Individuato dai carabinieri, è agli arresti domiciliari

La notte del 01 agosto 2019, intorno alle ore 03.00 circa la centrale operativa di Compagnia ha segnalato una richiesta di intervento da parte di una donna che denunciava un furto in atto in abitazione in viale Matteotti. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Forlì, giunti sul posto, hanno accertato che un malvivente si era introdotto furtivamente in un’abitazione ubicata al piano rialzato, attraverso una finestra che era stata lasciata aperta a causa del caldo, ma durante le fasi del tentativo di furto, è stato sorpreso dalla proprietaria di casa – una donna settantunenne, svegliata da alcuni rumori che provenivano dalla cucina. La donna ha sopreso il ladro che, al fine di guadagnarsi la fuga, l’ha spintonata procurandole una escoriazione sulla mano, riuscendo poi a scappare attraverso una finestra sfondando la rispettiva zanzariera. Durante le fasi la colluttazione avuta con la donna, si è svegliato anche il figlio di quest’ultima, che era presente in casa, che subito è corso in aiuto alla madre per poi inseguire in strada il ladro. Dopo aver raggiunto il malvivente, al fine di bloccarlo, ha ingaggiato una colluttazione con questi che è riuscito nuovamente a scappare. Come conseguenza della colluttazione, il figlio della proprietaria di casa, ha riportato dei graffi su un braccio.

La pattuglia della Sezione Radiomobile, dopo aver raccolto le prime indicazioni da parte delle persone offese, ha cercato e individuato il malvivente, raggiunto e bloccato mentre tentava di nascondersi in un’area cortilizia di questa via Ravegnana. L’uomo veniva ammanettato e sottoposto a perquisizione che consentiva di rinvenire circa tre grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish. Condotto presso gli uffici del comando di corso Mazzini, il cittadino rumeno ventitreenne residente a Pavia è stato arrestato per il reato di tentata rapina impropria aggravata dal fatto che è stata consumata in danno di persona ultrasessantacinquenne e all0interno di un’abitazione. Altresì è segnalato alla Prefettura Forlivese, quale assuntore di stupefacenti. L’arrestato è stato sottoposto ai prescritti rilievi foto-segnaletici e dattiloscopici e su disposizione del Sost. Proc. di turno, Dott. Fabio Magnolo, posto agli arresti domiciliari presso un congiunto abitante a Forlì.

Nella tarda mattinata odierna, veniva tradotto presso il Tribunale di Forlì, dove nel corso dell’udienza, è avvenuta,  la convalida dell’arresto e la sottoposizione degli arresti domiciliari in Forlì, delegando i Carabinieri per i controlli dovuti.