Corpo Forestale dello Stato

29 dicembre 2016 - Forlì, Cronaca, Società
Intervenuto anche il Corpo Forestale dello Stato
Da sempre l'amministrazione comunale di Santa Sofia sostiene con forza la necessità di sensibilizzare la popolazione sul tema dei rifiuti, e lo fa con azioni concrete rivolte alla popolazione – si pensi ad esempio all'installazione di batterie di cassonetti per la raccolta differenziata - e con incontri nelle scuole, per insegnare ai bambini come differenziare i propri rifiuti.
22 dicembre 2016 - Forlì, Cronaca, Società
Sono stati rilevati spazi sporchi e stretti che hanno portato a episodi di cannibalismo
Assieme al personale medico veterinario dell'Ausl Romagna, la pattuglia ha rilevato nell'allevamento animali in condizioni incompatibili con la loro natura, ristretti in spazi sporchi e a densità tali da provocare episodi di aggressività e cannibalismo degli animali tra gli animali stessi. In un capannone venivano detenuti circa 550 suini di varie taglie con mantello molto sporco di feci, ferite esposte alle orecchie e altre ferite dovute all’attacco da parte di altri suini ed erano presenti alcuni animali palesemente malati e sofferenti.
22 settembre 2015 - Cesena, Cronaca
BAGNO DI ROMAGNA. Nei giorni scorsi si è conclusa una importante operazione di polizia giudiziaria che ha visto impegnato il personale del Corpo Forestale dello Stato del Comando Stazione di Bagno di Romagna con il concorso dei Comandi di Santa Sofia-Civitella di Romagna, Sarsina e del personale del Coordinamento Territoriale per l’Ambiente del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna di Santa Sofia.
4 ottobre 2014 - Forlì, Cronaca
Estesa e complessa operazione del Corpo Forestale dello Stato
FORLI’ - Nei giorni scorsi si è conclusa una importante operazione di polizia giudiziaria che ha impegnato il personale del Corpo Forestale dello Stato dei Comandi della Stazione di Santa Sofia-Civitella di Romagna, Forlì e Predappio.
2 aprile 2014 - Cesena, Cronaca
CESENA - Da oggi il Corpo Forestale dello Stato ha casa anche a Cesena. Si rafforza così la presenza nella città della forza di polizia che più di ogni altra è chiamata a vegliare sulla tutela del territorio e dell’ambiente. 
Operata una razionalizzazione negli altri territori della Provincia
FORLÌ-CESENA. Nell’ottica di un adeguamento delle Strutture del Corpo Forestale dello Stato presenti in provincia di Forlì-Cesena finalizzato ad una ottimizzazione del servizio sono state previste significative novità: La più importante è rappresentata dall’apertura del Comando Stazione Forestale di Cesena.
7 febbraio 2014 - Forlì, Cesena, Cronaca
FORLI' / CESENA - Si è conclusa, dopo una lunga mattinata di lavoro, la periodica Riunione Tecnica di Coordinamento delle Forze di Polizia.
15 gennaio 2014 - Forlì, Cronaca, Società
SANTA SOFIA - Ieri è stato rinvenuto a Santa Sofia (Forlì-Cesena) un daino maschio che passeggiava per il paese munito di collarino.   Sono immediatamente intervenuti gli agenti del Corpo Forestale dello Stato che hanno catturato l’animale per consegnarlo ad un centro di recupero abilitato ed autorizzato alla cura e alla detenzione della fauna selvatica.
10 gennaio 2014 - Forlì, Società
FORLI’ - il Corpo Forestale dello Stato è da ieri operativo nella nuova sede di viale A. Gramsci, 152 di Forlì, lasciando definitivamente la sede di via Colombo, 11. Presso il nuovo indirizzo sono attivi gli uffici del Comando Provinciale di Forlì-Cesena unitamente ai dipendenti Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale e Servizio Territoriale CITES.
