DOVADOLA. Una festa nella festa. E’ quella promossa per la giornata di domenica prossima, 23 ottobre, nell’ambito della Sagra del Tartufo di Dovadola, dai produttori agricoli di Campagna Amica-Coldiretti Forlì-Cesena.

Per celebrare a dovere la 50esima edizione della manifestazione, gli agricoltori locali hanno organizzato infatti uno speciale ‘corner’ dove, nel corso della giornata, si alterneranno eventi dedicati alla valorizzazione dell’olio nuovo, puro extravergine di oliva certificato a km zero.

Al tradizionale mercato delle tipicità enogastronomiche – come sempre ricco di ortofrutta di stagione, confetture, succhi, formaggi, salumi, miele, ma anche di novità quali tinture madri, prodotti omeopatici, liquori, distillati – si affianca, dunque, una vera e propria ‘festa dell’extravergine’ che prevede – tra le 9.30 e le 11.00 del mattino - una dimostrazione delle fasi di lavorazione delle olive: dalla pasta di olive ricavata dopo la frangitura per arrivare sino alla spremitura dell’olio grezzo.

Tutte le lavorazioni saranno illustrate, passo passo, dal tutor dell’olio Romano Ghirelli, titolare dell’omonima azienda con frantoio a Forlì (via Castel Leone 16 – per info 347.1007712) dove è anche possibile anche acquistare il prodotto. Il tutor dell’olio mostrerà in diretta le diverse fasi di estrazione dell’oro giallo-verde, spiegando poi ai consumatori le caratteristiche organolettiche dell’olio di oliva e soprattutto come riconoscere ed acquistare vero extravergine di oliva a km zero. A chiudere la ‘festa dell’olio’, una bella degustazione di bruschette condite con extravergine e – ovviamente, proprio per onorare il prodotto che anima la storica sagra – ottimo tartufo di Dovadola.

 

Ufficio Stampa Coldiretti