Tra innovazione, educazione e creatività alla Rocca Malatestiana

Domenica 22 Aprile anche Cesena celebra la Festa della Terra (Earth Day), la più grande manifestazione ambientale di tutto il mondo promossa dalle Nazioni Unite.

Appuntamento alla Rocca Malatestiana per un evento pubblico aperto alla cittadinanza e alle scuole, dedicato a innovazione, educazione e creatività nel settore agro-alimentare.

L’iniziativa è organizzata dal Comune di Cesena, in collaborazione con ALIMOS Soc. Coop. e CEAS Multicentro per la Sostenibilità Ambientale.

 

Il fulcro delle iniziative della giornata sarà la presentazione dei progetti del Comune di Cesena dedicati all’innovazione nel settore agroalimentare, in programma alle 16.30.

Dopo i saluti Istituzionali, l’Assessora alla Sostenibilità Ambientale ed Europa del Comune di Cesena Francesca Lucchi, illustrerà i primi risultati del progetto europeo integrato “Agriurban” finanziato dal programma URBACT III. Partito oltre due anni fa, il progetto ha l’obiettivo di realizzare un network internazionale per lo sviluppo agroalimentare nelle città di piccole e medie dimensioni.

Il piano di azione di Agriurban elaborato a Cesena, e presentato nei giorni scorsi a Baena (città dell’Andalusia capofila del progetto) e Cordoba, comprende 7 iniziative già avviate e che verranno realizzate nei prossimi mesi. Si tratta di progetti che coinvolgono le scuole alla scoperta delle possibilità di fare impresa nel settore agricolo, di iniziative volte a ridurre lo spreco nelle mense scolastiche con un’alimentazione sostenibile, della valorizzazione dell’apicoltura urbana e della filiera corta, e ancora di promuovere tipicità e stagionalità tramite eventi dedicati all’agroalimentare.

 

Nel Piano d’Azione di Agriurban, rientra anche il progetto “Come cavolo mangi? Percorso di educazione alimentare e alla sostenibilità finanziato dalla Regione Emilia Romagna – Rete INFEAS, a cui verrà riservato un focus speciale nella Giornata della Terra al fine di rendere pubblici i primi risultati. Il progetto, già partito a febbraio, consiste in un percorso di educazione agro-ambientale e alimentare rivolto ai più piccoli, tramite il coinvolgimento di produttori locali e delle fattorie didattiche per lo svolgimento di laboratori e visite alle aziende agricole alla scoperta dei loro prodotti.

 

Sulla base di questo progetto, alle 17.00 il narratore e poeta Roberto Mercadini presenterà il suo nuovo monologo teatrale contro lo spreco alimentare dal titolo “Che cavolo mangi?”.

 

La Festa della Terra si apre già dal mattino, alle 12.30, con il pranzo pic-nic al punto ristoro della Rocca, mentre al pomeriggio sarà possibile partecipare a laboratori e atelier gratuiti per bambini ed adulti.

Iniziano alle 14.30 i laboratori pratici “Passeggiata sensoriale a piedi nudi!” a cura dello staff di Alimos Soc. Coop e “Verdi intrecci” per preparare un intreccio da indossare o da decorare il giardino, a cura dell’esperta di educazione ambientale e alla sostenibilità Alessandra Farneti dell’Associazione Istrice.

Alle 15.00 prende il via il laboratorio “Merenda con gusto: come cavolo mangi?”, riservato agli alunni delle classi che hanno realizzato il percorso didattico “Come cavolo mangi?”, a cura di Alimos Soc. Coop.

A seguire (ore 15.30) Davide Ceredi della Fattoria didattica F.lli Ceredi “Centuria del Rio” curerà il laboratorio per adulti “10 consigli per ottenere un orto produttivo – Le risposte ai dubbi per la cura dell’orto”, mentre alle 16.00 ci si potrà divertire con la stampa di cartoline vegetali nel laboratorio “Cartoline foglia-ri” curato da Melissa Cappelli della Fattoria didattica Azienda agrituristica 26PUNTO80 Società Agricola Longiano.

La giornata si conclude alle 18.00 con “Merenda finale con Gusto” in cui le classi del progetto “Come cavolo mangi?” offriranno uno stuzzichino a base di frutta e verdura.

 

La “Festa della Terra” fa parte anche della Settimana verde dell’Unione Europea (European Green Week) che quest’anno promuove eventi dedicati a progetti e buone pratiche urbane di sostenibilità: il tema di questa edizione è infatti “Green Cities for a greener future” (Città verdi per un futuro più verde). 

 

Informazioni: Alimos Soc. Coop – tel. 0547 415158

Per prenotare il pranzo: Aidoru – tel. 0547 22409 –sms 347 7748822