PLI

23 settembre 2013 - Cesena, Cronaca, Società
Ancora una segnalazione della città che non funziona prontamente raccolta da Axel Famiglini (PLI)
CESENATICO - La realizzazione della pista ciclabile nel tratto di via Tevere e via Arno rappresenta indubbiamente un importante tassello urbanistico finalizzato al progressivo potenziamento della rete ciclo-pedonale posta al servizio del Comune di Cesenatico. Ciò che tuttavia lascia interdetti e ce lo testimonia “l’indignato speciale” Axel Famiglini, segretario del PLI, è che osservando le opere realizzate, manca il completamento dei  marciapiedi, oggi fatti di terra battuta e ghiaia.
9 settembre 2013 - Cesena, Cronaca, Società
La segnalazione di Axel Famiglini (PLI)
CESENATICO - Il parco di Ponente è obiettivamente un'importante e rigogliosa area verde che per Axel Famiglini, segretario del PLI, meriterebbe una maggiore cura da parte dell’amministrazione e i difetti a cui Famiglini fa riferimento sono sotto gli occhi di tutti: gli ingressi non sono di immediata visibilità, è scarsamente segnalato, gli accessi posti sul lato mare, poi, si collegano a viale Colombo attraverso strade non asfaltate, le quali, quando piove, si trasformano, in relazione alle buche presenti, in innumerevoli “piscine” fangose.
19 agosto 2013 - Turismo, Cesena, Cronaca, Politica, Società
Cesenatico protagonista inconsapevole di un turismo ancora da scoprire
CESENATICO - Recentemente il torrente Pisciatello, noto corso d'acqua locale che attraversa il comune di Cesenatico è stato riconosciuto, nel corso del “Processo al Rubicone” promosso da “Sammaurondustria”, quale erede del celebre Rubicone di Cesare. Il curioso fatto è occasione per Axel Famiglini, segretario comunale del PLI,  per lanciare una piccola stoccata all’amministrazione cesenaticense.  
22 luglio 2013 - Cesena, Cronaca, Politica, Società
Famiglini, "Atto vile e sconsiderato"
CESENATICO - Il caso dei pioppi avvelenati “a morte” ubicati presso i “Giardini al mare” suscita la più viva indignazione del Partito Liberale Italiano che si augura che i responsabili di questo atto, definito  “vile e sconsiderato” vengano rapidamente  individuati dalla giustizia “affinché paghino per l'offesa morale e materiale subita da tutta la cittadinanza”, commenta il segretario del PLI Axel Famiglini. Questo spiacevole episodio da il “la” a Famiglini per esporre qualche profonda riflessione sul verde pubblico cesenaticense.
24 giugno 2013 - Cesena, Cronaca, Politica, Società
CESENATICO – Ancora problemi alla viabilità nel territorio di Cesenatico. Nel luglio 2011 il PLI aveva già segnalato la pericolosità dei blocchi di cemento posti dall’amministrazione precedente a quella di Roberto Buda, che segnalavano l'inizio e la fine della vecchia “zona 30”, in un’area peraltro incentrata attorno alla contestata rotonda ubicata tra via Gramsci e via Don Minzoni.
17 giugno 2013 - Cesena, Cronaca, Politica, Società
Il Pli fotodocumenta la situazione di disagio
CESENATICO -  A Cesenatico è recentemente tornata agli onori della cronaca l'antica polemica incentrata sullo stato di degrado in cui versa viale Anita Garibaldi. Dopo decenni di incuria i segni evidenti di abbandono caratterizzano una delle più importanti arterie cittadine di collegamento tra il centro storico e la zona mare, nonché prestigiosa sede turistica di varie fiere paesane. Marciapiedi fatiscenti, buche, voragini di ogni forma e dimensione, dossi, avvallamenti, tratti di asfalto sbriciolato, resti di arredo urbano “sollevati” e “deformati” dalle radici dei pini rappresentano solo alcuni esempi della “galleria degli orrori” dipinta lungo quello che dovrebbe essere uno dei viali più decorosi della città. Il segretario del Pli, Axel Famiglini, comprova quanto poc’anzi affermato con una serie di immagini scattate proprio in questi giorni.
