Da ottobre musica, prosa e teatro per le famiglie

Si presenta al pubblico la stagione teatrale 2017 – 2018, che animerà il palco del Teatro Mentore di Santa Sofia con spettacoli di prosa, musica e teatro per le famiglie.

Una stagione caratterizzata da pluralità e qualità, una rassegna per tutti dedicata a bambini, ragazzi, giovani e adulti del territorio (e non solo).

 

“Quella che ci accingiamo a inaugurare è la terza stagione di teatro, di musica e di altri eventi culturali che questa Amministrazione Comunale si onora di presentare – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Isabel Guidi – Si tratta di un programma qualificato, curato da esperti, un susseguirsi di suggestive atmosfere che coinvolgeranno coralmente spettatori, attori, musicisti.”

 

“Anche per questa stagione ci si è avvalsi della direzione artistica di Ruggero Sintoni e Accademia Perduta per gli spettacoli di prosa e di teatro per le famiglie – ha continuato il sindaco di Santa Sofia Daniele Valbonesi – mentre Elena Indellicati e Vanni Crociani dell’Associazione Musicale Roveroni, hanno curato la sezione musicale e concertistica. Gli eventi inseriti nella rassegna, realizzata grazie anche al sostegno di numerosi sponsor, sono di qualità e di alto livello. Ci auguriamo quindi che il pubblico risposta positivamente e sostenga il nostro teatro.”

 

La stagione musicale partirà dunque il 28 ottobre con uno spettacolo musicale: La “Big Band Reunion”, diretta da Roberto Rossi, dedica questo concerto a Marco Tamburini, che ne fu ideatore e direttore dal 1999, insieme a R. Rossi e P. Odorici. Il repertorio proposto si snoda principalmente attraverso i suggestivi brani di matrice jazz e pop dello stesso Tamburini.

Durante la stessa giornata (dalle 15,00 alle 17,30), la scuola di musica “Cesare Roveroni” organizzerà una masterclass con Fabrizio Bosso aperta a quindici musicisti di tromba e trombone.

 

Il cartellone musicale proseguirà poi il 25 novembre con Mario Mariani, con il suo concerto immaginifico per pianoforte; sorprendente evento musicale fatto di colonne sonore originali e improvvisazioni, affiancate a composizioni dei più noti autori per il cinema. Mariani sviluppa la prassi del pianoforte preparato (interagendo con i più svariati oggetti), arricchendola di senso “teatrale” ed espressivo, intendendo il pianoforte come una moltitudine di strumenti.

 

Il 17 febbraio è in programma Eloisa Atti Quintet, in cui il sound americano, tra country-jazz, blues e folk prenderà un colore sorprendente grazie al gusto italiano per la melodia. Le canzoni di Eloisa Atti richiamano alla memoria una classicità connessa ad emozioni che si credevano perdute.

 

La conclusione della stagione musicale è prevista il 3 marzo con Joe Pisto Organ Trio, dove i tre artisti si confrontano con un repertorio che spazia da alcuni dei più noti standards della storia del jazz fino a composizioni originali, unendo il linguaggio contemporaneo alla tradizione afro-americana. Il gruppo è composto dal leader Joe Pisto e da due straordinari musicisti quali Ross Stanley e Marco Frattini.

Per quanto riguarda la stagione di prosa, il cartellone parte il 19 novembre con Paolo Cevoli in “La Bibbia raccontata nel modo di Paolo Cevoli”. Il celebre comico rilegge “La Bibbia” come una grande rappresentazione teatrale dove Dio è il “capocomico” che si vuole far conoscere sul palcoscenico dell’Universo. Forse anche ognuno di noi sarà protagonista e attore della Bibbia e potrà scoprire l’ironia e la comicità di quella grande storia.

