Tonino Bernabè

Sarà presente l'Assessora regionale Paola Gazzolo
FORLÌ. Un nuovo appuntamento alla Festa de l’Unità di Forlì, che prosegue fino al 20 luglio in piazza Berlinguer al Ronco. Martedì 7 luglio, alle 20.30, nello spazio dibattiti, si toccherà il tema dell’acqua in una duplice visione: come diritto universale da un lato e come elemento di fragilità territoriale dall'altro. Al centro del dibattito l'evoluzione di Romagna acque dal 66 ad oggi, la realtà odierna e le prospettive future per continuare a garantire un servizio di qualità e accessibile a tutti. Sul tema dialogheranno l’assessore regionale all’ambiente, Paola Gazzolo, il presidente di Romagna Acque, Tonino Bernabè, il sindaco di Bertinoro con delega alla Protezione Civile per la Provincia di Forlì-Cesena, Nevio Zaccarelli, e Paolo Zoffoli, consigliere regionale. 
21 marzo 2015 - Forlì, Cesena, Società
A Ridracoli apertura stagionale della diga ma anche momento di riflessione su una risorsa preziosissima da preservare
ROMAGNA - Domani, domenica 22 marzo, si celebra la 22a edizione della Giornata Mondiale dell’Acqua, voluta dalle Nazioni Unite: il tema di  quest’anno, è  “Acqua e sviluppo sostenibile”. Romagna Acque-Società delle Fonti Spa partecipa all’evento, com’ è tradizione, con una serie di iniziative di carattere didattico e promozionale: organizzando “impianti aperti”, ovvero proponendo l’apertura stagionale della Diga di Ridracoli e l’avvio delle escursioni del battello elettrico sul lago dell’invaso.
Bernabè e Gambi disinnescano "l'attacco a orologeria" dei giorni scorsi
FORLI' / CESENA - "E’ l’ennesimo attacco ad orologeria nei confronti di Romagna Acque”: con queste parole si apre la nota inviata dalla Società delle Fonti per rispondere alle critiche che il sindacati hanno mosso pochi giorni fa nei confronti dell’azienda che gestisce le risorse idriche della Romagna.
Gagliardi: “Dirigenza locale distrugge quel poco che è rimasto”
FORLÌ-CESENA. Contiene a fatica lo sdegno il capogruppo del Popolo delle Libertà Stefano Gagliardi in consiglio provinciale a seguito dell'annunciato probabile mancato rinnovo alla presidenza di Romagna Acque di un rappresentante forlivese, a vantaggio del riminese Bernabè. E presenta un'interrogazione a risposta in aula che suona come un pesante atto d'accusa nei confronti della giunta Bulbi e, più in generale, del sistema politico romagnolo di centro sinistra.
24 giugno 2013 - Forlì, Cronaca, Società
"Nessuna battaglia sui nomi e niente campanilismi"
FORLI’ – “Non avrei immaginato di arrivare a conclusione del mio mandato facendo una conferenza per spiegare la nostra posizione dopo le dichiarazioni apprese dalla stampa. Noi abbiamo ritenuto che da sempre Romagna Acque avesse giocato un ruolo importante, dato che è stata in grado di collaborare per dare risposte vere alle esigenze dei cittadini di tutto il territorio, talvolta anche per tenere vivi certi territori. Non ho mai detto che per me la questione fosse legato ad un nome, anzi, mai fatta una battaglia sul nome, anche se è vero che squadra che vince non si cambia”: sono parole amare e cariche di delusione quelle di Massimo Bulbi, presidente della Provincia di Forlì Cesena all’indomani dell’elezione del nuovo presidente di Romagna Acque, una poltrona che d’ufficio è stata affidata a Rimini, scelta che all’ente provinciale non è andata proprio giù.
24 giugno 2013 - Forlì, Cronaca, Politica, Società
Rondoni (PdL), "un’ulteriore conferma della debolezza di Forlì nel territorio romagnolo"
FORLI' - La questione Romagna Acque arriva in consiglio comunale dopo l’avvicendamento alla presidenza della società e il passaggio di responsabilità al riminese Tonino Bernabè. Che sia campanilismo o meno il PdL considera che tale fatto “non rispetti il tradizionale legame tra la società e il territorio forlivese, dove sorge la diga di Ridracoli, infrastruttura determinante per rispondere al fabbisogno idrico del territorio romagnolo.
Condividi contenuti
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.