10 giugno 2013 - Turismo, Cesena, Cronaca, Cultura, Eventi, Società
CESENATICO - Le Olimpiadi della Matematica si celebrano ormai da molti anni a Cesenatico e vedono la partecipazione di oltre 1000 studenti selezionati in tutta Italia i quali, oltre a rappresentare l'elemento cardine di una delle più note e qualificanti competizioni scientifiche di carattere internazionale, inducono sul nostro comparto turistico un notevole beneficio di natura economica sia diretto che riflesso. “Ci segnalano a tal proposito un fatto piuttosto “curioso” e veramente poco edificante – interviene Axel Famiglini Segretario comunale del P.L.I. di Cesenatico - per la tipica natura ospitale della nostra città”. Il primo giovedì del mese di maggio di ogni anno l'organizzazione logistica delle Olimpiadi mette a disposizione di studenti e docenti un servizio di autobus che dalla stazione trasporta verso gli alberghi più di un migliaio di persone. L'afflusso dei partecipanti coinvolge ben 13 treni che giungono alla stazione di Cesenatico dalle ore 14,30 alle 20.00, con un picco di arrivi che si concentra tra le 17 e le 20.
3 giugno 2013 - Cesena, Cronaca, Politica, Società
I Liberali criticano il WWF
CESENATICO - La recente nota del WWF di Cesena, la quale viene presentata una giustificazione all’abbattimento selettivo delle nutrie presso il “Parco di Levante”, non convince il PLI che ritiene anzi si tratti di giustificazioni “ideologiche e politiche”. “Il ‘Parco di Levante’  - spiega il segretario dei Liberali, Axel Famiglini - rappresenta un ambiente naturale creato artificialmente inserito in seno ad un contesto urbano nel quale convivono diverse specie animali e vegetali ed in tal senso svolge un servizio pubblico nei confronti della collettività facendosi carico, fra le altre cose,  di quegli esseri viventi che non troverebbero spazio o accoglienza in nessun'altra parte del territorio comunale”.
31 maggio 2013 - Cesena, Cronaca, Società
Famiglini chiede all'amministrazione di fare un passo indietro
CESENATICO – “Ci appelliamo all'amministrazione comunale di Cesenatico affinché rinunci all' “inutile strage” di nutrie programmata presso il parco di levante per la notte del prossimo 4 giugno in quanto incompatibile con i più comuni dettami del normale vivere civile”. Dopo l’Enpa, anche il PLI, attraverso la presa di posizione del segretario del partito, Axel Famiglini, chiede una ferma decisione da parte dell’amministrazione di Cesenatico.
27 maggio 2013 - Cesena, Cronaca, Società
CESENATICO - Nel gennaio di quest'anno il PLI di Cesenatico aveva denunciato lo stato di degrado in cui versa il ponticello del parco di levante, nei pressi della casa colonica in disuso posta vicino al lago. “A seguito della nostra segnalazione – spiega Axel Famiglini, esponente dei Liberali - e del conseguente sopralluogo dei tecnici di “Cesenatico Servizi”, il Sindaco, in via precauzionale, aveva emesso un'ordinanza con la quale vietava l'utilizzo del suddetto ponticello per motivi di opportunità e sicurezza”.
6 maggio 2013 - Cesena, Cronaca, Società
Nonostante il record di materiale recuperato nel 2012, in città ci sono ancora numerose coperture
CESENATICO - A pochi giorni dal report sull’eternit presentato a Cesena, arriva la segnalazione di Axel Famiglini, segretario del Pli che in quel di Cesenatico ha rilevato l’importante presenza di diversi strutture di realizzate con questo pericoloso materiale “All'interno del territorio comunale di Cesenatico risulta ampia e  diffusa e rappresenta una vera e propria  spada di Damocle posta sulla salute dei cittadini – spiega Famiglini - Pannelli di eternit  sono tutt'ora visibili sia in piena zona turistica, sia nelle aree residenziali, artigianali, commerciali ed agricole. Negli ultimi anni  sono state promosse alcune campagne per il censimento e lo smaltimento dell'eternit, tuttavia ancora molto rimane da fare sul tema della  bonifica di questo materiale ritenuto universalmente assai pericoloso per la salute umana”.
