Sapro

20 marzo 2015 - Forlì, Politica, Società
Il PD sta sempre dalla parte del più forte
FORLI' - "Il dato che traspare dai 22 rinvii a giudizio per il fallimento Sapro è una commistione stretta, strettissima, tra mondo imprenditoriale, bancario e certa politica forlivese, ovvero quella che fa capo al Partito Democratico con gli ex PCI, ex DC, ex PRI. 
5 marzo 2014 - Cesena, Politica
CESENA -  "Comprendiamo l’esigenza dell’amministrazione e del sindaco Paolo Lucchi di concentrare in periodo elettorale un nutrito numero di inaugurazioni e tagli di nastri, spesso magari per opere avviate da altri. Una pratica comune per avviarsi ad un appuntamento elettorale che non ci scandalizza".
10 settembre 2013 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro, Politica
Il Sindaco di Forlì spiega come il curatore fallimentare stia tutelando gli interessi di Forlì
Sapro, il comune ha dato mandato ai legali per tutelare il proprio patrimonio, dato che proprio l’amministrazione detiene ben il 33% del capitale della società fallita. “Per quello che riguarda la tutela degli interessi del Comune – conferma il sindaco -  ci siamo insinuati nel passivo di Sapro per quello che erano le questioni comunali latenti, dal punto di vista giuridico stiamo tutelando gli interessi del comune. Da questo punto di vista quindi riteniamo di non aver fatto mancare quegli interventi che interessavano il bene pubblico”.
4 settembre 2013 - Forlì, Cronaca, Politica
Senza tanti giri di parole Rondoni (PdL) chiede il conto al Sindaco
FORLI’ -  “In Sapro, la società pubblica dichiarata fallita dal tribunale di Forlì nel 2010, era anche socio per il 33% del capitale il Comune di Forlì, e il patrimonio pubblico in essa investito è ora bloccato per la procedura fallimentare”: la constatazione arriva dal capogruppo del PdL Alessandro Rondoni che ha presentato un question time per fare luce sulla vicenda giudiziaria e politica che sta consumando gli animi degli amministratori locali.
26 agosto 2013 - Forlì, Cesena, Cronaca, Politica
Per Davide Fabbri è ora che anche la politica si assuma le proprie colpe
CESENA - E’ una di quelle persone che può a buona ragione potrebbe commentare a proposito del fallimento di Sapro “Io l’avevo detto”: è Davide Fabbri, ex consigliere comunale dei Verdi di Cesena, portato più e più volta ad esempio anche da altri gruppi politici per le sue “profetiche” visioni sulla questione.
24 agosto 2013 - Forlì, Politica
L'intervento di Nicola Candido (Rifondazione) a proposito di Sapro
Nicola Candido interviene sulla questione delle lobbies e di Sapro, due temi caldissimi che dalle sue parole sembrano intrecciarsi indissolibilmente
23 agosto 2013 - Cesena, Cronaca, Politica, Società
Di Placido (Liberaldemocratici) addita il fallimento della politica
CESENA - Altro messaggio di solidarietà alla magistratura ma anche altra occasione di riflessione: i liberaldemocratici di Cesena rientrano nella questione Sapro e mandano un chiaro messaggio alle altre forze politiche e ai cittadini: “riconosciamo a tutte le persone coinvolte nell'indagine la presunzione di innocenza fino alla conclusione dei processi, ma occorre massima onestà nel chiedersi perché ci sia una società orfana di padre e di madre, di nome Sapro, che ha coinvolto tutti i principali attori del territorio ma che nessuno intende riconoscere, soprattutto da quando è oggetto di indagini giudiziarie”, scrive in una nota Luigi Di Placido.