4 ottobre 2013 - Cesena, Cronaca, Società
Sequestrati 27 sacchetti con marijuana e 3272 semi di Cannabis
SARSINA - Il personale del Corpo Forestale dello Stato del Comando Stazione di Sarsina coadiuvato dai colleghi dei Comandi Stazione di Santa Sofia e Mercato Saraceno ha proceduto all’arresto in flagranza di reato di M. C. residente a Sarsina per reati connessi alla coltivazione ed allo spaccio di sostanze stupefacenti.
1 ottobre 2013 - Forlì, Cronaca, Società
Forlivese vendeva senza autorizzazione tartarughe su internet
FORLI’ - Nei giorni scorsi sono state depositate le motivazioni della sentenza di condanna nei confronti di R. G. di Forlì ritenuto responsabile di aver messo in vendita esemplari di varie specie di testuggini (chiamate comunemente anche tartarughe di terra) attraverso il mercato elettronico senza le previste autorizzazioni.
10 settembre 2013 - Forlì, Cronaca, Politica, Società
Il Sindaco riferisce in consiglio, ammette errori nelle procedure ma rivendica la legittimità dell'intervento
FORLI’ – Alberi segati, una via deturpata: per quanto se ne possa dire viale Bolognesi al momento non è certo uno splendore, lo sanno i cittadini e questo lo sa pure l’amministrazione che oggi , per bocca del primo cittadino di Forlì, Roberto Balzani, ha dovuto fare fronte non ad uno ma a ben 3 question time sull’argomento.
16 agosto 2013 - Forlì, Cesena, Cronaca, Società
Rischia oltre un anno di galera e multa di 4mila euro
FORLÌ-CESENA. Cinquanta lacci con cappio, due tagliole di metallo con archi dentati, una gabbia in metallo e diciannove chili di carne di capriolo e di cinghiale: è questo il materiale ritrovato, nei giorni scorsi, all'esterno e all'interno della casa di un bracconiere durante l'attività ispettiva del Corpo Forestale dello Stato di Forlì-Cesena.
 FORLÌ-CESENA. In un anno di attività, il Corpo Forestale dello Stato ha effettuato, in materia di tagli boschivi, ben duecentottantotto controlli, da cui sono emerse ottantuno irregolarità. Di queste, tre sono casi di notevole gravità, che hanno portato a denunce penali.
12 luglio 2013 - Forlì, Cronaca, Società
A Santa Sofia trovata una volpe intrappolata in una tagliola
SANTA SOFIA - Nei giorni scorsi il personale del Comando Stazione del Corpo Forestale dello Stato di Santa Sofia ha portato a termine un’importante operazione antibracconaggio. Nello specifico l’operazione si è sviluppata a seguito del ritrovamento in un piccolo fabbricato abbandonato e in disuso nel territorio montano della località Berleta del comune di Santa Sofia di una tagliola con un esemplare di volpe intrappolato e deceduto in seguito alla cattura.
19 giugno 2013 - Forlì, Cesena, Cronaca, Società
Pubblicati alcuni dati di una ricerca sui carnivori che si sta svolgendo nel territorio dell’area protetta.
PRATOVECCHIO - Il Parco nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna, in collaborazione con il Prof. Bernardino Ragni del Dipartimento di Biologia Cellulare e Ambientale dell’Università degli Studi di Perugia, hanno dato avvio nella primavera del 2012 ad uno studio triennale dedicato alla conservazione di carnivori rari e ad un uso sostenibile del loro habitat nell’area del Parco, con approccio metodologico naturalistico e genetico. Agli incontri di formazione, aggiornamento e ai transetti di rilevamento percorsi partecipano, oltre l’Università e il Corpo Forestale dello Stato, anche i volontari dell’associazione Amici del Parco. Dopo il primo anno di attività, si possono già riscontrare alcuni notevoli e interessanti risultati, che hanno portato alla pubblicazione di uno specifico report da parte dell’equipe di studiosi.
27 maggio 2013 - Forlì, Cesena, Cronaca, Società
Elevate sanzioni per un importo di oltre 20 mila euro
FORLI’ / CESENA - Nei primi quattro mesi dell’anno, a seguito di una intensificazione dell’attività di controllo del territorio mirata al contrasto dell’illegalità legata all’abbandono dei rifiuti, sono stati 31 gli illeciti amministrativi accertati dalle pattuglie del Corpo Forestale dello Stato in provincia di Forlì-Cesena.
