Tommaso Foti (Fdi-An)presenta un’interrogazione in Regione

FORLI’/CESENA – “Nonostante i recenti lavori di ristrutturazione cui sono stati sottoposti, i locali che ospitano la questura di Forlì sono e restano inadeguati, così come risulta necessaria l’individuazione di una sede permanente e non transitoria per il commissariato di Cesena”.

Lo afferma Tommaso Foti (Fdi-An) in una interrogazione alla Giunta per chiedere alla Regione “di sollecitare il ministro dell’Interno affinché preveda sia di accrescere la presenza della polizia di Stato sul territorio di Forlì-Cesena, sia di valutare, anche con il supporto degli organi tecnici del Ministero, la situazione strutturale in cui versa l’immobile che ospita la Questura di Forlì, oltre che individuare una sede adeguata e certa per il commissariato di Cesena”.

“I differenti livelli di criminalità organizzata, sempre più affinata nello svolgimento dell’attività delittuosa- fa notare Foti- richiedono per poterla efficacemente contrastare il verificarsi di almeno due condizioni: la presenza di un numero adeguato di tutori dell’ordine; strutture idonee ad ospitare l’attività. Emblematico, sotto il profilo della carenza di entrambe le condizioni, è il caso che si verifica nella provincia di Forlì-Cesena”.