23 agosto 2013 - Forlì, Cesena, Cronaca, Politica
Sauro Turroni tuona su facebook ed attacca le amministrazioni di Forlì e Cesena
FORLI' / CESENA - “I Verdi sono stati i soli, mentre tutti gli altri dormivano o stavano convenientemente silenti o erano d’accordo, a denunciare costantemente in ogni occasione quanto Sapro faceva, le operazioni sbagliate, la connivenza delle amministrazioni, i danni per il territorio e l’economia”.
23 agosto 2013 - Forlì, Cesena, Cronaca, Politica
Le dichiarazioni di Balzani, Bulbi e Lucchi
Affidano ad una nota congiunta il loro pensiero Massimo Bulbi, presidente della Provincia di Forlì e Cesena, Roberto Balzani e Paolo Lucchi, rispettivamente sindaco di Forlì e di Cesena.
20 agosto 2013 - Cesena, Politica
Il MoVimento 5 Stelle appoggia il lavoro della magistratura e chiede trasparenza
CESENA - La notizia della chiusura delle indagini sulla vicenda Sapro, un crack sul quale non sono ancora chiari i ruoli di tutti i protagonisti, lascia sul territorio uno buco di 110 milioni di euro: una situazione definita “vergognosa” sulla quale il Movimento 5 Stelle di Cesena esprime tutta la sua preoccupazione e tutto il suo disprezzo.
20 agosto 2013 - Forlì, Politica
Lauro Biondi (L’altra Forlì) interviene sulla questione
FORLI' - Negli anni in cui ha svolto il ruolo di consigliere comunale nel Comune di Forlì a Lauro Biondi è capitato molte volte di sollevare questioni su problemi che riguardavano le attività svolte da aziende che vedevano la partecipazione del Municipio forlivese.
"Rappresenta l'emblema del fallimento del sistema di potere della sinistra nella nostra Provincia"
FORLI' - Dopo la chiusura dell’inchiesta su SAPRO con 27 avvisi di garanzia il Consigliere Regionale Luca Bartolini che sulla Società pubblica sotto indagine negli anni ha presentato diverse interrogazioni ha dichiarato:   “Dopo la chiusura dell’aeroporto, dopo il tentativo continuo di saccheggio delle nostre eccellenze in campo sanitario messo in pratica dalla politica ravennate/bolognese ai danni di Forlì,  la chiusura dell’inchiesta su Sapro con 110 milioni di euro di debiti sulle spalle dei cittadini stimati dagli inquirenti rappresenta l'emblema del fallimento del sistema di potere della sinistra nella nostra Provincia.
20 giugno 2013 - Forlì, Cronaca
L'analisi critica dell'economia del territorio di Stefano Gagliardi (PdL)
FORLI’ – “Dopo i clamorosi fallimenti di Sapro e dell'Aeroporto, ecco che sono le aziende, gioielli per il nostro territorio e fonte di reddito per tante famiglie, a trasferirsi altrove, impoverendo sempre più il suolo forlivese. Sembra così, dopo che un'altra azienda del forlivese, la Dometic, lascia il territorio per spostarsi all'estero, e dopo che la Ferretti pare non abbia alcuna intenzione di investire nell'area Ronco e comunica invece lo spostamento anche dell'ufficio acquisti nelle Marche. Il tutto pare avvenga  nel silenzio generale, impotenti i sindacati, assenti le istituzioni e tutto il resto…….ma ciò accade per non sufficienti capacità o per scarsa attenzione, oppure mi sbaglio? Possibile che solo in campagna elettorale ci si rivolga ai cittadini con la sensazione che a qualcuno stia a cuore la sopravvivenza di Forlì? Perché non siamo più un territorio appetibile?
Duro attacco del capogruppo provinciale del PdL, Stefano Gagliardi
FORLI’ – “Nell'arco di un anno o poco più dopo esser riusciti a far fallire una società che operava in regime di monopolio come Sapro si è portata al fallimento anche una società di gestione aeroportuale come la SEAF, unico caso in Italia”: senza mezzi termini il capogruppo provinciale del PdL interviene in consiglio puntando il dito sull’amministrazione di Forlì Cesena e facendo ciò su tutta la maggioranza e le espressioni del Partito Democratico.
