Cinquemila euro e 650 prodotti caseari destinati agli operatori dell’emergenza

Lo storico caseificio Mambelli, di Santa Maria Nuova di Bertinoro, ha voluto dimostrare la propria vicinanza a tutto il personale dell’ospedale di Forlì con una donazione di cinquemila euro all’Ausl per l’acquisto di beni e  ben 650  prodotti caseari, confezionati singolarmente ed ermeticamente al personale dei reparti che operano nei reparti di primo intervento per l’emergenza COVID-19. Dalle 185 confezioni del notissimo squacquerone a 198 pezzi di caciotta infossata e poi caciotte, casatelle, stracchino, ricotta, insomma tutte delizie del nostro territorio che verranno destinate direttamente agli oepratori sanitari in prima linea.

“E’ un gesto di gratitudine – spiega una delle proprietarie del caseificio, Federica Mambelli –  con la speranza che una donazione del genere possa dare loro non solo un aiuto concreto, ma anche di conforto morale. Perché in fondo, a lottare ogni giorno con il Coronavirus ci sono soprattutto loro: medici e infermieri.”