Tomaso Tomai

15 gennaio 2019 - Forlì, Cronaca
Quando la cultura del lavoro non esiste e si aspetta solo il reddito di cittadinanza
Francesco Casile è certo un tipo fuori dall’ordinario. Il 17 ottobre ha pubblicato l’offerta di un posto di lavoro per chi “voglia intraprendere l’attività di venditore nel settore moda” in Milano, dove ci sono 800 showroom alla perenne ricerca “di queste figure professionali che non si trovano sul mercato del lavoro.
8 gennaio 2019 - Forlì, Cronaca
Per aumentare il benessere e lo sviluppo sarebbe opportuno aumentare il numero dei lavoratori regolari
Si è svolto a Roma, dal 28 novembre al 1° dicembre, il 62° congresso della SIGG Società Italiana di Gerontologia e Geriatria che aveva come motto “Gli anziani: le radici da preservare”.
31 dicembre 2018 - Forlì, Cronaca
Chi non ha lo smartphone a scuola rende di più?
Ruggero Da Ros, docente in quel di Sacile (Pordenone), mette per iscritto l’episodio che gli è successo la sera di Halloween. A cena, vicino a lui, c’era un papà con la figlia che frequenta la terza media. Quando la conversazione è scivolata sul registro scolastico elettronico il padre, orgoglioso, ha fatto vedere i voti riportati dalla ragazza, praticamente tutti nove e dieci.
26 dicembre 2018 - Forlì, Cronaca
Il principio era già applicato dai nobili di Roma quando mandavano i servi a prendere le pietre per i palazzi
Quando un politico o un sindaco inneggiano, nello stesso discorso, alla “Economia circolare” e al rapido intervento della “ruspa” per dare una sistemata ad antichi irrisolti problemi quale può essere l’abbattimento delle costruzioni abusive, l’attento cittadino stia in campana: c’è qualcosa che non quadra.
18 dicembre 2018 - Forlì, Cronaca
Ma c'è sempre il rischio di essere investiti dal pedone con gli occhi sul display
A volte può succedere che chi passeggia tranquillamente corra il rischio di essere investito dal pedone che cammina, magari velocemente, ammaliato dal dialogo che ha in corso con il proprio smartphone.
4 dicembre 2018 - Forlì, Cronaca
Perché in genere la stampa se ne occupa solo in occasione di condoni o alluvioni
Quasi fosse un fenomeno carsico, alluvione dopo alluvione ritornano all’onore delle cronache, solo per pochi giorni ovviamente, il tema delle costruzioni abusive, vuoi per come sono state costruite, vuoi dove sono state costruite e i danni che hanno contribuito a provocare. 
27 novembre 2018 - Forlì, Cronaca
Il legislatore prescrive, los traniero può fare ricorso
Angelo Milone scrive alla rubrica Lo dico al Corriere: “Mi sono sempre chiesto come fa una persona a girare indisturbata sul territorio nazionale pur avendo un provvedimento di espulsione”. Il responsabile della rubrica, per valorizzare il testo, lo pubblica il 29 Ottobre sotto il titolo “MIGRANTI - A cosa serve l’espulsione?”.
19 novembre 2018 - Forlì, Cronaca
Secondo gli esperti dipende dal decreto Sblocca Italia
Dall’inizio del prossimo anno il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti sarà svolto da Alea ambiente. Così nelle nostre case i nuovi policromi contenitori si sommano, temporaneamente, a quelli forniti da Hera.
13 novembre 2018 - Forlì, Cronaca
Non sono più disposti a trasferirsi
  L’ ISTAT ha rilevato come nel mese di settembre il tasso di disoccupazione sia salito al 10,1 % mentre quello riferito ai giovani della classe d’età 15-24 anni è balzato al 31,6. Nel frattempo nel laborioso nord est le aziende in sviluppo non riescono a completare gli organici.
