Fiom

La multinazionale ha annunciato il trasferimento delle produzioni in Cina
FORLI’ - Venerdì scorso si è svolto un incontro presso la sede dello stabilimento Dometic Italy di Forlì dove i manager della multinazionale hanno annunciato un drastico ridimensionamento della presenza in Italia con la chiusura di tutte le sedi italiane, i siti commerciali di Torino e Bologna e i siti di Forlì di via dei Mercanti – uffici e magazzino – e via Zignola, ad eccezione di quella forlivese di via Virgilio. Il piano presentato dalla Dometic prevede anche la cessazione totale della produzione nel sito di Forlì ultimo stabilimento produttivo rimasto in Italia. A diffondere la notizia sono la Fiom Cgil e la Uilm, che commentano duramente la scelta operata dall’azienda: “Questa scelta arriva nonostante lo stabilimento forlivese sia, secondo la stessa multinazionale, altamente competitivo e che abbia prodotto importanti profitti negli ultimi anni. A Forlì la Dometic occupa una settantina di dipendenti, di cui 16 in via dei Mercanti, i restanti in via Virgilio.
Riscontrati "rischi da interferenza"
FORLI’ – Nella giornata di oggi Fim Cisl, Fiom Cgil, Uilm sono stati informati dalla Direzione dello stabilimento Electrolux di Forlì, che a seguito del sopralluogo effettuato dalla Medicina del Lavoro il 6 novembre, sulla base delle richieste sia della RSU che delle Organizzazioni Sindacali in riferimento al principio di incendio del 25 ottobre scorso, l’azienda è stata sanzionata. Sarebbe stata riscontrata una violazione dell’articolo 26 del Decreto 81/2008, e cioè non si sarebbe ottemperato agli obblighi in capo all’azienda in presenza di lavorazioni da parte di ditte esterne all’interno dello stabilimento.
Anche Forlì si prepara alla manifestazione nazionale della Cgil
FORLI’ - Sabato 18 maggio 2013 i metalmeccanici si mobilitano e scendono in piazza a Roma per il diritto al lavoro, all’istruzione, alla salute, al reddito, alla cittadinanza, per la giustizia sociale e la democrazia.  In questi giorni si stanno svolgendo assemblee nelle fabbriche (oggi si tengono le assemblee alla Trasmital-Bonfiglioli con la presenza di Bruno Papignani, segretario regionale della FIOM CGIL), volantinaggi ed iniziative verso la manifestazione.
6 maggio 2013 - Forlì, Agenda, Cronaca, Eventi, Società
Al circolo arci di via val verde l'incontro "Per una nuova Finanza pubblica e Sociale"
FORLI' - Martedì 7 maggio alle ore 17.00 al circolo Arci di via Valverde si terrà un incontro pubblico dedicato al lavoro, all’acqua e ai beni comuni dal titolo “Per una nuova Finanza Pubblica e Sociale”. L’appuntamento anticipa e prepara alla manifestazione nazionale della Fiom che si terrà il 18 maggio prossimo.
Proponendo un "reddito minimo per i cittadini" si lancia una manifestazione nazionale a Roma
FORLI' - I dati aggiornati ad oggi e frutto di elaborazione della Fiom Cgil di Forlì, relativi alla dimensione della crisi nel settore metalmeccanico nel territorio, dimostrano si stia attraversando oggi, il momento peggiore della crisi del settore. I numeri parlano chiaro: oggi a Forlì, nell’industria metalmeccanica ci sono 34 imprese e 1006 lavoratori in CIGO, 11 imprese e 2182 lavoratori in CIGS, un’impresa in Contratto di Solidarietà con 16 dipendenti e 4 aziende industriali in Cassa in Deroga con 83 lavoratori interessati. In totale nel settore dell’industria registriamo 50 aziende in crisi e in queste aziende sono complessivamente occupati 3287 lavoratori e lavoratrici. Nell’artigianato metalmeccanico si contano 125 aziende in Cassa in Deroga e 700 lavoratori interessati.