 

Il 2 dicembre sarà la volta di Gabriella Greison con lo spettacolo “1927 Monologo Quantistico”, in cui la Greison racconta, con foto, musica e video, i fatti più sconvolgenti, misteriosi, divertenti che hanno fatto nascere la Fisica Quantistica, partendo dalla famosa foto, data 1927, in cui sono ritratti 29 uomini, quasi tutti fisici, di cui diciassette erano o sarebbero diventati Premi Nobel.

 

Il 13 gennaio andrà in scena “La Leggenda del pallavolista volante”, dove Andrea Zorzi, grande campione della pallavolo, oggi giornalista, si racconta. Le sue vicende personali s’intrecciano al costume, alla cronaca e ala storia di un Paese.

 

Il 23 gennaio i protagonisti saranno Massimo Lopez e Tullio Solenghi, che tornano insieme sul palco dopo 15 anni, come due vecchi amici che si ritrovano, accompagnati dalle musiche live della Jazz Company. Scoppiettante carrellata di voci, imitazioni, sketch, performance musicali, improvvisazioni ed interazioni col pubblico.

 

Il 24 marzo sarà la volta dello spettacolo “Scintille” di Veronique Ensemble, in cui si alternano momenti di comicità, abilità, immaginazione e poesia. Circo, Musica dal vivo e Teatro, in questa rocambolesca e divertente avventura per la conquista di Veronique.

 

Il 7 aprile chiuderanno il programma di Teatro Adulti i performer Cristiana Casadio e Stefan Sing con “Tangram”, uno spettacolo in cui si ridisegnano i confini tra Danza, Nouveau Cirque e Teatro fisico e che descrive in modo accattivante la lotta dell’uomo tra attrazione e repulsione. I due artisti portano nuova vita nelle loro rispettive forme d’arte, unendosi per raccontare una storia d’amore, sdegno, e soprattutto potere.

 

Infine uno spazio speciale è dedicato al teatro per le famiglie, che apre sabato 16 dicembre con lo spettacolo “La gallinella rossa” di Danilo Conti e Antonella Piroli (Accademia Perduta / Tanti Cosi Progetti), che narra il rapporto degli animali della fattoria con la gallinella, che li sprona ad agire, e che, nonostante la loro indolenza, li ritroverà infine uniti, mettendo a frutto in modo collettivo l’esperienza vissuta.

 

Fra i mesi di febbraio e marzo altri quattro spettacoli di teatro per le famiglie:

il 10 febbraio con il classico “Il gatto con gli stivali” di Marcello Chiarenza, con Maurizio Casali e Mariolina Coppola e la regia di Claudio Casadio (Accademia Perduta/Romagna Teatri).

Il 10 marzoAlan e il mare” (Accademia Perduta / Romagna Teatri – CSS Teatro stabile di innovazione del FVG), spettacolo che affronta la delicata tematica dei profughi: minaccia e promessa dell’Europa contemporanea.

Il regista sceglie un dettato poetico dove la forza evocativa è affidata alla parola e all’immaginario fiabesco. Testo e regia di Giuliano Scarpinato e con Federico Brugnone, Michele Degirolamo

Il successivo ed ultimo appuntamento con le famiglie vedrà in scena, il 20 e 21 aprile, “Il principe Mezzanotte” della compagnia Teatropersona con testo, regia e scenografia di Alessandro Serra, interpretato da Silvia Valsesia, Massimiliano Donato, Andrea Castellano. Lo spettacolo, a pubblico limitato, racconta la vicenda del malinconico principe Mezzanotte, vittima di una maledizione. Un carosello di personaggi buffi e grotteschi ci porteranno nel mondo di questa fiaba delicata e romantica raccontata con uno stile insolitamente noir, misterioso e poetico.

