La denuncia è di Massimiliano Pompignoli, consigliere regionale della Lega Nord

CESENA – “Nel centro fibrosi cistica dell’ospedale Bufalini di Cesena manca una figura di riferimento per i pazienti adulti”. La denuncia, attraverso un’interpellanza discussa nel primo pomeriggio in Assemblea legislativa, arriva da Massimiliano Pompignoli della Lega nord, che parla di “carenze su assistenza e qualità delle cure”.

 

Per il consigliere la situazione è “grave e da approfondire”. Pompignoli chiede anche più trasparenza sulla gestione dei fondi riservati a Cesena per progetti di ricerca collegati a questa malattia. A rispondere, in Aula, è l’assessore alle Politiche per la salute, Sergio Venturi, rilevando che “nell’ultimo trimestre 2017 si sono verificate delle problematiche determinate dalle cessazioni dal servizio di specialisti infettivologi: l’Ausl Romagna ha pertanto deciso di individuare un medico infettivo per il centro cesenate”.

 

L’assessore ricorda anche che “all’Ausl Romagna è stato assegnato un finanziamento pari a 239.767 euro per la realizzazione di due progetti di ricerca approvati dal ministero della Saluta, su screening neonatale e su status nutrizionale in pazienti affetti da fibrosi cistica”. (Cristian Casali)