Tutti al lavoro per trovare una soluzione sulle retribuzioni arretrate
FORLI’ - E’ stato firmato ieri, mercoledì 17 aprile 2013, presso la sede dell’azienda Fase Engineering spa un verbale di incontro che, dopo le tensioni che si sono registrate nei giorni scorsi, segna una ripresa del confronto tra le Organizzazioni Sindacali FIM FIOM UILM e la RSU con la Direzione aziendale, con l’obiettivo di trovare un accordo condiviso che salvaguardi la continuità aziendale e metta in sicurezza le retribuzioni ad oggi arretrate dei dipendenti.
Prosegue la lotta dei sindacati per il riconoscimento dei premi 2012
FORLI’ - Si sono svolte lunedì 15 aprile le assemblee dei lavoratori dello stabilimento Marcegaglia di Forlì per fare il punto sulla situazione della vertenza per il rispetto degli impegni assunti dall’azienda con il Contratto Aziendale. Il 10 aprile 2013 si è tenuto l’incontro tra Direzione aziendale, RSU e Sindacati nel corso della quale l’azienda ha confermato l’intenzione di non corrispondere alcun saldo premio del 2012, di non procedere a trattenere l’acconto già erogato in luglio (pari a 325 euro) e che per evitare questa trattenuta utilizzerà l’acconto del premio previsto in luglio 2013 (pari a 350 euro).
La Fortezza di Forlimpopoli si trasferisce a Pianoro e Scarperia
FORLIMPOPOLI - Il  gruppo La Fortezza chiude lo stabilimento di Forlimpopoli e trasferisce tutto a Pianoro  (Bologna) e Scarperia (Firenze). “
Raggiunto un accordo in vista della chiusura dell'azienda
FORLI’ - L’azienda Smart Rettifiche di Forlì, che dal 1949 si occupa di rettifiche motori nel territorio forlivese, che nelle scorse settimane aveva annunciato la chiusura dell’azienda e il licenziamento immediato dei suoi dipendenti, ha fatto un passo indietro. Durante un incontro svoltosi presso la sede dell’Amministrazione Provinciale alla presenza dell’assessore al lavoro Denis Merloni è stato raggiunto un accordo per l’apertura di un periodo di cassa integrazione straordinaria in deroga che permetta ai lavoratori di avere un minimo di protezione in vista della chiusura dell’azienda per cui lavoravano da tanti anni.
20 marzo 2013 - Forlì, Economia & Lavoro, Società
Lavoratori in corteo su via Mattei
FORLI’ - Terzo giorno di sciopero alla Marcegaglia di Forlì per chiedere all’azienda il rispetto degli impegni assunti con il contratto aziendale di luglio 2011. Dopo l’assemblea in sciopero di venerdì scorso, il presidio dei cancelli lunedì, i cortei interni di ieri, oggi i lavoratori dello stabilimento Marcegaglia di Forlì, nell’ambito dello sciopero di un’ora su tutti i turni di lavoro, sono usciti in corteo dalla fabbrica e hanno manifestato su via Mattei, anche per rendere visibile la loro protesta.
Lavoratori in sciopero e annunciate ulteriori iniziative di lotta
FORLI’ - Nella giornata di ieri di è svolto l’incontro tra Fim Fiom Uilm e la Rsu di stabilimento Marcegaglia di Forlì con la Direzione aziendale, rappresentata dall’ex direttore Aldo Fiorini (oggi direttore dello stabilimento di Ravenna) e dal nuovo direttore Lorenzo Bonacina, per verificare i risultati del contratto aziendale riferiti all’anno 2012. L’azienda ha comunicato che il premio sul 2012 non è stato raggiunto, secondo i dati che sono stati forniti alla delegazione sindacale. Innanzitutto i delegati, insieme ai funzionari sindacali, hanno contestato i dati, che non sono verificabili da parte dei lavoratori e a partire dal fatto che è inaccettabile sentire che il 2012 è stato anno di crisi quando non si è mai discusso o nemmeno accennato al ricorso ad ammortizzatori sociali e anche dal momento che sul 2012 si sono registrate 16.000 ore di straordinario.
