Promosso dall’Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco e l’Associazione Nazionale Bersaglieri

CESENA – L’Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco, l’Associazione Nazionale Bersaglieri, il Comune di Cesena con la collaborazione delle Associazioni del Coordinamento Provinciale della Protezione Civile, il coinvolgimento della Croce Rossa Italiana e delle Associazioni d’Arma promuovono per venerdì 16 dicembre, al teatro Bonci di Cesena uno spettacolo a favore delle popolazioni colpite dal terremoto che ha recentemente colpito Lazio, Marche e Umbria.

 

Quest’iniziativa, a cui si sta lavorando da oltre due mesi, prende le mosse a seguito la volontà d’intraprendere un progetto tangibile sul territorio forlivese e cesenate per i terremotati, al fine di dimostrare la solidarietà sociale romagnola e la vicinanza alla popolazione colpita, da parte di chi vive lontano dai disagi creati dagli eventi sismici. Il senso di questa co-produzione per un nobile evento, a cui hanno aderito i Sindaci di Forlì e Cesena, è racchiuso nello slogan: “Non siete soli” sottotitolo “La Romagna è con voi”. I contatti diretti dell’ing. Giuseppe Loberto con il Sindaco di Visso (MC), uno dei siti gravemente danneggiati nella scossa di ottobre in cui ha operato il funzionario dei vigili del fuoco nell’emergenza, hanno consentito d’elaborare un progetto sostenibile, riguardante il completamento di una ristrutturazione e messa in esercizio di una scuola materna – elementare con la fornitura d’arredi interni, la realizzazione del parco esterno ludico in erba sintetica antinfortunistica con grandi giochi per bambini, per un valore di circa 20.000 euro.

 

Per raccogliere fondi sono stati programmati due spettacoli musicali e di cabaret, uno già realizzato il 4 dicembre al teatro “Diego Fabbri” che ha riscosso un notevole successo. Allo spettacolo in programma al Bonci, il 16 dicembre, si potrà accedere con un biglietto del costo di 10 euro, che sarà interamente utilizzato per il progetto. Il biglietto potrà essere acquistato in prevendita a botteghino del teatro “Bonci” dal 14 al 16 dicembre dalle ore 10,00 alle 12,00 e 16,30 alle 18,30, con estensione dell’orario sino alle 21,00 in giorno dello spettacolo, il referente del comitato organizzatore è contattabile al 3665725903. La Presidenza Nazionale dell’Associazione Bersaglieri di Roma, che ha promosso una sottoscrizione tra i bersaglieri d’Italia, parteciperà al finanziamento del progetto pro Visso garantendo economicamente la realizzazione. La particolarità di quest’iniziativa è che il comitato organizzatore seguirà l’attuazione del progetto sino al termine dell’opera realizzata a Visso, si effettuerà l’inaugurazione con lo scoprimento di una targa, a cui saranno invitate tutte le organizzazioni che hanno contribuito alla realizzazione del progetto.

 

Durante lo spettacolo, saliranno sul palco per dare la loro testimonianza l’Assessore di Visso Patrizia Serfaustini e l’ingegnere Cristiano Farroni, addetto alla ricostruzione del paese marchigiano, i Vigili del Fuoco in servizio del Comando di Forlì-Cesena intervenuti sul posto solo poche ore dopo il sisma del 24 agosto e  i rappresentanti delle associazione di volontariato di protezione civile che si sono impegnate nella zona terremotata per l’assistenza alla popolazione. Ad accompagnare i loro racconto la proiezione di filmati girati nelle prime ore dell’emergenza.

 

Allo spettacolo del 16 dicembre al teatro, ideato, coordinato e condotto da Giuseppe Loberto, co-presentato da Fabiola Casadei e Amelia Liverani parteciperanno fra gli altri il coro gospel “Sweet Mama Singers Gospel Choir”, i “Bar Liga” (cover band di Ligabue), “Voyager Singers Gospel Choir”, la Fanfara dei Bersaglieri, “Like Black Holes in the Sky” (una delle cover band di spicco dei Pink Floyd), il barzellettiere Paolo Roboli e per concludere come ospite d’onore Maurizio Ferrini. Tutti daranno il loro apporto gratuitamente, senza neppure il rimborso spese. Sarà una serata per celebrare la solidarietà, un iniziativa non simile ad una goccia nel mare e non visibile ma una donazione per un progetto tangibile e seguito fino alla realizzazione dell’opera.