“Il target non verifica la bontà della notizia perché sente l’affermazione come sua”

Anche nella nostra sonnolenta e amata Forlì possono circolare fake news, termine inglese che si può tradurre come notizie false. L’ultima, in ordine di tempo, riguarda come disfarsi dei contenitori della raccolta differenziata che si utilizzavano quando il servizio era svolto da Hera. Un solerte cittadino si è rivolto alla stampa locale chiedendo come si dovesse comportare in merito, senza ottenere risposta. Da allora ha iniziato a circolare la notizia che suona più o meno: “La mancata restituzione dei contenitori concessi in comodato d’uso gratuito può far emettere al concedente la corrispondente fattura”. La notizia, divenuta virale, è stata poi gradualmente arricchita da precise utili indicazioni. La prima è stata: “I contenitori vanno restituiti in Via Grigioni n. 10, dove c’è l’inceneritore”. La seconda: “Il contenitore delle ramaglie deve essere consegnato nella sede di Hera, via Golfarelli 123”.

In attesa di conoscere le tariffe che avrebbe applicato Alea ambiente, nuovo fornitore del servizio, alcuni previdenti cittadini, forse dubitando della più volte annunciata diminuzione della bolletta e per mettersi al sicuro da possibili azioni di Hera, si sono affrettati a portare il set dei contenitori in via Grigioni. Gli addetti all’inceneritore non avendo ricevuto indicazioni in merito non potevano non accettare quanto veniva restituito. Così i contenitori sono stati appartati occupando comunque superficie. C’è da chiedersi come si sia diffusa la falsa notizia. Il prof. Giovanni Ziccardi in Tecnologie per il potere scrive: «Le notizie false sono sempre più sul soggetto e le sue preferenze. Il target non verifica la bontà della notizia perché sente l’affermazione come sua». Non è azzardato ritenere che gli utenti, in attesa di sapere come comportarsi, essendo a corto di spazio e non potendo conservare comodamente due set di contenitori, abbiano sentito particolarmente vera la notizia che circolava mettendosi peraltro al riparo da possibili eventuali inopportuni addebiti. Chi avesse spazio? Bella domanda: conserva i due set in bellavista, in attesa di ricevere corrette indicazioni sul da farsi.