E a Dovadola si spegneranno le luci tra le 18.30 e le 19.30

Il Comune di Forlì partecipa con varie iniziative alla XIII edizione di “M’illumino di meno – Giornata nazionale del Risparmio energetico”, evento di sensibilizzazione organizzato da Caterpillar, noto programma radiofonico di Radio 2, che ricorre domani 24 febbraio.
Attraverso il MAUSE (Multicentro Area Urbana Sostenibilità ed Educazione ambientale del Comune di Forlì), alcune scuole del territorio hanno lavorato sui temi proposti dall’iniziativa “M’illumino di meno” e sull’importanza del risparmio energetico. Gli alunni hanno creato il proprio supereroe, raccogliendo con entusiasmo la sfida lanciata da Caterpillar: hanno immaginato e disegnato personaggi fantastici ispirati alle energie rinnovabili ed al risparmio energetico.
I lavori realizzati saranno inviati alla redazione radiofonica come contributo della città alla manifestazione. Dalle 15.30 alle 18.30, presso la Biblioteca Malatestiana di Cesena, in occasione dell’evento “L’energia e’ di tutti… ecco appunto proprio io dovrei pensarci?”, in collaborazione con il CEAS di Cesena e il MAUSE di Forlì, lo Sportello Energia del Comune di Forlì presenterà l’esperienza maturata nell’ambito del Progetto FIESTA, finanziato attraverso il Programma Intelligent Energy Europe, quale contributo al tavolo di confronto per le riflessioni sui possibili sviluppi. Lo Sportello Energia inoltre, in collaborazione con l’Associazione InGASati, ha reso possibile l’apertura di un Gruppo d’Acquisto di prodotti per l’illuminazione a LED nel settore residenziale denominato CPG-FIESTA. L’ordine collettivo permetterà di accedere a prodotti di alta qualità scontati e acquistati direttamente dal produttore e rimarrà aperto indicativamente fino al 12 marzo.
L’Informagiovani nello spirito di condivisione, anch’esso promosso da “M’illumino di meno”, venerdì 24 febbraio dalle 16 alle 18 spegnerà le postazioni internet al pubblico per lasciare spazio alla lettura attraverso “un reading” di testi dedicati all’ambiente e alla Terra, accompagnato da musica dal vivo. In questa occasione sarà presentato il progetto di bookcrossing “Libri in Comune”, di scambio e condivisione di libri, dove ognuno potrà portare un testo da lasciare nella cassettina dedicata e prenderne un altro in cambio. Le attività saranno svolte in collaborazione con il Centro Diego Fabbri.

 

Anche l’A.USL Romagna partecipa alle iniziative. Domani sarà compiuto il gesto, simbolico, di spegnere o ridurre per un breve periodo, le luci delle aree parcheggio di varie sedi aziendali, ovviamente compatibilmente col mantenimento dei necessari standard di sicurezza. I parcheggi sono i seguenti:

Ospedale Morgagni-Pierantoni di Forlì (camera mortuaria e aree interne)
Ospedale Cervesi di Cattolica
Ospedale Bufalini di Cesena
Cesena, via Almerici (Laboratorio Pievesestina)
Ospedale Infermi di Faenza (parcheggio dipendenti)
Ospedale Umberto I di Lugo
Ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna (parcheggio DEA PS e CMP)
Ospedale Infermi di Rimini (parcheggio dipendenti)
Rimini, sede di via Coriano 38.

 

A Dovadola l’amministrazione comunale invita tutti i cittadini e gli esercizi pubblici di Dovadola a spegnere le luci tra le ore 18.30 e 19.30 in segno di partecipazione e impegno nella riduzione degli sprechi di energia. Ma più concretamente l’adesione si esprimerà con il gesto simbolico della donazione di una lampadina a LED ad ogni alunno della scuola secondaria di Dovadola.

Nel territorio dovadolese anche alcuni ristoranti hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa: Corte San Ruffillo, via San Ruffillo 1, Dovadola, venerdì 24 febbraio in concomitanza con l’inaugurazione, alle ore 19.30, della mostra fotografica ”Viaggia, Sogna, Ama…” proporrà una cena rigorosamente a lume di candela.

Cena a lume di candela proposta anche dall’agriturismo Ca’ di Rico, Via Canova Schiavina, 39, Dovadola, realtà sempre molto attenta alle tematiche ambientali e di sostenibilità.

 

Il decalogo di M’illumino di Meno
1. spegnere le luci quando non servono.
2. spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici.
3. sbrinare frequentemente il frigorifero; tenere la serpentina pulita e
distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria.
4. mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare
sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola.
5. se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le
finestre.
6. ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non
lascia passare aria.
7. utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli
infissi, le porte esterne.
8. non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni.
9. inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i
termosifoni.
10. utilizzare l’automobile il meno possibile, condividerla con chi fa lo
stesso tragitto. Utilizzare la bicicletta per gli spostamenti in città.