29 aprile 2013 - Cesena, Cronaca, Politica, Società
Pli e cittadini preoccupati della viabilità di collegamento al nuovo casello autostradale
CESENATICO - Il Casello di Gatteo e la viabilità di Sala tornano agli onori della cronaca con un duro intervento del Partito Liberale Italiano che chiama in causa direttamente la Provincia, accusata di ignorare le richieste dei cittadini. “Nel gennaio scorso avevamo denunciato l'evidente contraddizione in essere tra il cartello posto sulla via Cesenatico che suggerisce agli  automezzi l'utilizzo di via Campone-Sala al fine di raggiungere il  casello di Gatteo e l'istituzione della zona 30 all'interno dell'abitato di Sala – spiega Axel Famiglini, segretario comunale del Pli di Cesenatico - sorta con lo scopo di calmierare il temuto aumento del traffico generato dal nuovo varco autostradale posto nel comune limitrofo”.
22 aprile 2013 - Cesena, Cronaca, Politica, Società
La denuncia del PLI sui quartieri Madonnina e Santa Teresa
CESENATICO - Le abbondanti piogge delle ultime settimane, per quanto benefiche ed auspicabili sia per l'agricoltura che per l'invaso di Ridracoli, unite ad un clima mite hanno spiacevolmente prodotto un abnorme crescita di ogni genere di erbacce su tutte le aree verdi del comune di Cesenatico. Questo fenomeno, del tutto naturale e prevedibile, oltre a provocare un peggioramento della qualità del decoro urbano, crea l'ambiente ideale per favorire la proliferazione di insetti di ogni specie, in particolare di parassiti potenziali portatori di malattie come le zecche le quali si insinuano nei giardini delle aree residenziali infestando gli animali domestici e costituendo un pericolo per gli stessi esseri umani, in particolare per i bambini.
Resta segretario fino al Congresso
CESENATICO - Giovedi 18 aprile alle ore 21 si è riunita la direzione comunale del Partito Liberale Italiano di Cesenatico convocata allo scopo di sanare le recenti dimissioni del segretario della locale sezione del Partito, Axel Famiglini. Dopo una minuziosa disamina della situazione politica locale e nazionale e a seguito della valutazione del lavoro svolto dal Partito sul territorio comunale nel corso degli ultimi anni, la direzione ha proposto a Famiglini di ritirare le dimissioni e di guidare il Partito fino al Congresso comunale che si dovrebbe tenere all'incirca nel mese di settembre ovvero alla scadenza naturale di tutte le cariche elettive.
16 aprile 2013 - Cesena, Cronaca, Politica, Società
I liberali di Cesena rinunciano al simbolo e lanciano “Progetto Liberale per la Civica”
CESENA – “Abbiamo da tempo dichiarato che sarebbe necessaria a Cesena, in vista delle prossime amministrative, la formazione di una lista civica alternativa a Pd e M5S. Riteniamo infatti che un duello tra queste sole due forze, come hanno paventato i risultati elettorali delle politiche di febbraio, escluderebbe la partecipazione di una fetta sostanziale di cittadini cesenati alla competizione per il nuovo sindaco”. Questo è il pensiero di Stefano Angeli, presidente del PLI che annuncia oggi l’abbandono del simbolo per abbracciare una nuova scelta. “Per essere competitiva una lista civica di questo tipo dovrebbe radunare tutte le forze che non si riconoscono nella maggioranza attuale di governo di centrosinistra né nel movimento di Grillo”, aggiunge il segretario del Pli cesenate Ugo Vandelli.
