Con la sua morte si chiude anche il caso

E’ deceduto lunedì nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Bufalini di Cesena l’uomo 73enne di Meldola che nella prima mattinata di giovedì scorso ha ucciso la figlia disabile con un colpo di pistola per poi cercare di togliersi la vita.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Meldola, diretti dal capitano Filippo Cini e dal luogotenente Gino Lifrieri, coordinati dal sostituto procuratore Federica Messina, hanno ricostruito lo stato d’animo dell’uomo, Francesco Giacchini, provato dalla sofferenza della figlia Elisa, 44enne e disabile dalla nascita, e preoccupato per il suo futuro. La morte dell’uomo porta alla chiusura del caso.