“Come farà a mantenere anche l’incarico di vice sindaco di Castrocaro?”

In merito alla recente nomina del vice sindaco di Castrocaro  William Sanzani a assessore all’Ambiente del Comune di Forlì, esprime dubbi il Gruppo Consigliare Casa Civica. Si legge in una nota: “Apprendiamo dalla stampa locale che il vice sindaco di Castrocaro Terme e Terra Del Sole, William Sanzani, ha assunto anche l’incarico di assessore al comune di Forlì. Ci sorgono alcune valutazioni che vogliamo rendere pubbliche:

  • Non nascondiamo le nostre perplessità e preoccupazioni per la nomina e la dichiarata volontà di Sanzani di mantenere il doppio incarico. Secondo noi, considerato il periodo difficile e le tante criticità attuali, il nostro comune avrebbe bisogno di un vice sindaco costantemente presente e di una giunta in grado di concentrare tutte le sue energie per affrontare le problematiche del paese. Al tempo stesso pensiamo che anche le politiche ambientali a Forlì, con la nuova sfida di Alea e gli imminenti cambiamenti per tutti i cittadini, avrebbero bisogno di un assessore dedicato a tempo pieno. Ci chiediamo, dunque, come possa fare Sanzani ad assolvere al meglio entrambi gli impegni, viste le delicate responsabilità che i due incarichi comportano.

  • Inoltre chiediamo fin d’ora trasparenza sul fronte delle indennità: quali saranno gli eventuali costi a carico del nostro Comune? Sanzani, venendo retribuito solo come assessore forlivese, svolgerà l’attività di vicesindaco castrocarese gratuitamente o il nostro comune dovrà comunque corrispondere a quello di Forlì una partecipazione alle spese?

  •  

A questo punto riteniamo opportuno che la sindaca Marianna Tonellato, sicuramente coinvolta nella trattativa politica fin dall’inizio, convochi con urgenza i capigruppo consigliari per informarli esaustivamente sull’argomento, poiché sarebbe stato corretto avvisare, almeno i consiglieri, prima di una nomina così importante, che abbiamo appreso solamente dagli organi di stampa.

Infine, interpretando il sentimento di tanti concittadini e concittadini preoccupati, chiederemo ulteriori rassicurazioni: non vorremmo infatti che questa vicenda politica sottragga alla giunta in carica energie preziose da destinare a questioni urgenti quali la costruzione della nuova palestra comunale, iniziative sulla sicurezza dei residenti e per la sopravvivenza delle attività economiche locali, sulle quali abbiamo giacente un’ordine del giorno da discutere nel prossimo consiglio comunale. Queste sono solo alcune priorità del paese, che non possono attendere e che richiederebbero una squadra al massimo della propria disponibilità”.