PIL

26 aprile 2017 - Forlì, Cesena, Economia & Lavoro
Dovrebbe raggiungere l’1,3 e avvicinare i “Paesi core” dell’area euro
Rivista all’1,3 per cento la stima dell’aumento del PIL: l’Emilia-Romagna si prospetta come prima regione per crescita anche nel 2017 e avvicina i “Paesi core” dell’area euro. Si conferma il positivo ciclo degli investimenti e riprende il forte traino delle esportazioni. Accelerazione dell’industria, ripresa delle costruzioni. Cresce l'occupazione e il ritorno sul mercato dei lavoratori scoraggiati rallenta temporaneamente la discesa della disoccupazione
FORLI' / CESENA - 40 anni fa l’Italia fu tra i primi Paesi che avviarono nuove relazioni diplomatiche con il Vietnam, appena riunito al termine di una terribile guerra civile; da allora molte cose sono cambiate e il Vietnam è diventato una delle economie trainanti del sud est asiatico, caratterizzata da un tasso di aumento del Pil superiore al 4%, da una sempre più elevata domanda di beni di consumo e da un crescente potere d’acquisto. E’ quindi un mercato molto interessante soprattutto nei settori agroalimentare, meccanico, delle infrastrutture, del turismo e dei servizi.
19 aprile 2013 - Forlì, Cesena, Economia & Lavoro, Società
Un accordo per l'anticipazione dei pagamenti alle imprese creditrici degli Enti locali
FORLI’ / CESENA - Bankitalia ha stimato il debito delle pubbliche amministrazioni a quota 91 miliardi di euro di cui il 12% è stato ceduto alle banche con la clausola pro soluto. Questo debito pesa all'economia del paese ben 5 punti di Pil e a quanto risulta il 25% delle imprese dichiara di avere crediti verso le pubbliche amministrazioni. Per fare fronte a questa situazione è stato sottoscritto un accordo tra Camera di Commercio di Forlì Cesena, Collegio Notarile di Forlì Cesena e Rimini , Cassa dei Risparmi, Federazione di Banche di Credito Cooperativo dell'Emilia Romagna, Intesa san Paolo, Unicredit e Monte dei Paschi di Siena.
Banchi di raccolta firme al Duomo e a San Vittore di Cesena
CESENA - Continua anche nel cesenate la raccolta firme “liberaladomenica”, la campagna con la quale si chiede di far tornare alle Regioni la potestà e la scelta sulle aperture domenicali delle attività commerciali avviata ufficialmente alla fine di novembre da Confesercenti nazionale, con il sostegno della Conferenza Episcopale Italiana e dei Sindacati Filcams-CGIL, Fisascat-CISL, Uiltucs-UIL. Un impegno il cui obiettivo non è quello di vietare aperture festive e domenicali, ma di renderle compatibili con effettive esigenze degli imprenditori e dei consumatori. La determinazione della Confesercenti è rafforzata  dalla lunga crisi che sta falciando le piccole imprese e i redditi delle famiglie. Le previsioni per il prossimo anno sono indicative: PIL, spesa, reddito, investimenti, vendite hanno tutti segni meno, crescono solamente disoccupazione, fallimenti, investimenti e le imprese che chiudono.
21 agosto 2012 - Forlì, Cronaca, Politica, Società
Poeta (Rifondazione): «Governo ingiusto: taglia le province, ma lascia i consorzi al loro posto»
  «Le nuove province vanno contro ogni regola di democrazia». Questo, in sintesi, l’intervento del capogruppo del Carroccio in consiglio provinciale Gian Luca Zanoni, ospite del dibattito che si è tenuto domenica sera alla festa della Lega Nord di Castrocaro Terme e che aveva ad oggetto proprio il tema della Provincia unica e della Regione Romagna.
11 gennaio 2012 - Cesena, Agenda, Cultura, Società
Venerdì 13 gennaio alle ore 21 nella sala conferenze del Palazzo del Turismo di Cesenatico un incontro aperto alla cittadinanza con il fondatore del Movimento Nazionale per la Decrescita Felice, “Maurizio Pallante”.
16 dicembre 2011 - Forlì, Cesena, Cronaca, Economia & Lavoro
Confartigianato annuncia: "A fine anno il prodotto interno lordo della regione si dovrebbe attestare sopra quota 138 miliardi di euro, una cifra sicuramente importante ma in forte ridimensionamento".
Condividi contenuti
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.