Fonte: Comune di Cesena

Alle 17 nella Sala Sozzi del Palazzo del Ridotto

In che modo i più piccoli hanno affrontato il lockdown e quali sono state le emozioni vissute in un momento di pieno cambiamento? Si pone l’obiettivo di rispondere a queste domande la mostra “Bambini invisibili. Il lockdown dell’infanzia” che sarà inaugurata domani, giovedì 12 maggio, alle 17, nella Sala Sozzi del Palazzo del Ridotto, e che raccoglie alcune immagini selezionate dalla direzione della rivista Infanzia tra i tanti scatti inviati dalle famiglie, per dar voce e immagine a quella marginalità della condizione infantile che, nei momenti dell’emergenza pandemica, ha reso i bambini e le bambine socialmente “invisibili”. Il percorso inoltre si arricchisce delle esperienze e delle emozioni che i Nidi e le Scuole dell’Infanzia di Cesena, in collaborazione con le famiglie, hanno documentato nei momenti di gioco, nelle attività all’aria aperta e nella ripresa della vita scolastica.

All’inaugurazione di domani prenderanno parte l’Assessora ai Servizi per le persone e le famiglie Carmelina Labruzzo, Monica Esposito, Dirigente dei Servizi educativi, Istruzione e Sport del Comune, Roberto Farné, Professore di Didattica e Pedagogia speciale dell’Università degli Studi di Bologna, curatore, insieme alla professoressa Lucia Balduzzi, del volume: “Bambini invisibili. Il Lockdown dell’infanzia” (ed. Junior 2021). L’evento è organizzato dal Coordinamento Pedagogico del Comune di Cesena e dal Comune, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze dell’Educazione “Giovanni Bertin” dell’Università di Bologna.

L’apertura della mostra inoltre dà avvio a un percorso didattico/formativo che prevede altri due incontri in programma sempre presso la Sala Sozzi del Ridotto per lunedì 16 maggio, dalle 17 alle 19, e giovedì 26 maggio, stessa ora. Queste sessioni di lavoro, rispettivamente rivolte al personale dei Nidi d’infanzia comunali, privati e privati convenzionati e delle Scuole dell’Infanzia comunali, statali e private convenzionate, offriranno l’occasione per condividere i pensieri che hanno sostenuto le diverse esperienze educative a distanza ma anche lo schema di riorganizzazione adottato a seguito della pandemia.

Sarà possibile visitare la mostra fino al 27 maggio nei seguenti giorni: martedì, mercoledì e venerdì dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 18,30. Il sabato dalle 9,30 alle 12,30. è necessaria la prenotazione agli eventi e per le visite scolastiche: [email protected] oppure 0547355743.