A Confindustria Forlì-Cesena si è parlato di web marketing e delle nuove strategie di internazionalizzazione offerte dalla rete

Sempre più spesso si sente parlare di internazionalizzazione digitale e di web marketing per promuovere a livello internazionale il proprio business. Per farlo è necessario analizzare la propria presenza on line, partendo dal sito web aziendale e utilizzando canali diversi, come i motori di ricerca nel mondo e i social network.

 

Per mostrare alle imprese del territorio le linee guida e le strategie di comunicazione web utilizzate per penetrare i mercati esteri, è stato ospitato Gabriele Carboni, co-fondatore di Weevo S.r.l., agenzia di comunicazione specializzata nell’utilizzo dei canali web a supporto dei processi di internazionalizzazione delle PMI e Autore di “Strategie web per i mercati esteri”, nel penultimo incontro del Kit per l’Internazionalizzazione, intitolato “Internazionalizzazione digitale: sito web per i mercati esteri e social media”.

 

Entrare in un mercato di esportazione richiede un investimento di tempo e denaro e questo è molto spesso un fattore limitante per le piccole imprese che hanno risorse contenute. Per queste aziende, l’utilizzo della rete e dei canali di comunicazione web possono essere una grandissima opportunità nel superamento di tali gap.

 

Durante l’incontro, di taglio pratico e concreto, dopo una definizione del concetto di internazionalizzazione digitale, sono state introdotte le strategie di comunicazione da adottare per entrare in contatto con importatori, distributori o rivenditori interessati a fare business sul mercato scelto.

 

Davanti a una platea di oltre 20 aziende, è stato evidenziato che una corretta strategia di internazionalizzazione digitale parte da un sito web localizzato, sono stati forniti i principali strumenti disponibili e le metodologie più aggiornate per la realizzazione di un sito web spendibile anche sui mercati stranieri, dalla scelta della piattaforma alla sua ottimizzazione per i motori di ricerca.

I temi affrontati si sono pertanto focalizzati sull’importanza del posizionamento e della localizzazione del sito web dell’impresa al fine di rendere la propria impresa competitiva in mercati che fanno parte di un mercato globale e sono diversi da quelli abituali.

 

In particolare si è parlato di SEO e dell’importanza dei contenuti per ottenere posizionamenti ottimali sui motori di ricerca, attraverso l’utilizzo di parole chiave e motori di ricerca nel mondo, degli strumenti e delle piattaforme più utilizzate all’estero, del sito web inteso come hub della comunicazione (strumento importante per fare conoscere l’impresa), e di come modificare i contenuti per adattarli alla lingua e alla cultura del paese target di riferimento, dominio e hosting.

Dopo l’analisi di casi di studio si è parlato di come analizzare lo scenario e la concorrenza per essere maggiormente competitivi.

 

L’iniziativa, che rientra all’interno del percorso formativo, “Kit per l’Internazionalizzazione”, è il 7° incontro ideato dalla Commissione Internazionalizzazione di Confindustria Forlì-Cesena che, attraverso otto incontri di studio, sviluppati nel corso di tutto il 2017, ha l’obiettivo di offrire gli elementi formativi e gli strumenti operativi per affrontare con successo i mercati esteri e migliorare la competitività.