“E’ finito il modello politico di sviluppo di Forlì”
FORLI’ - Alessandro Rondoni, capogruppo Pdl, che è intervenuto pure in Consiglio Comunale il 26 marzo sulla situazione critica che la città attraversa, dopo le recenti dichiarazioni polemiche su varie questioni locali da parte di diversi esponenti Pd anche con responsabilità istituzionali, afferma: «È finito il modello politico di sviluppo forlivese. Lo dimostrano i dati negativi presentati nel rapporto economico della Camera di Commercio con la crisi in tutti i settori, con cifre peggiori rispetto alla media regionale. Siamo di fronte al fallimento di una politica tutta targata Pd che non è più in grado di amministrare lo sviluppo del nostro territorio».
Il PdL attacca il Sindaco e abbandona l'aula, PD pronto a prendersi le sue responsabilità
FORLI’ – “Dopo Sapro Asl ora l’aeroporto: sindaco cosa significa questo? Vuole chiudere la città?” Rondoni capogruppo del PdL attacca e parla di  fallimento sugli asset infrastrutturali, azioni che si pagano a caro prezzo e che ricadranno secondo Rondoni “sulle future generazioni”. “Chiudere l’aeroporto avrà un impatto enorme sull’economia del territorio. È il fallimento della vostra politica tutta targata PD; perché non un progetto in regione, strategico per Rimini Forlì, Bologna e Parma?. Questa notizia oggi dà un impatto amaro e blocca le prospettive di sviluppo, un colpo basso alla città e al suo futuro”.
"A Forlì l’ha pagato sempre il pubblico e i privati se ne sono sempre fregati"
FORLI' - La questione aeroporto arriva in consiglio comunale e responsabilmente il primo cittadino di Forlì ha relazionato la situazione ormai conclusasi. Proprio Balzani propone una cronistoria della storia del Ridolfi e parla di fasi. Proprio ora se ne chiude una e se ne apre un’altra ed è proprio Balzani a spiegare cosa accadrà: “Si apre ora una nuova ed inedita fase, una possibilità dischiusa dalle operazioni con Enav e con una possibilità concreta di rilancio di questo sedime. Il 9 aprile qui avremo Massimo Gardini amministratore unico di Enav che riceverà la cittadinanza onoraria e con lui parleremo anche di queste cose.
“Quello che purtroppo si temeva si è avverato”
FORLI' - “Quello che purtroppo si temeva si è avverato”: è di poche ma incisive parole il capogruppo e coordinatore provinciale del PdL Stefano Gagliardi che interviene oggi all’indomani del bando andato deserto per la gestione dell’aeroporto Ridolfi.  
30 novembre 2012 - Forlì, Politica
FORLI’ - “Leggo con stupore l’intervento del segretario territoriale del Pd, Marco Di Maio, che sembra aver ‘dimenticato’ i disastri provocati dal suo partito a Forlì”. Lo afferma Fabrizio Ragni, consigliere comunale del Pdl.
In consiglio provinciale si parla di ricavi e vendite della partecipata dichiarata fallita
FORLI/CESENA - “Mentre la curatela ha richiesto il sequestro cautelativo dei beni degli ex amministratori di Sapro per un valore più del doppio rispetto alla situazione debitoria di Sapro senza alcun calcolo del patrimonio, il sottoscritto interroga per sapere quali sono stati le vendite effettuate dal curatore fallimentare, quale il ricavato di ciascuna vendita, quale la differenza di valore di vendita fra il ricavato ed il valore della stessa riportato a bilancio di Sapro”. La domanda è stata posta dal consigliere PD ed ex presidente della Provincia di Forlì Cesena, Piero Gallina, in un’interrogazione urgente, che chiede “un’informazione trasparente tenuto conto che le vendite sono avvenute con asta pubblica”.
