“Rivolgo questo corale appello ai nostri anziani, ai nonni e alle persone più fragili del nostro Comune: rimanete a casa. Non è uno scherzo. L’emergenza sanitaria dettata dal diffondersi del Coronavirus ci impone di fermarci e riflettere, di fare dei sacrifici nella consapevolezza che il rispetto delle regole, mai come adesso, è funzionale ad arginare l’epidemia in atto. In questi giorni ho visto ancora troppe persone anziane recarsi a fare la spesa, uscire per fare una passeggiata o ritrovarsi nei parchi cittadini per chiacchierare e passare il tempo. Non è questo il modo di affrontare l’emergenza. Comprendo il vostro disagio e la vostra ingenua caparbietà, ma è davvero necessario che restiate presso le vostre abitazioni e vi rivolgiate ai parenti, agli amici o allo sportello sociale del nostro Comune – al numero 0543712888 – per la consegna della spesa a domicilio. Fatelo prima di tutto per voi stessi, per la vostra salute, ma anche per i vostri cari affinché non si debbano preoccupare inutilmente e pe possano riabbracciarvi il prima possibile”.