Una cornice normativa in aiuto delle persone disabili al venir meno delle figure genitoriali

Secondo l’Istat le persone disabili in Italia sono circa 3,2 milioni, di cui 2 milioni e 500 mila anziani. Inoltre si stima che il 9,6% delle persone con disabilità grave tra i 18 e i 64 anni viva da solo, il 10,6% con il proprio partner, il 20,3% con il partner e i figli e circa il 50% con uno o entrambi i genitori. Il 54% circa dei disabili gravi può contare solo sull’aiuto dei genitori per le attività di cura che non costituiscono assistenza sanitaria, mentre solo il 17,6% usufruisce di assistenza domiciliare sanitaria o non sanitaria pubblica.

In questo quadro si inserisce la legge 112/2016Disposizioni in materia di assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare” che crea una cornice normativa e strumenti giuridici finalizzati a garantire una effettiva continuità nel percorso di vita anche successivamente al venir meno delle figure genitoriali. Sempre secondo l’Istat, infatti, sarebbero circa 127 mila i potenziali destinatari della legge.

 

Per approfondire queste tematiche, il Corso di Laurea Magistrale in Management dell’Economia Sociale della Scuola di Economia, Management e Statistica di Forlì, in collaborazione con AICCON (Associazione Italiana per la Promozione della Cultura della Cooperazione e del Non Profit), presenta il workshop “Approfondimento sulla legge n 12/2016 (c.d. legge dopo di noi)” che si terrà mercoledì 18 aprile 2018 dalle ore 14 alle 16.30 presso la Scuola di Economia, Management e Statistica di Forlì – Piazzale della Vittoria 15.

Interverranno Alceste Santuari, Università di Bologna; Fabio Lenzi, IRIS Idee e Reti per l’Impresa Sociale; Sara Rago, AICCON e Mauro Tommasini, Cooperativa Sociale La Rete.