Inaugurate ieri una serie di panchine rosse per invitare a non abbassare la guardia su queste tematiche

CESENATICO – Per celebrare la giornata internazionale contro la violenza sulle donne e soprattutto per dare un segno tangibile della propria vicinanza a questa tematica, Cesenatico si tinge di rosso e lo fa con l’allestimento di 13 panchine di rosso accesso, ognuna delle quali riporta una targa che informa sui centri antiviolenza.

 

Ieri sul molo di levante è stata inaugurata la prima installazione alla presenza del vicesindaco della cittadina marittima, Mauro Gasperini e dell’assessore alle pari opportunità Gaia Morara.

 

Non  ci sono le sole istituzioni dietro a questo progetto ma i giovani e in particolare i ragazzi della scuola media Dante Arfelli, così come il liceo scientifico Enzo Ferrari. Ieri alcune classi erano presenti al momento inaugurale sul molo di levante, segno chiaro e indiscutibile che una rivoluzione culturale è in atto e sono proprio le nuove generazioni a portala avanti.

 

L’inaugurazione delle panchine si inserisce in un contesto più ampio, in una serie di iniziative e manifestazioni che puntano a sensibilizzare la cittadinanza alla tematica della violenza di genere e mira a coinvolgere ogni singolo in una piccola grande battaglia quotidiana per fermare soprusi e crudeltà fisiche e psicologiche di ogni genere.

 

Tra tutti gli appuntamenti in cartellone si segnala la camminata solidale che prenderà avvio alle 20.30 dal porto canale (e più precisamente dall’asta di ponente, in via Armellini) e che arriverà a palazzo del turismo. Alle 21.00 si terranno una serie di letture sul tema della violenza di genere a cura, anche questa volta di ragazzi ed ex alunni della scuola media “Dante ArfellI”.