22 maggio 2013 - Forlì, Cronaca, Politica, Società
"Ai cani spazi che i detenuti nelle nostre carceri nemmeno si sognano”
FORLI’ / CESENA – “In totale dissenso, dopo aver votato contro ai diversi emendamenti degli ambientalisti, sono uscito dall’aula nel momento del voto della legge ‘togli catene ai cani’”. Questa la motivazione con cui Luca Bartolini consigliere regionale del PdL spiega il perché del suo abbandono dell’aula al momento della votazione del provvedimento. “Come al solito, davanti ad una legge condivisibile nel titolo – continua il consigliere - gli animal ambientalisti la hanno poi infarcita di lacci e lacciuoli che rischiano di far fare nei prossimi mesi stragi di multe da parte di GEV, CFS o Guardie Provinciali o municipali o, peggio ancora, di far aumentare a dismisura i casi di rinuncia di proprietà dei cani e di conseguente consegna del cane ad un canile facendosi carico del suo mantenimento, non essendo nella possibilità di avere il necessario spazio che in Emilia-Romagna, unico caso in Italia è superiore a quello di una camera matrimoniale standard”
15 aprile 2013 - Cesena, Cronaca, Società
MERCATO SARACENO - Nei giorni scorsi – nel corso dei sopralluoghi legati al controllo sulla regolarità dei tagli boschivi e delle utilizzazioni forestali – il personale del Comando Stazione Forestale di Mercato Saraceno ha riscontrato una situazione di grave irregolarità legata al taglio illegale di un bosco. In comune di Mercato Saraceno, in località Serra, è stato infatti completamente abbattuto un bosco ceduo invecchiato costituito da roverella, orniello e robinia con esemplari di piante di significativo valore ambientale e paesaggistico per le dimensioni e l’età raggiunta (le roverelle tra i 50 ed i 70 anni, gli ornelli tra i 38 ed i 45 anni di età, mentre le robinie avevano un’età di circa 25 anni): la superficie interessata al taglio è di circa un ettaro (corrispondente, come termine intuitivo di paragone, a due campi da calcio).
5 aprile 2013 - Cesena, Cronaca, Società
FORLI' - Nella giornata di giovedì 4 aprile si è  verificato un importante movimento franoso a Montevecchio di Cesena, a monte della strada provinciale 75 - Via Montevecchio. Sul posto sono subito intervenuti i tecnici dell’Ufficio di Protezione Civile del Comune di Cesena e quelli del Servizio Tecnico di Bacino, che hanno eseguito una serie di sopralluoghi sia ieri che oggi per accertare la consistenza del dissesto e provvedere al monitoraggio della situazione. Si è proceduto, inoltre, ad allertare anche il Corpo Forestale dello Stato e ad informare la Provincia.
29 marzo 2013 - Forlì, Cronaca, Società
Il tribunale monocratico ha ritenuto un galeatese colpevole di aver ucciso un cane
FORLI’ - A poca distanza di tempo dall’emissione del Decreto Penale di condanna emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Forlì nei confronti di due persone native di Rocca San Casciano, nelle settimane passate un altro importante provvedimento di condanna è stato emesso nei confronti di una persona resasi responsabile dell’utilizzo dei bocconi avvelenati quale modalità di eliminazione di animali d’affezione. Sono state depositate nei giorni scorsi le motivazioni della sentenza di condanna pronunciata dal Giudice del Tribunale Monocratico di Forlì il quale ha condannato un uomo di Galeata a 7 mesi di reclusione
15 marzo 2013 - Forlì, Cronaca, Società
BERTINORO / PREDAPPIO- Nei giorni scorsi, a seguito di una intensificazione dei controlli ambientali eseguiti dal Corpo Forestale dello Stato nel settore dello smaltimento dei rifiuti, sono state accertate e segnalate all’Autorità Giudiziaria due situazioni di illegalità. Nello specifico il personale dei Comandi Stazione Forestale di Forlì e di Predappio ha accertato la presenza, nei territori comunali di Bertinoro e Predappio, di cittadini nordafricani i quali, in totale assenza delle autorizzazioni previste per legge, svolgevano attività di raccolta e trasporto di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi costituiti in prevalenza da materiali ferrosi e metallici in genere: in entrambi i casi, i soggetti denunciati svolgevano la loro attività recandosi presso privati cittadini e piccole ditte e imprese dove prelevavano e caricavano sui loro automezzi il materiale metallico di varia natura che veniva loro consegnato per poi conferirlo – si ritiene fuori regione – a centri di raccolta del settore.
