Il veicolo non era in regola per la circolazione

L’altra mattina è stata ritrovata sulle colline zona Sadurano un’auto rubata qualche ora prima a Forlì dall’interno di un’area condominiale. Il veicolo, al momento del ritrovamento, era completamente bruciato, pare per un probabile corto circuite interno con versamento di liquido infiammabile (olio o carburante). Il furto era avvenuto qualche ora prima, l’auto non era in regola per la circolazione e il proprietario la teneva negli spazi privati, usandola quasi come un deposito di attrezzature. Dentro, infatti, c’erano alcuni trapani ed altri attrezzi da lavoro. Il ladro probabilmente l’aveva prelevata con il proposito di usarla per commettere altri furti, ma percorrendo una strada sterrata si è impantanato. In conseguenza dei ripetuti tentativi di farlo rientrare in carreggiata probabilmente il motore ha avuto delle perdite, dovute al cattivo stato di manutenzione, che hanno poi provocato le fiamme per surriscaldamento eccessivo.