Luigino Bruni

9 novembre 2011 - Forlì, Agenda, Economia & Lavoro
In questa fase storica il pensiero va a nuove forme di economia, non più schiacciate dalla centralità della finanza, ma basate su un capitale fortemente sociale, una sorta di "economia buona", capace di mettere al centro la persona con le proprie fragilità e potenzialità e di privilegiare le "relazioni" a scapito delle "competizioni" nel rapporto fra persone e imprese, al fine di creare nuove sinergie utili per progettare il futuro
Condividi contenuti
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.