Fim

24 giugno 2016 - Forlì, Fotonotizie, Economia & Lavoro
FORLÌ. Nella giornata odierna i metalmeccanici forlivesi sono tornati a incrociare le braccia per il rinnovo del contratto nazionale.
21 novembre 2014 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro, Società
Proclamato uno sciopero per l'intera giornata di lunedì 24 novembre
FORLI' - Fim Fiom e Uilm di Forlì e la RSU CCLG spa, su mandato dell’assemblea dei lavoratori svoltasi mercoledì 5 novembre 2014, a comunicare che è proclamato  uno sciopero di tutti i lavoratori CCLG spa e CCLG Energy per l’intera giornata di lunedì 24  novembre 2014, con presidio dei lavoratori davanti alla Prefettura, dove si svolgerà l’incontro istituzionale richiesto dalle Organizzazioni Sindacali in merito alla situazione dell’azienda e al pagamento delle retribuzioni in arretrato.
27 giugno 2014 - Economia & Lavoro
Cinque ore di confronto per confermare 70 dipendenti a tempo indeterminato
SANTA SOFIA - Sono servite 5 ore di confronto per raggiungere l'accordo sindacale insieme alla nuova proprietà che acquisirà la Vis Mobility di Santa Sofia. Confermati 70 dipendenti a tempo indeterminato e la gestione individuale del trattamento di fine rapporto
I Sindacati organizzano davanti all'ex Acis di Santa Sofia, una manifestazione pubblica
FORLI’ - Questa mattina si è svolta dalle 10.00 alle 11.00 a Santa Sofia presso l’ex stabilimento Acis l’assemblea dei lavoratori della Vis Mobility e dei cassintegrati di Acis e Ciss.   L’assemblea è stata convocata con urgenza da FIM FIOM UILM, dal momento che ieri lunedì 5 maggio siamo stati informati dalla direzione di Vis Mobility che il curatore fallimentare di Acis e Ciss, rag Claudio Casellato, ha comunicato la risoluzione dei contratti di affitto con Vis Mobility: la data ultima per la riconsegna dei complessi aziendali sarebbe il 18 maggio 2014.
14 febbraio 2014 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro, Società
FORLI’ - Nella serata di mercoledì la Direzione dello stabilimento di Forlì ha consegnato alle RSU aziendali e ai segretari territoriali di FIM FIOM UILM un’ennesima lettera “la seconda nel giro di due giorni”, sottolineano i sindacati, “in cui si annuncia il rischio concreto che i lavoratori e le lavoratrici occupati nel reparto piano siano messi in libertà dal 14 febbraio a causa di difficoltà organizzative  nello specifico la saturazione dei pallet utilizzati per lo stoccaggio che l’azienda registra nell’immagazzinamento dei piani cottura prodotti”.
12 dicembre 2013 - Forlì, Economia & Lavoro, Politica, Società
SANTA SOFIA - “Leggendo una dichiarazione stampa di queste ore del consigliere regionale Bartolini del PDL riteniamo necessario fare chiarezza in merito alla situazione, assolutamente complicata, in cui si trovano le lavoratrici e i lavoratori del Gruppo ACIS di Santa Sofia”: con questi termini si apre la nota congiunta inviata dalle segreterie di Fim, Fiom e Uilm per ribattere alle dichiarazioni del consigliere regionale del PdL.
19 novembre 2013 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro, Società
Le Istituzioni locali si attivano per avviare un incontro con il Governo
FORLI’ - Si è svolto questa mattina alle 9.30 l'incontro convocato dalla Prefettura di Forlì, su richiesta delle Organizzazioni Sindacali di categoria e Rsu dell’electrolux, in merito alla crisi che sta investendo tutti gli stabilimenti italiani del gruppo.  
7 novembre 2013 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro, Società
Oggi blocco dei cancelli, i sindacati vogliono l’intervento del Governo
FORLI’ - Una nuova giornata di lotta oggi per i lavoratori e le lavoratrici della Electrolux di Forlì, da giorni mobilitati contro le decisioni annunciate dal Board della multinazionale che prevedono ulteriori 461 esuberi in Italia prodotti dal taglio di 200 impiegati e dallo spostamento di produzioni verso gli stabilimenti dell’Est europeo, oltre alla messa sotto “investigazione” di tutti e quattro gli stabilimenti dell’elettrodomestico nel nostro paese (Porcia, Susegana, Solaro e Forlì).
