Approvato il progetto per l’ampliamento temporaneo delle occupazioni di suolo pubblico

La Giunta comunale per contribuire a fronteggiare l’emergenza Covid-19 nella “Fase 2”, ha approvato le linee guida per la gestione delle occupazioni temporanee di suolo pubblico per le aree di interesse turistico e commerciale del Comune di Cesenatico.

Si tratta di un pacchetto di misure straordinarie e temporanee attraverso le quali l’amministrazione comunale intende fornire un supporto alle numerose attività di somministrazione alimenti e bevande, commerciali o artigianali presenti sul territorio comunale che, per proseguire la propria attività, abbiano necessità di ampliare le occupazioni di suolo pubblico, al fine di garantire il distanziamento interpersonale previsto dai protocolli di sicurezza per il contrasto del Covid-19.

Lo schema del nuovo disciplinare denominato Cesenatico XL (extra large), si sviluppa su diverse linee di intervento, a seconda della conformazione e delle caratteristiche del territorio comunale.

Sul lungomare Carducci, e sulle vie a vocazione commerciale per le attività già titolari di concessioni ricorrenti di suolo pubblico l’amministrazione metterà a disposizione, a titolo gratuito, gli stalli blu di sosta auto come aree per ampliamento delle superfici di somministrazione.

Numerose attività collocate in centro storico lungo via Mazzini, Saffi, Fiorentini, che oggi non sono concessionarie di suolo pubblico, potranno fare richiesta di nuove occupazioni sugli stalli blu presenti e, per le ore serali sono in previsione pedonalizzazioni finalizzate sia a consentire le attività commerciali, sia a garantire il distanziamento necessario ai fini della sicurezza sanitaria.

Le occupazioni extra si potranno realizzare con materiali leggeri, delimitate da fioriere con la possibilità di installazione di tavolini, sedie e ombrelloni.

Altre misure gratuite saranno garantite per le attività commerciali o di artigianato di servizio alla persona che potranno richiedere occupazioni di suolo pubblico per collocare sedie di attesa e merce all’esterno delle attività, al fine di favorire l’attuazione dei protocolli di sicurezza.

Anche i chioschi, già titolari di concessioni di suolo pubblico, potranno fare richiesta di ampliamenti.

La Cosap (Canone di concessione di suolo pubblico), in attesa delle misure annunciate dal Governo a sostegno delle imprese, sarà sospesa fino al 31 luglio sia per le concessioni annuali che per quelle temporanee (ricorrenti).

L’impegno fissato dall’amministrazione comunale è l’azzeramento della Cosap per i periodi di sospensione delle attività che sono concessionarie di occupazioni annuali e la riduzione del canone per tutte le occupazioni temporanee da definirsi quando il nuovo Decreto Legge “Rilancio” sarà approvato e sulla base del riparto nazionale dei fondi sono previste esenzioni e sconti sulle tariffe Cosap.

Il servizio di riferimento per presentare le richieste da parte delle attività è il Servizio Attività Economiche – Suap del Comune di Cesenatico, email: [email protected].

“In un periodo delicato per il nostro tessuto socioeconomico – commenta il Sindaco Matteo Gozzoli – soprattutto per le tantissime piccole medie imprese distribuite su tutto il territorio, il Comune intende accompagnare nella ripartenza offrendo nuove opportunità, laddove possibile, per le attività e i pubblici esercizi ‘allargandone’ gli spazi, consentendo il distanziamento e relazioni in sicurezza. Lo abbiamo battezzato Cesenatico XL (extra large), un modo simpatico e scanzonato con cui ci avviamo alla Fase 2 nel segno della voglia di ripartire tutti insieme”.