Reazione della Lega: “Chieda scusa a tutte le famiglie che hanno perso un loro caro a causa del Coronavirus”

E’ stata una diretta facebook particolarmente intensa quella di venerdì sera del commissario all’emergenza della Regione Emilia Romagna Sergio Venturi, appena riconfermato fino a giugno. Nel consueto appuntamento con l’aggiornamento dati Venturi, riferendosi evidentemente all’ipotesi del capo della Protezione civile Borrelli di essere ancora a casa il Primo maggio ha detto: “Chiunque dia delle date e faccia ipotesi sulla fine del virus non lo sa e non lo può sapere. Smettetela di raccontarci che il  primo maggio staremo a casa e il 18 maggio finirà tutto, perché non avete alcun argomento da spendere per far ancora più paura alle persone di quanta già ne abbia. I pronostici da bar si fanno al bar, quando è aperto: non stiamo parlando dello scudetto di calcio. Quando chi si sbilancia così fa parte del governo è grave, perché viene ritenuto più credibile”.

E ha continuato: ”Non è possibile tutti i giorni dover parare dei colpi così – s’infervora infine il commissario ad acta -, dover fare i conti anche col fuoco amico: non è il momento né il modo giusto. Parlate con una sola voce. Il paese sta insieme se si riconoscono le diversità regionali. La Lombardia per esempio è in una condizione diversa di una regione del sud. Mettete al lavoro qualche saggio e diteci cosa avete in mente sulla base della volontà politica e delle risultanze scientifiche. Anche noi in Emilia-Romagna stiamo facendo valutazioni su quando riprendere le attività produttive, ma non lo diciamo in giro perché sono opinioni. Le opinioni in libertà non si devono esprimere, cerchiamo di lavorare tutti nella stessa direzione evitando il bar sport che non aiuta nessuno”

Non si è fatto attendere il commento della Lega. “Disumano e disgustoso: il commissario regionale per l’emergenza Covid-19 in Emilia-Romagna, Sergio Venturi, chieda scusa a tutte le famiglie che hanno perso un loro caro a causa del Coronavirus e chieda scusa anche a tutto il personale sanitario, dai medici agli infermieri a tutti coloro che oggi sono in prima linea per contrastare il contagio e per salvare vite umane”. Così il capogruppo Matteo Rancan, a nome dei consiglieri regionali della Lega E-R. “Le parole pronunciate da Venturi nella diretta Facebook ci lasciano allibiti, ci sentiamo in imbarazzo per lui. Come se gli sforzi di tutti coloro che lavorano per mantenere in vita le persone non servissero a nulla. Venturi si faccia un esame di coscienza, e chieda scusa perché ogni giorno è importante, ogni vita è importante, ogni persona è importante” conclude il capogruppo del Carroccio.