La consegna martedì 26 maggio presso la struttura

Il persistere dell’emergenza del diffondersi del virus Covid 19, seppure in maniera molto più limitata, ha indotto il Lions Club Forlì Host a donare due saturimetri, offerti dal socio Vittorio Guarini, alla Casa di riposo “San Vincenzo de’ Paoli” di Santa Sofia. 
Com’è noto lo strumento consente di misurare e monitorare la saturazione di ossigeno dell’emoglobina presente nel sangue arterioso periferico e di misurare anche la frequenza cardiaca del paziente. Si tratta di un dispositivo semplice da utilizzare e che può essere impiegato con facilità anche in ambito casalingo e non solo in ambito medico ed ospedaliero.
Alla cerimonia di donazione erano presenti: Daniele Valbonesi, sindaco di Santa Sofia, Foster Lambruschi e Gabriele Zelli, rispettivamente presidente e socio del Lions Club Forlì Host, Ilaria Marianini, assessora alle Politiche Sociali di Santa Sofia, Flavia Pretolani per ASP San Vincenzo de’ Paoli e Laura Lotti per CRA San Vincenzo de’ Paoli e coop. Il Cigno.
Il sindaco Valbonesi, ringraziando il Lions Club Forlì Host, ha sottolineato l’importanza di questa donazione: “è un gesto di cui siamo particolarmente grati, dal momento che la San Vincenzo de’ Paoli era sprovvista di saturimetri propri. Ad inizio emergenza la struttura ha richiesto e ricevuto un saturimentro in comodato d’uso dall’AUSL e da oggi gli operatori e gli ospiti avranno a disposizione i due saturimetri donati: un regalo che porta beneficio a tutti. Colgo anche l’occasione per ringraziare il personale di ASP San Vincenzo de’ Paoli, CRA San Vincenzo de’ Paoli e coop Il Cigno, che ha saputo gestire questa situazione di emergenza nel migliore dei modi: ricordo che tra gli operatori e gli oltre 60 ospiti delle due strutture, provenienti da tutto il circondario forlivese, non sono stati riscontrati casi di positività al Covid 19.”
“Dall’inizio dell’emergenza coronavirus ad oggi”, ha ricordato Foster Lambruschi, “il Lions Club Forlì Host ha portato a termine da solo, o in collaborazione con altre associazioni, azioni e service diretti e mediati a favore di strutture sanitarie, delle case di riposo e delle necessità sociali. Il nostro impegno è stato rivolto all’ acquisto di un ecografo portatile e di un frigorifero biologico per la conservazione dei medicinali per il reparto Rianimazione ed Anestesia dell’Ospedale Morgagni-Pierantoni, alla consegna di un contributo di 1.500 euro all’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Infine sono stati recapitati otto saturimetri palmari ad altrettante Case di riposo del territorio, tra le quali sono state ripartite anche 1.420 mascherine, e consegnati cinque bancali di alimenti di prima necessità alla Caritas diocesana di Forlì”.