8,3 milioni si potranno avere subito attivando la convenzione tra Anci e Cassa Depositi e Prestiti

“L’accelerazione del Comune di Forlì sui progetti che siamo riusciti a far finanziarie dal Governo è un passo avanti. Ora ne servono altri per tradurre in cantieri e opere fondi inattesi, frutto di un paziente e fruttuoso lavoro di squadra svolto nei mesi scorsi e culminato con la certezza del finanziamento un anno fa”. Lo afferma il deputato Marco Di Maio, che ha seguito in prima persona l’iter del bando emanato dal Governo grazie al quale Forlì otterrà questo stanziamento.

 

“Complessivamente a Forlì si realizzeranno 12 interventi per un importo complessivo di oltre 16 milioni, di cui più della metà finanziati dallo Stato con risorse straordinarie – afferma Marco Di Maio -. Gli 8,3 milioni che spettano alla città si potranno ottenere subito (anziché nelle 3 o 4 tranche annuali previste dalla legge) attivando la convenzione tra Anci e Cassa Depositi e Prestiti che consente di avere a disposizione degli enti locali tutta la liquidità prevista dal bando. Un’opportunità ulteriore che spero venga colta non appena ve ne sarà la possibilità”. 

 

“Tutto questo non sarebbe possibile senza un gioco di squadra tra diversi livelli istituzionali – fa notare il deputato – che ha consentito di arrivare a questo traguardo e che forse non fa notizia; eppure rimane la via maestra per ottenere risultati concreti”.