Dipendenti salvi grazie all'acquisto da parte della ferrarese Erre Effe Group
FORLI’ CESENA - Il 31 dicembre dello scorso anno a causa della  pesantissima crisi economica che ha colpito il territorio e in particolare il settore dell’auto chiudeva i battenti, dopo 50 anni di onorata carriera  Lanzoni Giordano, storico concessionario del marchio BMW della nostra provincia. I 22 dipendenti, 16 dei quali impiegati nel sito produttivo di Forlì e 6 in quello di Cesena, grazie alla sottoscrizione del 20 dicembre di un accordo in Provincia, stanno usufruendo degli ammortizzatori sociali che garantiranno un reddito per l’anno 2013. Da allora è iniziata una lunga e complessa trattativa volta a ricercare un nuovo acquirente che potesse garantire ai lavoratori della Lanzoni la continuità dell’occupazione e dell’attività anche per evitare il disperdersi di professionalità di alto livello. Tale ricerca ha portato  la FIOM-CGIL, LA UILM-UIL, assieme con le altre Organizzazioni Sindacali interessate a prendere contatti con Erre Effe Group Spa, soggetto attivo nel territorio ferrarese, che già gestisce diversi concessionari BMW a Rovigo, Ferrara e Monselice ed occupa più di 60 dipendenti.
Raggiunto un accordo per la mobilità solo su base volontaria ed incentivata
FORLI’ - A seguito della formalizzazione da parte di CCLG spa e anche dalla controllata CCLG Energy di un numero pari a 12 esuberi complessivi sulle due aziende, che occupano a Forlì circa 120 lavoratori (110 in CCLG spa, una decina in Energy), nei giorni scorsi si è svolta, anche dopo aver effettuato una prima assemblea di mandato con tutti i lavoratori dell’azienda, una trattativa serrata tra RSU, FIM FIOM UILM e la Direzione aziendale CCLG assistita dalla CNA provinciale.
Interessati gli stabilimenti di Calderara di Reno, di Sala Bolognese (Bo), di Forlì e di Vignola (Mo)
FORLI'- Cassa integrazione straordinaria, a rotazione, per crisi aziendale della durata di 12 mesi per i dipendenti della Bonfiglioli Riduttori Spa. Questo è quanto contenuto nell’accordo firmato oggi, in viale Aldo Moro, dalla Regione Emilia-Romagna, dalle Province di Modena e di Bologna, da Bonfiglioli Riduttori Spa assistita da Unindustria Bologna e Forlì-Cesena, dalle Rsu aziendali, da Fiom-Cgil (regionale e delle province di Bologna, Modena e Forlì) e Uim-Uil di Forlì. L’accordo riguarda gli stabilimenti di Calderara di Reno, Sala Bolognese (Bo), Forlì e Vignola (Mo). Le parti esamineranno, con cadenza trimestrale e comunque su richiesta di una di esse, la situazione aziendale e l’andamento della Cig straordinaria e, almeno tre mesi prima del termine della stessa, procederanno ad un esame complessivo della situazione
28 febbraio 2013 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro, Società
Lunedì la firma dell’intesa in Regione
FORLI’ - Oggi, giovedì 28 febbraio si sono svolte le assemblee alla Bonfiglioli riduttori di Forlì (stabilimento Trasmital) per informare i lavoratori sull’accordo siglato martedì scorso 26 febbraio in tarda serata nella sede di Confindustria di Forlì dopo una trattativa iniziata nella mattinata. Nell’accordo, siglato da Fiom e Uilm e che sarà ratificato lunedì prossimo in Regione, è presente un piano industriale che sarà oggetto di ulteriori incontri di dettaglio, ma che prevede rientri di lavorazioni meccaniche e montaggi, la costruzione di un polo logistico unico, una discussione sull’organizzazione del lavoro e sulla produttività ed investimenti nel biennio 2013 – 2014 per 11 milioni di euro negli stabilimenti Emiliano Romagnoli.