29 ottobre 2013 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro, Società
Probabili 500 licenziamenti in tutta Italia, produzioni forlivesi rischiano meno
FORLÌ. Sedici ore di sciopero entro venerdì 9 novembre per protestare contro le decisioni della Electrolux. È quanto hanno deciso ieri i sindacati Fiom, Uilm e Fim, a seguito dell'incontro di ieri a Mestre con la Direzione Electrolux, in cui l'azienda ha presentato un piano per gli stabilimenti italiani che prevede una rapida indagine conoscitiva della situazione delle fabbriche italiane e, subito dopo, una serie di cambiamenti radicali nell'intero impianto. Si parla del licenziamento di circa cinquecento persone. Giovedì 31 ottobre, a Forlì, si terranno le assemblee sindacali in fabbrica.
9 settembre 2013 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro
In tre punti si cerca di portare avanti una trattativa ormai arenatasi da troppo tempo
FORLI’ - Di fronte alla situazione in cui le trattative con i rappresentanti della Dometic Italy sono di fatto bloccate, Fiom Fim e Uilm di Forlì e i delegati sindacali dello stabilimento forlivese dell’azienda hanno inviato oggi una lettera direttamente all'Amministratore delegato (CEO) del Gruppo Dometic, Roger Johansson.
25 luglio 2013 - Forlì, Economia & Lavoro, Società
Fiom: “Siamo al minimo assoluto nelle relazioni con l'azienda”
FORLÌ. Poca disponibilità al dialogo: è quanto lamentano Fim Fiom e Uilm, in merito alla questione del rinnovo del contratto aziendale alla Marcegaglia, che scadrà il 31 dicembre 2014. Oggi si sono tenute ulteriori assemblee per decidere la linea d'azione. Dal sindacato ci si aspettava un'apertura da parte dell'azienda dopo l'interessamento del sindaco Balzani, dell'onorevole Marco di Maio e del consigliere regionale Thomas Casadei. 
13 luglio 2013 - Forlì, Agenda, Politica, Società
Fim, Fiom e Uilm, "Non lasceranno nulla di intentato per difendere i posti di lavoro"
SANTA SOFIA - I Sindacati uniti, ancora una volta, per tutelare i diritti dei lavoratori. Giovedì 18 luglio Fim, Fiom e Uilm i dipendenti del gruppo Acis incroceranno le braccia e manifesteranno a Santa Sofia. “La Manifestazione ha un obiettivo preciso – spiegano con una nota i sindacati - riteniamo che l’ACIS sia un “bene pubblico” fatto di saperi, professionalità, tecnologie e posti di lavoro che sono una ricchezza per tutto il territorio e in modo particolare per la vallata del Bidente”.  
Previsto per giovedì l’incontro con il management svedese
FORLI’ - In questi giorni i lavoratori della Dometic hanno messo in atto le azioni di lotta decise in assemblea e finalizzate a contrastare la scelta della multinazionale di trasferire le produzioni in Cina e per sostenere il “piano sociale” presentato da Fim, Fiom, e Uilm ed approvato dall’assemblea dei lavoratori.
Riscontrati "rischi da interferenza"
FORLI’ – Nella giornata di oggi Fim Cisl, Fiom Cgil, Uilm sono stati informati dalla Direzione dello stabilimento Electrolux di Forlì, che a seguito del sopralluogo effettuato dalla Medicina del Lavoro il 6 novembre, sulla base delle richieste sia della RSU che delle Organizzazioni Sindacali in riferimento al principio di incendio del 25 ottobre scorso, l’azienda è stata sanzionata. Sarebbe stata riscontrata una violazione dell’articolo 26 del Decreto 81/2008, e cioè non si sarebbe ottemperato agli obblighi in capo all’azienda in presenza di lavorazioni da parte di ditte esterne all’interno dello stabilimento.
Tutti al lavoro per trovare una soluzione sulle retribuzioni arretrate
FORLI’ - E’ stato firmato ieri, mercoledì 17 aprile 2013, presso la sede dell’azienda Fase Engineering spa un verbale di incontro che, dopo le tensioni che si sono registrate nei giorni scorsi, segna una ripresa del confronto tra le Organizzazioni Sindacali FIM FIOM UILM e la RSU con la Direzione aziendale, con l’obiettivo di trovare un accordo condiviso che salvaguardi la continuità aziendale e metta in sicurezza le retribuzioni ad oggi arretrate dei dipendenti.
