Il sindaco Lattuca: “Tutti insieme in una grande piazza virtuale”

Nessun corteo per le vie della città né celebrazioni pubbliche per il 75esimo anniversario della Liberazione. L’emergenza sanitaria in corso cambia veste agli eventi programmati annualmente per mantenere vivo il ricordo della liberazione dell’Italia dall’occupazione nazi-fascista, per questa ragione le tre iniziative pensate dal Comune di Cesena coinvolgeranno la cittadinanza nella grande piazza virtuale dei social. Si ricorda, infatti, che a seguito delle disposizioni del DPCM 10 aprile 2020 le cerimonie non avranno carattere pubblico e pertanto non sarà possibile la partecipazione da parte dei cittadini e Autorità. Le celebrazioni solenni saranno avviate dal Sindaco Enzo Lattuca con la deposizione della corona al monumento ai Caduti della Resistenza in Viale Carducci. La commemorazione, in diretta sulle pagine Facebook del Sindaco e del Comune di Cesena, avrà inizio alle 10,30 con lo squillo della tromba in onore dei caduti. Seguirà l’intervento del Sindaco.

A seguire, alle 11, sulla pagina Facebook del Comune e sul canale Youtube CesenaWebTv il professore Alberto Gagliardo dell’Istituto storico della Resistenza e dell’Età contemporanea di Forlì-Cesena condurrà un tour virtuale lungo i percorsi della resistenza delineati sul portale ResistenzaMaAPPe.it. Nello specifico, il racconto sarà incentrato sulla lotta al fascismo mossa a Cesena e nel Cesenate dai partiti Repubblicano e Socialista (poi anche Comunista). A ciò contribuì molto la presenza in Città di una realtà operaia come quella dell’Arrigoni, che impiegava maestranze provenienti da una vasta area delle campagne circostanti e fu vera fucina di coscienza di classe e resistenza.

Sarà poi il recital di ERT Fondazione a chiudere il programma delle celebrazioni. Pensato in collaborazione con l’Istituto Storico Parri Emilia-Romagna, ERT per il 25 aprile presenta una programmazione speciale che coinvolgerà i Comuni di Vignola, Castelfranco, Cesena, Bologna e Modena. Cinque appuntamenti – curati dalle attrici e dagli attori della Compagnia permanente di ERT e incentrati su cinque diversi orizzonti tematici – daranno forma a una riflessione variegata sul tema della Liberazione attraverso letture di documenti concernenti la storia delle nostre comunità, così come di testi letterari, saggistici e poetici, eco delle maggiori voci del panorama intellettuale italiano e internazionale di quegli anni. Storia, Resistenza, Libertà, Ricostruzione, Europa. Questa ideale staffetta farà tappa a Cesena alle 17 quando sulla pagina Facebook del Comune sarà trasmessa una riflessione – sotto forma di recital – alla Libertà, il valore che più di ogni altro ha pervaso quel capitale passaggio della storia italiana.

Inoltre, dalle 8 saranno deposte corone nel Cimitero Militare degli Alleati, sulla Lapide a Mario Guidazzi (in Corso Cavour n. 157), sul Monumento ai Caduti di Cefalonia (in V.le Carducci), sulla Lapide in ricordo degli Ebrei caduti e deportati per motivi razziali (in Piazza Almerici), sulla Lapide alla Città di Cesena e sulla lapide ai Caduti Partigiani (Loggiato del Palazzo Comunale), sulla Lapide alle Vittime Civili (nell’Atrio del Palazzo Comunale), nello Sferisterio della Rocca, nella Cripta Ossario del Cimitero Urbano, sul Monumento alle Vittime di Ponte Ruffio.