18 febbraio 2013 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro, Società
FORLI’ - La crisi porta nuovi tesserati alla CGIL. A 5 anni dall’inizio della crisi strutturale che ha colpito il Paese, la Camera del Lavoro di Forlì ha fatto registrare una crescita sia di lavoratori attivi che di pensionati per un totale di 31.675 iscritti nel 2012 contro i 31.434 del 2011. “Ci preme evidenziare – commentano dalla Cgil - che i lavoratori attivi sono 14.097 (+ 25 sul 2011) e che 3.141 di questi, pari al 35%, hanno meno di 35 anni. Le donne iscritte sono a 16.222, oltre il 50% del totale”. Le categorie maggiormente colpite dalla crisi sono nei fatti quelle che crescono maggiormente: la FILCAMS (commercio e servizi), prima categoria dei lavoratori attivi della Confederazione, supera i 2.500 iscritti con un aumento del 5% circa, mentre la FIOM (metalmeccanici) raggiunge i 2.465.
7 febbraio 2013 - Forlì, Economia & Lavoro, Società
La Fiom: “Suggeriamo ricorso ai contratti di solidarietà”
  FORLÌ. “Un negoziato complesso e difficile che deve vedere la partecipazione, il protagonismo e la determinazione dei lavoratori”. È in questo modo che la Fiom commenta l'incontro di ieri a Mestre con i dirigenti dell'Electrolux. Nel corso dell'incontro si è parlato anche dello stabilimento forlivese.
5 dicembre 2012 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro, Società
Continuano però lo sciopero e il presidio di fronte ai cancelli
BERTINORO - E’ in continua evoluzione la vertenza in corso alla CTE (ex Bizzocchi di Bertinoro). Nella tarda serata di ieri, dopo che in risposta alla comunicazione di trasferimento per tutto il personale a Rovereto e Rivoli Veronese a decorrere dal 1 gennaio prossimo i lavoratori avevano occupato la fabbrica insieme a FIM FIOM UILM, l’azienda ha formalizzato la sospensione della comunicazione di trasferimento e, a fronte di questa formalizzazione, i lavoratori hanno deciso di proseguire con lo sciopero, ma sospendendo l’occupazione della fabbrica mantenendo comunque un presidio davanti ai cancelli della fabbrica.
5 dicembre 2012 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro, Società
Sciopero generale e trasferta toscana per i lavoratori che reclamano un chiaro piano industriale
FORLIMPOPOLI - Nella giornata di oggi, mercoledì 5 dicembre 2012, le lavoratrici ed i lavoratori dello stabilimento di Forlimpopoli del Gruppo “La Fortezza” sono partiti alle 5.00 del mattino per raggiungere, insieme ai colleghi dello stabilimento di Pianoro (BO), sede principale del Gruppo a Scarperia (Firenze), per lo sciopero generale di tutto il gruppo indetto dalla FIOM di Firenze, Bologna e Forlì e dal Coordinamento delle RSU del gruppo. Lo sciopero, che ha registrato un’adesione pressoché totale dei lavoratori in tutti e tre gli stabilimenti, è stato indetto contro l’assenza di un vero piano industriale del Gruppo e contro il rischio di chiusure di stabilimenti (a partire da quello di Forlimpopoli) e contro il trasferimento di 11 lavoratori da Forlimpopoli a Pianoro.
3 dicembre 2012 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro
“L’azienda ha portato alle delegazione sindacale una proposta offensiva”
BERTINORO - Dopo che nella giornata di venerdì scorso 30 novembre le trattative con la Direzione del Gruppo CTE si sono interrotte, questa mattina si è svolta l’assemblea dei lavoratori dello stabilimento di Bertinoro (ex Bizzocchi). L’assemblea ha confermato il giudizio dato nell’incontro di venerdì da FIM FIOM UILM e dalla RSU nei confronto della proposta scritta avanzata dalla Direzione di Gruppo per raggiungere un accordo che porta alla chiusura dello stabilimento di Bertinoro nel 2013 e il licenziamento della stragrande maggioranza dei lavoratori (tranne i pochissimi a cui verrà chiesto e che accetteranno il trasferimento a Rovereto).