Prosegue la lotta dei sindacati per il riconoscimento dei premi 2012
FORLI’ - Si sono svolte lunedì 15 aprile le assemblee dei lavoratori dello stabilimento Marcegaglia di Forlì per fare il punto sulla situazione della vertenza per il rispetto degli impegni assunti dall’azienda con il Contratto Aziendale. Il 10 aprile 2013 si è tenuto l’incontro tra Direzione aziendale, RSU e Sindacati nel corso della quale l’azienda ha confermato l’intenzione di non corrispondere alcun saldo premio del 2012, di non procedere a trattenere l’acconto già erogato in luglio (pari a 325 euro) e che per evitare questa trattenuta utilizzerà l’acconto del premio previsto in luglio 2013 (pari a 350 euro).
20 marzo 2013 - Forlì, Economia & Lavoro, Società
Lavoratori in corteo su via Mattei
FORLI’ - Terzo giorno di sciopero alla Marcegaglia di Forlì per chiedere all’azienda il rispetto degli impegni assunti con il contratto aziendale di luglio 2011. Dopo l’assemblea in sciopero di venerdì scorso, il presidio dei cancelli lunedì, i cortei interni di ieri, oggi i lavoratori dello stabilimento Marcegaglia di Forlì, nell’ambito dello sciopero di un’ora su tutti i turni di lavoro, sono usciti in corteo dalla fabbrica e hanno manifestato su via Mattei, anche per rendere visibile la loro protesta.
Lavoratori in sciopero e annunciate ulteriori iniziative di lotta
FORLI’ - Nella giornata di ieri di è svolto l’incontro tra Fim Fiom Uilm e la Rsu di stabilimento Marcegaglia di Forlì con la Direzione aziendale, rappresentata dall’ex direttore Aldo Fiorini (oggi direttore dello stabilimento di Ravenna) e dal nuovo direttore Lorenzo Bonacina, per verificare i risultati del contratto aziendale riferiti all’anno 2012. L’azienda ha comunicato che il premio sul 2012 non è stato raggiunto, secondo i dati che sono stati forniti alla delegazione sindacale. Innanzitutto i delegati, insieme ai funzionari sindacali, hanno contestato i dati, che non sono verificabili da parte dei lavoratori e a partire dal fatto che è inaccettabile sentire che il 2012 è stato anno di crisi quando non si è mai discusso o nemmeno accennato al ricorso ad ammortizzatori sociali e anche dal momento che sul 2012 si sono registrate 16.000 ore di straordinario.
Dipendenti salvi grazie all'acquisto da parte della ferrarese Erre Effe Group
FORLI’ CESENA - Il 31 dicembre dello scorso anno a causa della  pesantissima crisi economica che ha colpito il territorio e in particolare il settore dell’auto chiudeva i battenti, dopo 50 anni di onorata carriera  Lanzoni Giordano, storico concessionario del marchio BMW della nostra provincia. I 22 dipendenti, 16 dei quali impiegati nel sito produttivo di Forlì e 6 in quello di Cesena, grazie alla sottoscrizione del 20 dicembre di un accordo in Provincia, stanno usufruendo degli ammortizzatori sociali che garantiranno un reddito per l’anno 2013. Da allora è iniziata una lunga e complessa trattativa volta a ricercare un nuovo acquirente che potesse garantire ai lavoratori della Lanzoni la continuità dell’occupazione e dell’attività anche per evitare il disperdersi di professionalità di alto livello. Tale ricerca ha portato  la FIOM-CGIL, LA UILM-UIL, assieme con le altre Organizzazioni Sindacali interessate a prendere contatti con Erre Effe Group Spa, soggetto attivo nel territorio ferrarese, che già gestisce diversi concessionari BMW a Rovigo, Ferrara e Monselice ed occupa più di 60 dipendenti.
Raggiunto un accordo per la mobilità solo su base volontaria ed incentivata
FORLI’ - A seguito della formalizzazione da parte di CCLG spa e anche dalla controllata CCLG Energy di un numero pari a 12 esuberi complessivi sulle due aziende, che occupano a Forlì circa 120 lavoratori (110 in CCLG spa, una decina in Energy), nei giorni scorsi si è svolta, anche dopo aver effettuato una prima assemblea di mandato con tutti i lavoratori dell’azienda, una trattativa serrata tra RSU, FIM FIOM UILM e la Direzione aziendale CCLG assistita dalla CNA provinciale.