 

Anche per la stagione entrante, il Teatro Mentore ospiterà spettacoli ed iniziative speciali: il 27 gennaio, il Giorno della Memoria sarà ricordato con un evento fuori abbonamento ad ingresso gratuito, sia per le scuole che per il grande pubblico, che prevede la proiezione del film-documentario di Nevio Casadio “Cotignola, il paese dei giusti”. Il documentario è incentrato sull’esemplare vicenda di Cotignola, comunità coraggiosa e ospitale, che ha consegnato alla storia quattro Giusti tra le Nazioni: Luigi e Anna Varoli e Vittorio e Serafina Zanzi.

 

“Come lo scorso anno – prosegue Isabel Guidi – avremo poi eventi e manifestazioni organizzati dalle nostre numerose associazioni di volontariato, che in più di una occasione hanno già dimostrato di sentire quanto il Teatro sia veramente uno spazio pensato per tutti, contenitore multifunzionale per spettacoli, concerti, proiezioni, conferenze.

Segnalo tre eventi speciali fuori abbonamento:

martedì 26 dicembre lo spettacolo, organizzato dalla Pro loco di Santa Sofia, di Francesco Tesei dal titolo “Mind Juggler”, show in cui il pubblico non sarà semplice spettatore, ma vero protagonista, giocando insieme a Tesei con i cinque sensi, con il pensiero, con la percezione, l’immaginazione e la comunicazione.

Il 6 gennaio ripeteremo la collaborazione con Artusi Jazz per proporre, a Santa Sofia, un concerto di Enrico Rava e i New Quartet, vincitori del referendum Top Jazz 2015 di Musica Jazz come formazione dell’anno.

Infine il 3 febbraio la Compagnia delle Forchette presenta lo spettacolo “Cabaret” (regia e coreografia di Stefano Naldi – Direzione Musicale di Vanni Crociani), racconta come la Berlino preguerra, prima che il nazismo distruggesse tutto, fosse storicamente sulla strada della non discriminazione, considerando le diversità sessuali del tutto normali.

 

La stagione teatrale 2017-2018 è stata realizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Santa Sofia, grazie al contributo di Parco Nazionale Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna, Hera, Stabilimento Tipografico dei Comuni, Falegnameria Bussi, Del Campo, La BCC Credito Cooperativo Ravennate Forlivese e Imolese, Formula Servizi, CNA Associazione territoriale di Forlì-Cesena e con la media partnership di Radio Bruno.

 

A partire dall’inizio di ottobre sarà possibile sottoscrivere gli abbonamenti non nominativi (e quindi cedibili a terzi), presso la biglietteria del teatro:

– Sabato 7 e domenica 8 ottobre, dalle ore 09.00 alle ore 12.00 e dalle ore 17.00 alle 19.30, abbonamento cumulativo solo per gli aventi diritto di prelazione (possessori abbonamento 2016/2017) al costo di € 140 (tutte le date del cartellone).

– Giovedì 12 e sabato 14 ottobre, dalle ore 09.00 alle ore 12.00 e dalle ore 17.00 alle 19.30, abbonamento cumulativo al costo di € 140 (tutte le date del cartellone).

– Domenica 15 e lunedì 16 ottobre, dalle 17.00 alle 19.30, abbonamento cumulativo al costo di € 120 (tutte le date del cartellone di prosa e musica).

– Martedì 17 ottobre, dalle ore 09.00 alle ore 12.00 e dalle ore 17.00 alle 19.30, abbonamento teatro di prosa al costo di € 100 (tutte le date del cartellone di prosa).

– Giovedì 19 ottobre, dalle ore 09.00 alle ore 12.00 e dalle ore 17.00 alle 19.30, abbonamento concerti al costo di € 45 (tutte le date del cartellone di musica).

– Sabato 21 ottobre, dalle ore 09.00 alle ore 12.00 e dalle ore 17.00 alle 19.30, abbonamento spettacoli per ragazzi al costo di € 20 (tutte le date del cartellone teatro per le famiglie).

 

I biglietti per i singoli spettacoli sono acquistabili presso il teatro direttamente la sera dell’evento stesso e sono prenotabili telefonicamente contattando il numero 349 9503847 oppure via mail [email protected].