attività produttive

Il Pd di Cesenatico propone di destinare 720 mila euro per abbattere il peso dell'imposta
CESENATICO - Il Governo, con il Decreto Legge 35/2013, modificato con lo “ Sblocca debiti”, ha stabilito per l’anno 2013, di non applicare la sanzione che contempla una riduzione dei trasferimenti, pari al 3% delle entrate correnti realizzate nell’anno 2012, per quei Comuni che nel 2012 non hanno rispettato i limiti fissati dal Patto di Stabilità, per avere pagato le imprese creditrici dell’ente per opere realizzate e beni o servizi ceduti o erogati all’ente stesso.  Per questo motivo – visto il bonus ottenuto dal Governo – il PD Cesenatico ritiene che la stessa cifra debba essere investita per abbattere l’incidenza dell’IMU sulle attività produttive del comune di Cesenatico.
18 marzo 2013 - Forlì, Cronaca, Politica, Società
Restano ancora vacanti sport, politiche giovanili, attività produttive, associazioni e volontariato
CIVITELLA – “Sono ormai quattro mesi che il comune di Civitella di Romagna è senza assessore allo sport, associazioni, attività produttive e politiche giovanili”. Dopo dichiarazioni dell’ex assessore di Rifondazione Tania Ravaioli, oggi si aggiungono quelle della lista “Identità e Coraggio” che ricordano  proprio la situazione che ha spinto l’ex membro di giunta ad abbandonare la squadra di Bergamaschi. “Da quando l’assessore Ravaioli ha rassegnato le dimissioni il sindaco ha cercato in tutti i modi di trovare un sostituto, ma nessuno  ha dato la sua disponibilità, nessuno vuole salire su una barca che sta affondando”, continuano dall’opposizione.
29 gennaio 2013 - Cesena, Economia & Lavoro, Politica, Società
Angeli (PLI), chiede il sostegno del Sindaco e dei candidati alle politiche
CESENA - Ancora una volta si leva a Cesena la protesta delle associazioni di commercio ed artigianato per le politiche che soffocano le attività produttive. “Se da un lato infatti la crisi è globale e la crescita della pressione fiscale è un fattore di livello nazionale, peraltro in atto in maniera evidente già da alcuni anni, è innegabile che a Cesena vi siano alcuni fattori che ne aggravano la portata innescando una spirale perversa contro chi ha attività economiche”, introduce l’argomento il segretario regionale del PLI, Stefano Angeli, che ribadisce inoltre ancora una volta la contrarietà, sua e di tutto il partito, di applicare l’aliquota massima dell’Imu agli edifici delle attività produttive.
I sindacati:“Verificheremo che gli investimenti siano realizzati”
FORLI’ - In questi giorni continuano a rincorrersi voci, supposizioni in merito al futuro del Gruppo Ferretti in relazioni anche al mantenimento del suo insediamento strategico produttivo, sul territorio. “E’ chiara ed evidente la preoccupazione dei lavoratori del Gruppo che chiedono certezze e conferme di quanto contenuto nel piano industriale e presentato dall’Azienda alle Istituzioni ed alle Organizzazioni Sindacali il 17 dicembre”, spiegano con una nota Cgil, Cisl e Uil.
10 ottobre 2012 - Cesena, Economia & Lavoro, Politica
I liberali chiedono al PD di presentare, come a Cesenatico, una mozione per abbassare le aliquote IMU
CESENA - A seguito della richiesta del livellamento dell’aliquota IMU per le imprese nel Comune di Cesenatico, promossa con la presentazione di una mozione ad hoc dal gruppo del Partito Democratico, oggi i Liberali non solo appoggiano l’iniziativa ma ne chiedono l’estensione anche a Cesena. “Per una volta ci associamo ad una iniziativa intrapresa dal Partito Democratico – spiegano Stefano Angeli e Ugo Vandelli, segretari regionale e comunale del PLI - Facciamo quindi nostra questa proposta e la giriamo al sindaco di Cesena Paolo Lucchi, anche perché a Cesena l’Imu sulle attività produttive è ancora più alta, con l’applicazione dell’aliquota massima del 10,6 per mille”. La mozione presentata a Cesenatico prevede la riduzione dell’aliquota per le aziende produttive passando dal 10 per mille al 7.6. Questo in qualche modo dovrebbe dare respiro all’economia del territorio, principio che alletta anche il PLI.
Lettera di Damiano Zoffoli, Consigliere regionale dell’Emilia Romagna del PD
E' in approvazione in questi giorni il Programma regionale delle Attività produttive 2012-2015 che mette a disposizione 180 milioni di euro per la realizzazione di un nuovo percorso di sviluppo economico e territoriale. L’obiettivo è collocare la nostra Regione all’interno della strategia di Europa 2020 dando piena attuazione al “Patto per la crescita intelligente, sostenibile e inclusiva” sottoscritto, dall’intera società regionale, promuovendo un sistema dinamico, aperto e competitivo fondato sull’uso più efficiente delle risorse, sulla circolazione di conoscenza, creatività e innovazione, per assicurare nuova occupazione e qualità del lavoro.
Siglato questa mattina un protocollo di intesa con gli ordini professionali
Un nuovo passo avanti nello sviluppo dell’attività dello Sportello Unico dell’Edilizia e delle Attività Produttive grazie all’accordo siglato oggi fra il Comune di Cesena e i rappresentanti del Cup (Comitato Unitario Professioni) di area tecnica degli ordini e collegi professionali della Provincia di Forlì – Cesena.
28 dicembre 2011 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro, Società
L’Assessore alle Attività Produttive del Comune di Forlì, Maria Maltoni, analizza la situazione economica territoriale ed auspica il tempestivo impiego degli strumenti previsti dal Patto di crescita siglato in Regione
Condividi contenuti
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.