nell’ambito delle celebrazioni per il centenario di Francesco Rosi, i cinefili potranno prendere parte alla proiezione della pellicola restaurata “Il caso Mattei” (1972)

Dopo l’apertura di venerdì sera alla presenza dell’attore e regista Pif che ha fatto rivivere ai cesenati la magia del grande schermo, prosegue il viaggio di Piazze di Cinema 2022, la straordinaria manifestazione che accende i riflettori del grande schermo portando a Cesena i grandi nomi protagonisti della stagione cinematografica. Nella serata di domani, domenica 10 luglio, l’Arena San Biagio ospiterà il Premio Monty Banks per opere prime e seconde con la proiezione Piccolo corpo di Laura Samani (2021). In questa occasione il pubblico potrà incontrare e ascoltare la protagonista Celeste Cescutti.

Lunedì 11 luglio, nell’ambito delle celebrazioni per il centenario di Francesco Rosi, i cinefili potranno prendere parte alla proiezione della pellicola restaurata “Il caso Mattei” (1972), quanto mai legata all’attualità della crisi energetica. Martedì 12 luglio, all’Arena San Biagio, la regista Chiara Bellosi presenterà il film “Calcinculo” (2022), Premio Monty Banks per opere prime e seconde.
Mercoledì 13, sempre nella corte interna di Palazzo Guidi, sarà proiettato “Settembre” (2022) di Giulia Steigerwalt – Premio Monty Banks per opere prime e seconde.

Giovedì 14 luglio il pubblico potrà accogliere l’attore Germano Gentile protagonista del film “Il legionario di Hleb Papou” (2021) – Premio Monty Banks per opere prime e seconde.

Venerdì 15 luglio al Chiostro di San Francesco grande omaggio all’amatissima attrice, autrice e regista Monica Vitti musa di Michelangelo Antonioni, compagna di avventure di Alberto Sordi venuta a mancare lo scorso febbraio. Nel corso della serata sarà proiettato Dramma della gelosia, tutti i particolari in cronaca (1970) di Ettore Scola (versione restaurata).


Grande chiusura sabato 16 luglio al Chiostro di San Francesco: in apertura il discorso finale tratto dal film Il grande dittatore di Charlie Chaplin (Usa, 1940). A seguire Est – Dittatura Last Minute di Antonio Pisu (2020) con il saluto dei produttori Maurizio Paganelli e Andrea Riceputi.