Il sindaco Lattuca: “Nnostro compito favorire il lavoro di chi ci aiuta a guarire”

Le strutture ricettive di Cesena metteranno a disposizione gli alloggi per il personale medico e infermieristico, in prima linea per la cura dei pazienti affetti da Covid-19. Al momento sono oltre 10 le strutture, tra Hotel, Residenze autorizzate e Bed & Breakfast, che hanno dato la loro disponibilità, ma la lista degli aderenti all’iniziativa si aggiorna gradualmente. “Sono soddisfatto – commenta il Sindaco Enzo Lattuca – che gli imprenditori cesenati abbiano risposto positivamente all’appello dell’Ausl e dell’Ordine degli Infermieri. Nella maggior parte dei casi si tratta di medici, infermieri e altri operatori sanitari che arriveranno da fuori città e che per questa ragione avranno bisogno di un alloggio per l’intero periodo dell’emergenza. In queste settimane il personale sanitario sta dando tantissimo e ciascun medico, infermiere, operatore e farmacista si sta impegnando con grande coraggio e senza risparmiarsi, mettendo a rischio la sua salute o quella degli altri membri della propria famiglia. Stiamo vivendo circostanze uniche, per questa ragione tutti noi siamo chiamati a dare il nostro contributo. L’Ufficio turistico del Comune, a seguito dell’appello dell’Ausl e dell’Ordine, ha dato vita a una rete solidale a cui stanno aderendo diverse strutture ricettive cittadine per garantire una soluzione rapida e che vada incontro ai bisogni, anche economici, del personale sanitario in arrivo a Cesena”.

I costi del pernottamento del personale che sono stati ridotti ai soli costi vivi e di gestione, verranno sostenuti dall’Ausl Romagna. L’imposta di soggiorno invece sarà esentata. Tutte le strutture ricettive che desiderano mettersi a disposizione possono contattare l’Ufficio turistico di Cesena (Piazza del Popolo, 9) scrivendo una mail a [email protected].