CESENATICO. Dove vai, Europa? È questo il tema della prima Summer School organizzata dalla Scuola di Politiche, fondata nel 2015 da Enrico Letta e diretta da Marco Meloni, che si terrà a Cesenatico dal 15 al 18 settembre 2016.

Più di 200 ragazzi tra i 18 e 28 anni incontreranno importanti esperti del mondo istituzionale, imprenditoriale, accademico e dell’informazione per affrontare i temi al centro dell’agenda italiana ed europea.

Una scuola “itinerante” che coinvolgerà tutta la città di Cesenatico: tra il Museo della Marineria, il teatro Comunale, stabilimenti balneari e hotel si svolgeranno 5 sessioni plenarie, 10 “talk” per gruppi di lavoro di 50 studenti, 2 “corner” (dibattiti). I temi sono le grandi sfide del prossimo futuro: cittadinanza, flussi migratori, integrazione, sicurezza, politica economica dell’Unione europea, la realizzazione di una vera unione e il rischio di una sua disintegrazione, il ruolo dei media e quello della politica, ma anche cultura e sport.

A dare il via alla tre giorni di formazione, il 15 settembre, sarà Enrico Letta mentre la sera, presso il teatro di Cesenatico, riservato ai partecipanti andrà in scena l’anteprima del nuovo spettacolo di Enrico Bertolino dal titolo Perché Boh.

A caratterizzare la Summer School lo Human Resources Meeting: un’occasione per presentare ai giovani partecipanti le modalità di reclutamento e valorizzazione delle risorse umane e confrontarsi con esperti del settore pubblico e privato. Un’attenzione alla formazione e al futuro professionale degli studenti già concretizzata nella prima edizione della SdP, con attività ad hoc, e che ha riscosso grande apprezzamento tra gli studenti.

A condurre i gruppi di studio, le plenarie e i dibattiti ci saranno, oltre ad Enrico Letta, Emma Bonino, Mauro Berruto, Enrico Bertolino, Marco Damilano, Ferruccio De Bortoli, Federico Fubini, Cecile Kyenge, Andrea Montanino, Nando Pagnoncelli, Alessandro Rosina, Dario Scannapieco.

La Summer School anticipa la seconda edizione della SdP.

 

La Summer School sarà anche l’occasione per un simbolico passaggio di testimone tra gli studenti del primo anno e i nuovi ammessi al Corso 2017, per i quali la Scuola inizierà ufficialmente a ottobre. Anche quest’anno l’obiettivo sarà quello di accrescere le competenze dei 100 giovani ad alto potenziale ammessi al Corso 2017, migliorandone la capacità di reagire ai mutamenti con consapevolezza e di essere attori di innovazione nella vita professionale, civile e politica. Giovani, tra i 18 e i 25 anni, con una forte passione, pronti a dedicare parte del loro tempo alla vita pubblica e istituzionale con competenza e rigore etico: una nuova classe dirigente autorevole, aperta ed europea.

 

Ufficio Stampa Summer School