6 novembre 2018 - Forlì, Cronaca
Non esistono più prestazioni lavorative continue, ma il taylorismo ha modificato tutti noi
Con il graduale affermarsi della “Gig economy”, l’economia digitale dei lavoretti, si sono dapprima rarefatti per poi scomparire, gli interventi sulla stampa dei sociologi del lavoro che per anni e anni hanno discettato intorno ai mali alla salute provocati dalla Organizzazione Scientifica del Lavoro di tayloristica memoria.
30 ottobre 2018 - Forlì, Società
Il ministro Bussetti ha diminuito le ore per l'alternanza scuola-lavoro, ma la diminuzione della prove è opera del precedente governo
L’insegnamento è attività tesa a segnare trasmettendo un metodo e contenuti che dovrebbero consentire di vivere in modo consapevole nel proprio contesto. Insegnamento deriva infatti dal latino insignare composto dal prefisso in unito al verbo signare (imprimere, fissare, segnare) che a sua volta rimanda al sostantivo signum (marchio, sigillo).
23 ottobre 2018 - Forlì, Cronaca
Una volta alle parole "non è di mia competenza" si preferiva il motto “Dam una man”
Strana città è la nostra amata Forlì: da tempo si è acceso un dibattito in merito ad Alea, la nuova azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti, sostituendo Hera. Le attese sono tante in quanto è stato annunciato, a più riprese, che la nuova azienda in house farà diminuire la bolletta.
16 ottobre 2018 - Forlì, Cronaca
La partecipazione negli ultimi anni è diminuita del 13 per cento
Milena Gabanelli e Alessio Ribaudo hanno affrontato, con la consueta riconosciuta perizia, il problema della sicurezza delle “Gite scolastiche”.
9 ottobre 2018 - Forlì, Cultura
I manufatti abusivi devono essere demoliti
E’ passata stranamente sotto silenzio la notizia: “A colpi di Ruspa Circa 700 le demolizioni a opera del Genio militare a partire dall’8 agosto 2017 nelle provincie colpite [dal terremoto del 2016]”.
2 ottobre 2018 - Forlì, Società
L'arte del rinviare fa parte ormai del Belpaese
La procrastinazione da comportamento individuale pian piano è diventato, nel Belpaese, “malattia sociale”. Andiamo con ordine: procrastinare deriva dal latino pro che significa “avanti, a favore di”, e di crastinus che significa “di domani”.
25 settembre 2018 - Forlì, Cronaca
Dalla fine degli anni 90 che il fenomeno “cattedre scoperte” si presenta con cronometrica puntualità all'inizio delle lezioni
Ancora una volta per non voler utilizzare il frusto more solito, dalla stampa si apprende che l’anno scolastico non inizierà con regolarità. Si prevede che all’inizio delle lezioni nel Belpaese saranno vacanti oltre 57.000 cattedre che dovranno quindi essere comunque ricoperte da supplenti alla faccia della sempre invocata “continuità didattica”. 
18 settembre 2018 - Forlì, Società
Ma le cose non cambieranno a breve
Al rientro dalla pausa estiva il Parlamento sarà investito dalle più volte annunciate riforme: pensioni, concessioni della rete autostradale, flat tax, reddito di cittadinanza, Alitalia e via andare. Il cittadino avveduto non si illude che a riforme approvate dal Parlamento le cose cambino a breve termine. 
11 settembre 2018 - Forlì, Cultura
Come chiedere minimi servizi e ottenerne anche meno
In un paese vocato al turismo quale l’Italia è, o si ritiene sia, può capitare che venerdì 3 Agosto 2018 un automobilista imbocchi la disastrata E 45 a Cesena, direzione sud. La necessità di effettuare il rifornimento lo fa fermare alla prima area di servizio. Al solerte benzinaro che ha effettuato il pieno chiede la pulizia del vetro; la testuale risposta, accompagnata da un sorriso, è: “Non ho la paletta, la sta utilizzando il collega, vada avanti e lo chieda a lui”. 
