Segnalati ammanchi di vasellame e arredi funebri

La Polizia di Stato sta procedendo alle indagini per identificare gli autori di una serie di furti commessi tra il 6 ed il 10 aprile nei cimiteri di Busecchio e Vecchiazzano. Il primo intervento è del 6 aprile, nel cimitero di Vecchiazzano, a richiesta di un forlivese che ha segnalato al 113 la sparizione di un grosso vaso in rame dalla tomba di famiglia. Nel corso dell’intervento effettuato dalla Volante dell’Ufficio Prevenzione Generale sono stati accertati ammanchi di vasellame e arredi funebri da altre due tombe oltre a quella della persona che ha richiesto l’intervento. I ladri hanno preso di mira soprattutto oggetti in rame, in tutto tre vasi. Il 10 aprile, invece, è avvenuto un secondo episodio che ha interessato il cimitero di Bussecchio. Un forlivese ha segnalato l’ammanco di oggetti dalla tomba di famiglia, sospettando del furto una giovane donna bionda di circa 25 anni, vista allontanarsi insieme ad un uomo. Il sopralluogo effettuato dalla Polizia di Stato ha permesso di individuare quattro tombe dalle quali sono stati sottratti oggetti funebri (un vaso in ottone, quattro di bronzo e tre di rame, di medie/grandi dimensioni). Sono in corso indagini per identificare le due persone sospette descritte dai testimoni identificati nei paraggi.