6 marzo 2013 - Forlì, Cesena, Cronaca, Società
Destano preoccupazione il fenomeno degli incendi boschivi e dei bocconi avvelenati
FORLI’ / CESENA - Un anno di controlli del Corpo Forestale dello Stato: cosa è stato messo in campo per contrastare gli illeciti ambientali e la criminalità perpetrata nei confronti della flora e della fauna del territorio provinciale. Nell’ambito della prevenzione, i reparti hanno attuato nel corso di tutto il 2012, azioni di monitoraggio continuo. In un anno solare, sono stati effettuati 12.390 controlli, accertate 5.135 persone e 481 veicoli,  in particolar modo nelle zone collinari e alto appenniniche. I settori di maggiori interessi sono stati quelli relativi alla  “tutela del territorio”  e in questo caso sono stati eseguiti  3.156 controlli, accertando anche in questo caso la posizione di 505. A queste si sommano le collaborazione con le altre Forze di Polizia, in ossequio alle indicazioni della Prefettura e della Questura, che hanno portato all’esecuzione di  3.017 azioni di controlli verificando anche 84 persone.
4 marzo 2013 - Forlì, Cronaca, Società
L'Enpa denuncia il "cacciatore selettore"
FORLI' - L’Ente Nazionale Protezione Animali ha denunciato al Corpo Forestale dello Stato il presunto selecacciatore che nelle scorse settimane ha ucciso un esemplare di cervo femmina, Belinda, “adottato” dalla comunità di Biserno, frazione del Comune di Santa Sofia (Forlì-Cesena). Abbattimento per eccesso, uccisione di animali, esercizio della caccia in luogo non consentito e utilizzo di armi in prossimità di edifici e/o persone, le infrazioni contestate all’uomo. Secondo l’Enpa, infatti, la cerva non poteva e non doveva assolutamente rientrare nel prelievo-abbattimento selettivo proprio perché si trattava di un animale amato, accudito e tutelato dai residenti di Biserno.
31 gennaio 2013 - Forlì, Cronaca, Società
Insediato a Pratovecchio il Forum territoriale permanente nell’ambito del progetto europeo Life Wolfnet
SANTA SOFIA - Si è svolto nella mattinata di mercoledì a Pratovecchio il primo incontro, organizzato dal Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi in collaborazione con Legambiente, mirato alla costituzione di un Forum permanente tra operatori ed enti competenti sul tema dell’interazione tra il lupo e le attività antropiche legate al territorio. L’incontro, aperto al pubblico, ha visto la partecipazione delle tre amministrazioni provinciali di competenza, delle associazioni di categoria degli allevatori, di molti operatori turistici, di alcuni sindaci e del Corpo Forestale dello Stato. Per l’occasione sono state illustrate le azioni già attuate previste nel progetto Life Wolfnet, finanziato dall’Unione Europea, e che vede oltre al Parco nazionale delle Foreste Casentinesi, Legambiente, i Parchi nazionali della Majella e del Pollino, la provincia dell’Aquila e l’Istituto Zooprofilattico di Lazio e Toscana; in particolare sono stati mostrati al pubblico il comportamento e gli spostamenti dei due esemplari di lupo radiocollarati in questi ultimi due anni dall’ente Parco. Nei vari interventi si è sottolineata la necessità di unire le forze per salvaguardare l’enorme patrimonio che costituiscono da un lato i prodotti delle attività umane legate alla zootecnia, dall’altro il buono stato di salute della popolazione di lupi, indice di biodiversità e qualità ambientale;
Condividi contenuti
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.