22 novembre 2012 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro, Società
I sindacati si dicono soddisfatti e sospendono lo sciopero
SANTA SOFIA  - Oggi pomeriggio si è svolto un incontro con la Direzione ACIS che ha mostrato alla delegazione sindacale, composta da Fim Fiom Uilm e dalla Rsu aziendale, una lettera di manifestazione di interesse ad entrare nel nuovo assetto societario - che unificherà ACIS e CISS – attraverso un affitto d’azienda e successivamente l’acquisizione di entrambi i complessi aziendali da parte della Cangialeoni Group srl.
12 novembre 2012 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro
I lavoratori di Forlimpopoli rischiano il trasferimento a Pianoro
FORLIMPOPOLI - Si è svolta questa mattina l’assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori del sito di Forlimpopoli de “La Fortezza”, azienda specializzata nella produzione di arredi per supermercati e che in Italia ha, oltre alla sede produttiva principale a Scarperia (FI) anche due siti a Pianoro (BO) e Forlimpopoli, dove sono occupati oggi 33 lavoratori e lavoratrici. Lo stabilimento della città artusiana è già stato attraversato da una riorganizzazione con uscite volontarie ed incentivate di lavoratori qualche anno fa e oggi vede attivo fino al 25 marzo 2013 un contratto di solidarietà, che esclude i licenziamenti e redistribuisce il lavoro su tutto il personale.
2 novembre 2012 - Forlì, Cronaca, Politica, Sanità, Società
L'azienda non pagherà gli operai che avevano smesso di lavorare
  FORLI'. Paradossale ma vero. L'azienda Electrolux ha comunicato alle rappresentanze unitarie sindacali che tratterrà la retribuzione di tutti quei lavoratori che, nel giorno dell'incendio (vedi: http://www.forli24ore.it/news/forli/0025663-principio-dincendio-allelectrolux-fiom-insorge), non ripresero immediatamente a lavorare. In totale, quarantacinque minuti di stipendio in meno.
29 ottobre 2012 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro, Società
Fiom critica sugli avvenimenti registratisi in azienda
FORLI’ - Nelle scorse settimane è arrivata la notizia del fallimento dell’ azienda forlivese Giunchi Giordano srl, attiva nel campo degli infissi e nell’edilizia con sede a Forlì in Via Schiapparelli. L’Azienda da diversi mesi si trovava in una difficile situazione finanziaria ed era in ritardo con il pagamento delle retribuzioni dei dipendenti, ritardo che aveva raggiunto le sei mensilità, secondo quanto comunicato dalla Fiom. Diversi sono stati nel tempo i tentativi compiuti dal Sindacato e dai lavoratori, anche attraverso il coinvolgimento delle istituzione locali, di trovare soluzioni volte a garantire continuità lavorativa e di reddito.
25 ottobre 2012 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro, Società
FORLI’ - Questa mattina, dopo che già nella giornata di ieri a seguito di lavori svolti nella zona dismessa dello stabilimento Electrolux di Forlì, anche con la presenza di macchine scavatrici, si erano verificate diffusioni di fumi anche in altre zone della fabbrica con evidenti disagi per le lavoratrici ed i lavoratori, si è verificato un principio di incendio nella zona “ex smalteria” dell’area dismessa dello stabilimento. A seguito della diffusione in gran parte della fabbrica dei fumi generati da tale principio di incendio i lavoratori hanno spontaneamente evacuato lo stabilimento restando per un paio d’ore fuori dalla fabbrica, mentre sul posto intervenivano i vigili del fuoco.
Condividi contenuti
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.