18 ottobre 2012 - Forlì, Politica, Società
Il PdL presenta una mozione su come viene amministrato il denaro pubblico
FORLI' - I cittadini chiedono massima trasparenza soprattutto alle istituzioni, nel loro modo di agire, specie quando usano denaro pubblico e questo è un dato di fatto, una regola implicita conosciuta da sempre, ma che oggi si è trasformata in una vera e propria esigenza, considerando che sono stati in gran parte gli scandali e gli sprechi ad allontanare gli italiani dalla politica. Il problema si declina facilmente anche sul territorio forlivese dove società e consorzi partecipati dal Comune impiegano notevoli quantità di denaro pubblico e talvolta con risultati non particolarmente felici: a tal proposito basterebbe citare la questione Sapro e Ridolfi.
13 settembre 2012 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro, Società
I lavoratori di Bertinoro incrociano le braccia di fronte ai cancelli dell'azienda
Da questa mattina, giovedì 13 settembre, i 65 dipendenti della Croci Spa di Bertinoro, sono in sciopero ad oltranza sulla base della decisione assunta ieri in assemblea con voto all’unanimità. Questa mattina davanti ai cancelli dell’azienda i lavoratori si sono riuniti in assemblea per denunciare pubblicamente quello che sta succedendo nello stabilimento “e perché anche le autorità e le istituzioni locali siano informate dell’insostenibilità della situazione determinatasi – si legge nella nota unitaria diffusa da CGIL, CISL e UIL . Al presidio hanno partecipato anche i segretari generali della CGIL di Forlì Paride Amanti e della UIL di Forlì Luigi Foschi”. Lo sciopero è finalizzato ad ottenere risposte precise da parte della proprietà sul futuro dell’Azienda, anche viste le recenti notizie in riferimento alla vicenda “Sapro”, ed il pagamento delle retribuzioni arretrate.
Il capogruppo del PdL invita i democratici a portare in consiglio anche la questione infrastrutture
Alessandro Rondoni,capogruppo Pdl in Consiglio Comunale, afferma: «Sui programmi di sviluppo esulle infrastrutture del territorio non si può discutere solo alle feste del Pd. Occorre un confronto in Consiglio Comunale. Abbiamo letto sulla stampa le affermazioni del Sindaco alla festa Pd di Borgo Sisa dove si è confrontato con il primo cittadino di Ravenna, ma argomenti così importanti vorremmo discuterli prima in Consiglio Comunalein un confronto democratico, partecipato, con i rappresentanti del popolo eletti dai cittadini".
11 agosto 2012 - Forlì, Cesena, Cronaca, Politica, Società
Il PD appare diviso sulla scelta di costituirsi parte civile sul caso della società partecipata
Sapro, anche per il PLI è un dovere costituirsi parte Civile: se ieri Tiziano Alessandrini, consigliere regionale del PD si interrogava sulla correttezza dell’azione, Italia dei Valori, sempre ieri e PLI, oggi, ritengono sia tratti gesto doveroso e più che legittimo. “Troviamo incomprensibili le polemiche sulla scelta del sindaco di Forlì Roberto Balzani di costituire il proprio comune come parte civile in un eventuale processo sul Crack di Sapro”, spiega Stefano Angeli, segretario regionale del partito che sottolinea come i danni provocati dal fallimento della società partecipata abbia messo in ginocchio il sistema e abbia avuto pesanti ripercussioni sul tessuto economico del territorio. “La vicenda della società pubblica fallita è nota, come noti sono i danni, anche se difficilmente calcolabili, che questo fallimento ha prodotto sia alle casse dei comuni soci, sia al tessuto produttivo ed al mercato immobiliare locale”.
Tommaso Montebello: “ma un dovere nei confronti dei cittadini”
Non si fanno attendere le repliche nel mondo della politica all’annuncio dell’amministrazione forlivese di proporsi come parte civile nel caso Sapro.
Condividi contenuti
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.