4 settembre 2018 - Forlì, Società
Tra obblighi, circolari e inghippi della legge 119/2017
Nel luglio dello scorso anno è entrato in vigore  il “decreto Lorenzin” che impone ben 10 vaccinazioni obbligatorie “per i bambini e i ragazzi da zero a 16 anni  vincolanti per l’iscrizione ad asili e servizi dell’infanzia”.
26 giugno 2018 - Forlì, Società
La provocazione di Mentana: "detesto tutto ciò che del progresso e della tecnologia si sostituisce alla mente umana”
SOECIETA' - Anche nel Bel paese l’uso delle moderne tecnologie avanza inesorabilmente: dal treno alla panchina dei giardini, ma anche al ristorante o mentre si cammina nel flusso di pedoni, vediamo sempre più gente che smanetta o che ha gli occhi fissi sullo schermo dello smartphone, a volte anche quando attraversa la strada. 
19 giugno 2018 - Società
Uno studio dimostra che abbiamo una percezione sempre più distorta del tempo
SOCIETA' - I ragazzi ingliesi, abituati agli orologi digitali o a "lettura diretta" giusto per intenderci le cifre che compaiono quando accendiamo il telefonino o che scorrono veloci sullo schermo televisivo mentre quardiamo una partita di calcio , non sarebbero più in grado di leggere l'ora negli orologi analogici o "a lancette".
12 giugno 2018 - Società
Il caso capitolino sui rattoppi e la sicurezza degli atleti fa riflettere sullo stato delle nostre strade
SOCIETA' - Le buche sulle strade romane ci hanno fatto compagnia per anni e anni, come pure gli annunci di fantomatici piani che avrebbero risolto il problema. Le amministrazioni di vario colore si sono succedute, gli interventi sono stati anche effettuati ma le buche, vecchie o nuove, continuano a intralciare il traffico. Anzi ogni tanto, nottetempo, qualche auto parcheggiata viene inghiottita dalla voragine ma nulla cambia. Sembra quasi che si tratti di un problema irrisolvibile di cui nessuno quindi sia responsabile. Poi, per nostra fortuna, è arrivato a Roma il Giro d’Italia.
6 giugno 2018 - Società
Accolta la richiesta di archiviazione per i dipendenti IBC che timbravano il cartellino e poi si assentavano dal lavoro.
SOCIETA' - Striscia la Notizia nell’Aprile dello scorso anno ha consegnato il Tapiro d’oro a Stefano Bonaccini in relazione all’assenteismo dei dipendenti IBC – Istituto per i Beni Culturali e naturali dell’Emilia Romagna. Il Presidente della Regione si era detto indignato per quanto visto e aveva immediatamente disposto “l’istituzione di collegi ispettivi straordinari per indagare su simili casi”. La sagace trasmissione aveva ripreso infatti dipendenti che strisciato il badge risultavano presenti al lavoro, mentre poi passavano “anche l’intera giornata al di fuori dell’IBC, tra fermate al bar, spesa al supermercato e giro nei negozi.”
29 maggio 2018 - Società
Se non ci fossero i nuovi italiani l’economia andrebbe a rotoli?
SOCIETA' - In quel di Trieste, un lettore scrive alla posta del suo quotidiano riferendo che mentre  osservava un giovane muratore di colore che intonacava con perizia “Una signora s’è fermata e ha detto in dialetto stretto: «Gli italiani non vogliono più fare i muratori, anzi non vogliono più fare niente, vogliono sedersi in ufficio con l’aria condizionata»”
22 maggio 2018 - Società
Parliamo di legalità ma rimaniamo invischiati nelle nostre cattive abitudini
SOCIETA' - E’ opinione diffusa che la corruzione politica in Italia sia aumentata rispetto ai tempi di tangentopoli. Le puntuali classifiche di Transparency International che, misurando la “corruzione percepita” collocano l’Italia sempre in cattiva posizione, sembrano dar ragione a chi è convinto del fenomeno in crescita. 
Condividi contenuti
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.