Bocconi avvelenati

4 luglio 2018 - Forlì, Cronaca, Società
Il Nucleo Cinofilo Antiavvelenamenti è attivo anche nell'area del Parco delle Foreste Casentinesi
SANTA SOFIA - Il fenomeno dei bocconi avvelenati è sempre più frequente, anche nell'area del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Talvolta agricoltori, allevatori presi dalla disperazione delle continue incursioni di ungulati e lupi nelle aree produttive reagiscono in maniera sproporzionata, con la speranza di limitare i danni alle coltivazioni e allevamenti. Altre volte sono persone senza alcuno scrupolo e senza alcuna pietà a disseminare cibo avvelenato uccidendo così, in modo indiscriminato, sia animali domestici che selvatici. 
9 luglio 2013 - Forlì, Cronaca, Società
Pini, "ignoti avevano imbrattato i muri di casa con la scritta 'Assassino' "
ROCCA SAN CASCIANO - Il 25 gennaio scorso l'Ansa diffondeva la notizia della individuazione dei colpevoli degli avvelenamenti di una dozzina di cani tra l'ottobre del 2009 e la fine del 2010.  In realtà si trattava di un decreto penale che era stato prontamente impugnato. Il pensionato di rocca San Casciano, Serri Pini Luigi,  si e' difeso in giudizio con gli avvocati Giovanni Briola e Fabrizio Salmi del foro di Milano e all'udienza tenutasi ieri ha ottenuto l'assoluzione per non aver commesso i fatti di cui era stato ingiustamente accusato.
6 marzo 2013 - Forlì, Cesena, Cronaca, Società
Destano preoccupazione il fenomeno degli incendi boschivi e dei bocconi avvelenati
FORLI’ / CESENA - Un anno di controlli del Corpo Forestale dello Stato: cosa è stato messo in campo per contrastare gli illeciti ambientali e la criminalità perpetrata nei confronti della flora e della fauna del territorio provinciale. Nell’ambito della prevenzione, i reparti hanno attuato nel corso di tutto il 2012, azioni di monitoraggio continuo. In un anno solare, sono stati effettuati 12.390 controlli, accertate 5.135 persone e 481 veicoli,  in particolar modo nelle zone collinari e alto appenniniche. I settori di maggiori interessi sono stati quelli relativi alla  “tutela del territorio”  e in questo caso sono stati eseguiti  3.156 controlli, accertando anche in questo caso la posizione di 505. A queste si sommano le collaborazione con le altre Forze di Polizia, in ossequio alle indicazioni della Prefettura e della Questura, che hanno portato all’esecuzione di  3.017 azioni di controlli verificando anche 84 persone.
25 gennaio 2013 - Forlì, Cronaca, Società
Dopo mesi di indagini la Guardia Forestale scopre la mano che ha ucciso 12 cani
ROCCA SAN CASCIANO - Il fenomeno dell’avvelenamenti di animali attraverso l’utilizzo di bocconi avvelenati è una pratica che purtroppo colpisce soprattutto i cani (d’affezione, da tartufi, da caccia) ma anche altri animali domestici e di frequente i predatori selvatici nel caso le esche avvelenate vengano sparse in ambiente boscato e/o agricolo. Gli animali vanno spesso incontro a morte dopo atroci sofferenze. Al termine di un lungo periodo di attività di indagine e di complessi accertamenti info-investigativi, nelle settimane scorse si è chiuso il cerchio su una vicenda di avvelenamento di oltre una decina di cani che ha comportato la condanna di due persone.
2 gennaio 2013 - Cesena, Cronaca, Società
Il Corpo Forestale dello Stato a caccia dei responsabili
CESENA - Prosegue purtroppo anche nell’anno appena iniziato il fenomeno dell’avvelenamenti di cani attraverso l’utilizzo di bocconi avvelenati. Nella mattinata di ieri, primo gennaio, in una zona boscosa nella località Batocco – Campodonicato – La Croce,  nel comune di Bagno di Romagna si sono verificati due decessi di cani, appartenenti a due distinti proprietari che hanno ingerito involontariamente alimenti contenenti sostanze tossiche lasciati sul posto volutamente per colpire gli animali. Un primo esame delle carcasse effettuato dal personale del Servizio Veterinario dell’AUSL di Cesena ha confermato la sintomatologia da avvelenamento. Dell’accaduto, il comando di Bagno di Romagna del Corpo Forestale dello Stato ha informato l’Autorità Giudiziaria attraverso l’inoltro di una denuncia, al momento contro ignoti.
Condividi contenuti
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.