12 aprile 2013 - Cesena, Cronaca, Politica, Società
Il PLI riflette sulle contraddizioni del sistema di controllo degli accessi
CESENA – “Troviamo piuttosto sconcertante ciò che l’amministrazione di Paolo Lucchi dichiara a proposito di Icarus, ovvero che solo nei prossimi giorni, dopo lunghi e accurati controlli incrociati, partiranno le prime contravvenzioni, ma che comunque non sono ancora disponibili i dati certi sul numero di sconfinamenti nella Ztl, nemmeno per quel che riguarda le prime settimane di funzionamento del sistema.
6 aprile 2013 - Forlì, Cronaca, Società
Pli, “il patto potrebbe salvare il centro, per ora”
CESENA - Non tutti i mali vengono per nuocere: se da un lato il blocco imposto dal Patto di Stabilità sta allungando tempi di pagamento ai fornitori e la mancanza di liquidità impedisce i finanziamenti a manutenzioni, anche ordinarie, dall’altro, secondo gli esponenti del PLI, sta “graziando” il centro storico cesenate. “Siamo sempre stati critici con i parametri del Patto di Stabilità, considerandoli spesso eccessivamente rigidi e burocratici – confermano Stefano Angeli e Ugo Vandelli, rispettivamente presidente e segretario del Partito Liberale Italiano di Cesena  - ma stavolta dobbiamo dire che questo blocco imposto alla spesa dell’ente locale sembra aver evitato, per ora, al Comune di Cesena di compiere un grave errore urbanistico altrimenti difficilmente rimediabile, col preannunciato blocco del controverso progetto di riqualificazione di Piazza della Libertà”.
CESENA - "Di fronte alle crescenti difficoltà che le attività economiche cesenati incontrano, in particolare nel  settore del commercio, riteniamo necessario sollecitare ulteriormente l’amministrazione di Paolo Lucchi all’azione. Sappiamo come la crisi economico-finanziaria stia mettendo a dura prova il tessuto produttivo, anche locale, ma osserviamo anche come l’azione amministrativa del nostro comune non abbia agito fin’ora nel senso di alleviare o contrastare gli effetti della crisi, ma al contrario li abbia accentuati. L’aumento di pressione di tutti i tributi locali e l’applicazione sulle attività produttive dell’aliquota Imu massima è sempre stata oggetto di critica da parte nostra e di certo non ha aiutato le imprese a risollevarsi, in particolare s’è rivelata deleteria per le attività commerciali, schiacciate da costi gestionali sempre più elevati".
21 marzo 2013 - Cesena, Cronaca, Politica, Società
CESENA - “Convengo con chi sottolinea la vergogna di una E45 che va in pezzi dal giorno della sua apertura e che rende complicato e pericoloso il suo transito, e da tecnico del ramo devo dire che la soluzione non è semplice dato che andrebbe praticamente rifatta da capo, ma vorrei sottolineare come noi cesenati una piccola E45 l'abbiamo anche in casa nostra. Proprio in questi giorni infatti un'altra porzione di pavimentazione di via Cesare Battisti, realizzata ex novo nel 2007, sta collassando pericolosamente.
26 febbraio 2013 - Cesena, Politica, Società
Stefano Angeli, "Monti è incompiuto, Bersani superato"
CESENA - Per capire a cosa sta succedendo a livello nazionale, lasciando alla politica di discorrere della politica e a noi giornalisti di fare informazione, abbiamo cercato di fare il punto interpellando direttamente i politici locali, chiedendo loro, con 8 domande chiave cosa si prefigura all'orizzonte. Domande dirette, risposte chiare e non evasive: le regole del gioco sono chiare. Cosa emerge? lasciamo ai lettori il compito di farsi un'opinione.
26 febbraio 2013 - Cesena, Cronaca, Società
Ieri ennesimo intervento di ripristino, Angeli (PLI) “Ormai la vicenda è diventata una vera e propria farsa"
CESENA -  A tre anni di distanza non solo il problema di via Cesare Battisti non è stato risolto, nonostante i ripetuti e continui interventi di ripristino della pavimentazione stradale. Oggi torna sull’argomento il presidente del Partito Liberale Italiano di Cesena, Stefano Angeli che richiama alla memoria proprio i fatti più eclatanti della vicenda.