Interessati gli stabilimenti di Calderara di Reno, di Sala Bolognese (Bo), di Forlì e di Vignola (Mo)
FORLI'- Cassa integrazione straordinaria, a rotazione, per crisi aziendale della durata di 12 mesi per i dipendenti della Bonfiglioli Riduttori Spa. Questo è quanto contenuto nell’accordo firmato oggi, in viale Aldo Moro, dalla Regione Emilia-Romagna, dalle Province di Modena e di Bologna, da Bonfiglioli Riduttori Spa assistita da Unindustria Bologna e Forlì-Cesena, dalle Rsu aziendali, da Fiom-Cgil (regionale e delle province di Bologna, Modena e Forlì) e Uim-Uil di Forlì. L’accordo riguarda gli stabilimenti di Calderara di Reno, Sala Bolognese (Bo), Forlì e Vignola (Mo). Le parti esamineranno, con cadenza trimestrale e comunque su richiesta di una di esse, la situazione aziendale e l’andamento della Cig straordinaria e, almeno tre mesi prima del termine della stessa, procederanno ad un esame complessivo della situazione
21 febbraio 2013 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro
Pronti ad aprire le trattative azienda per azienda per trovare soluzioni condivise
FORLI’ - Si stanno concludendo in questi giorni le assemblee nelle fabbriche metalmeccaniche di Forlì e il voto certificato promosso dalla FIOM CGIL sulla “Carta rivendicativa dei metalmeccanici” per bocciare l’intesa separata firmata il 5 dicembre scorso dalla Federmeccanica con la FIM e la UILM e per richiedere alle aziende del territorio di non applicare ai lavoratori contenuti che peggiorano le condizioni di lavoro e i diritti acquisiti in materia di orario di lavoro e di trattamento in caso di malattia.
5 dicembre 2012 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro, Società
Continuano però lo sciopero e il presidio di fronte ai cancelli
BERTINORO - E’ in continua evoluzione la vertenza in corso alla CTE (ex Bizzocchi di Bertinoro). Nella tarda serata di ieri, dopo che in risposta alla comunicazione di trasferimento per tutto il personale a Rovereto e Rivoli Veronese a decorrere dal 1 gennaio prossimo i lavoratori avevano occupato la fabbrica insieme a FIM FIOM UILM, l’azienda ha formalizzato la sospensione della comunicazione di trasferimento e, a fronte di questa formalizzazione, i lavoratori hanno deciso di proseguire con lo sciopero, ma sospendendo l’occupazione della fabbrica mantenendo comunque un presidio davanti ai cancelli della fabbrica.
3 dicembre 2012 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro
“L’azienda ha portato alle delegazione sindacale una proposta offensiva”
BERTINORO - Dopo che nella giornata di venerdì scorso 30 novembre le trattative con la Direzione del Gruppo CTE si sono interrotte, questa mattina si è svolta l’assemblea dei lavoratori dello stabilimento di Bertinoro (ex Bizzocchi). L’assemblea ha confermato il giudizio dato nell’incontro di venerdì da FIM FIOM UILM e dalla RSU nei confronto della proposta scritta avanzata dalla Direzione di Gruppo per raggiungere un accordo che porta alla chiusura dello stabilimento di Bertinoro nel 2013 e il licenziamento della stragrande maggioranza dei lavoratori (tranne i pochissimi a cui verrà chiesto e che accetteranno il trasferimento a Rovereto).
22 novembre 2012 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro, Società
I sindacati si dicono soddisfatti e sospendono lo sciopero
SANTA SOFIA  - Oggi pomeriggio si è svolto un incontro con la Direzione ACIS che ha mostrato alla delegazione sindacale, composta da Fim Fiom Uilm e dalla Rsu aziendale, una lettera di manifestazione di interesse ad entrare nel nuovo assetto societario - che unificherà ACIS e CISS – attraverso un affitto d’azienda e successivamente l’acquisizione di entrambi i complessi aziendali da parte della Cangialeoni Group srl.
Condividi contenuti
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.