“In questa fase di emergenza l’uso dei servizi online è un’ottima alternativa”

Si rinnova il servizio di certificazione anagrafica online che Cesena ha pubblicato fin dal 2009, tra i primi Comuni in Italia. Nel corso del 2019 i Sistemi informativi dell’Unione Valle Savio avevano già effettuato un importante intervento tecnologico con l’integrazione del servizio online all’ANPR, Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente detenuta dal Ministero dell’Interno. Con questa ultima versione però il servizio di certificazione diventerà “nazionale” nel senso che sarà possibile richiedere e ottenere un certificato anagrafico non solo riferito a un cittadino residente a Cesena bensì relativo ad un cittadino residente in uno qualsiasi dei comuni italiani subentrati in ANPR. 

All’anagrafe nazionale al momento sono iscritti circa 43 milioni di abitanti per oltre 5000 comuni subentrati, quindi il servizio supera i precedenti vincoli ed evita al cittadino di doversi rapportare con il Comune competente visto che sarà possibile non solo allo Sportello ma anche online ottenere il certificato richiesto in poco tempo. Nel 2019 sono stati 7523 i certificati prodotti online a fronte di circa 9100 richiesti allo Sportello Facile.

Quello di certificazione è solo uno dei tanti servizi disponibili online sul sito web del Comune di Cesena. Ad oggi,  salvo rare eccezioni,  tutti i servizi dello Sportello Facile sono fruibili anche online. Sono infatti disponibili online tutti i servizi dell’Ufficio Scuola: iscrizione alle scuole comunali, ai servizi scolastici,  richieste di contributi, tutti i servizi dell’Ufficio Elettorale (iscrizione agli albi e invio comunicazioni), i servizi inerente all’area della mobilità quali il Bollino Rosa e i permessi ZTL.

In questa fase di emergenza nazionale derivante dal Nuovo Coronavirus, l’uso dei servizi online è sicuramente una valida alternativa, al fine di evitare assembramenti agli sportelli fisici. “Il  nostro Ente – spiega il Dirigente del Settore Servizi al Cittadino e Innovazione Tecnologica  Alessandro Francioni – offre moltissimi servizi erogabili a distanza, pertanto, per molti procedimenti, è possibile evitare di recarsi allo Sportello per avviare la propria pratica. Tutti i servizi online sono accessibili con le vecchie credenziali fedERa e con SPID. Chi non ne è in possesso può ottenere  gratuitamente un’identità digitale SPID dalla società in-house del Comune, Lepida ScpA, grazie al servizio LepidaID”. Recentemente inoltre si è aggiunto un ulteriore strumento per l’accesso ai servizi online: la Carta d’Identità Elettronica.