26 febbraio 2013 - Cesena, Cronaca, Politica, Società
CESENATICO - "Accogliamo molto favorevolmente la decisione di carattere cautelativo assunta dal sindaco relativa alla chiusura al transito dell'ultimo ponticello rimasto percorribile all'interno del parco di levante. Ci compiaciamo che l'amministrazione comunale non sia rimasta sorda alla nostra denuncia e si sia adoperata per approfondire quanto da noi segnalato". Con queste parole il segretario provinciale del PLI, Axel Famiglini commenta l'intervento dell'amministrazione cesenaticense che si è attivata per mettere in sicurezza l'area vietando i ponticelli al transito. Stessa soddisfazione per i liberali per quanto riguarda la microscopica rotonda costruita in via Saffi e l'intervento in viale Torino con la regolazione della velocità dei mezzi, così come per la messa in sicurezza dell'incrocio con via Cesare Abba.
12 febbraio 2013 - Cesena, Cronaca, Politica, Società
Il PLI denuncia "Ennesima rapina, ma politici distratti da elezioni"
CESENA - “Registriamo un’altra rapina a Cesena, stavolta alla tabaccheria di Sobborgo Federico Comandini, ennesimo episodio di criminalità di quella che un tempo gli amministratori locali definivano “l’isola felice” per la sicurezza”: il commento di Ugo vandelli e Stefano Angeli, rispettivamente segretario e presidente del Partito Liberale Italiano di Cesena è caustico. Il problema della sicurezza, per quanto le amministrazioni e le stesse forze dell’ordine invitino alla calma e alla pacatezza, suggerendo di prendere con “le pinze” i dati ed i fatti di cronaca registrati, è all’ordine del giorno e i cittadini di tutto il territorio, sia di quello cesenate che di quello forlivese ne sanno qualcosa.
11 febbraio 2013 - Cesena, Cronaca, Società
Famiglini (PLI): "carenze strutturali del sistema di difesa costiero del litorale"
CESENATICO - La recente tempesta marina che si è abbattuta lungo la riviera romagnola ha nuovamente messo in  luce le carenze strutturali del sistema di difesa costiero del litorale di Cesenatico: lo rileva il segretario provinciale del PLI Axel Famiglini, che sostiene come il meccanismo delle porte vinciane, essendo collocato troppo a monte rispetto l'imboccatura portuale, non protegga i locali ubicati lungo i moli guardiani. La scelta di collocare uno sbarramento mobile idoneo e a prova di insabbiamento nei pressi dell'imboccatura del porto canale avrebbe reso, nonostante i costi, così come spiega ancora una volta Famiglini, l'intero progetto più razionale mettendo in piena sicurezza l'intera asta portuale ed  evitando che l'attuale ubicazione delle porte vinciane potesse produrre sia un aggravamento del fenomeno dell'erosione dei moli guardiani che un aumento della probabilità di allagamento dei locali adiacenti.
1 febbraio 2013 - Cesena, Politica, Società
Il PLI si chiama fuori dal dibattito, "più importante occuparsi dei problemi tangibili della città"
CESENATICO - La direzione comunale del Partito Liberale Italiano, riunitasi ieri sera, ha deciso all'unanimità di mantenersi estranea alla “querelle” sulla decisione della Giunta comunale di rispolverare gli ormai famosi busti di Mussolini e di Vittorio Emanuele III.  “Questa deliberazione, che a nostro avviso va letta come una strizzatina d'occhio all'estrema destra del nostro Paese, ha avuto come risultato quello di far sorgere una strumentale ribellione da parte di forze eterogenee in nome del condiviso ideale antifascista rispolverato per l'occasione elettorale” – spiegano i vertici del partito che poi continuano: “Noi pensiamo che porre due busti in uno spazio museale come  mera rappresentazione di una testimonianza di una recente epoca storica non debba scandalizzare nessuno tranne che per la chiara intenzione elettorale che sottende tale operazione”.
Condividi contenuti
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.