Asp

20 novembre 2015 - Forlì, Cesena, Economia & Lavoro, Politica
EMILIA-ROMAGNA. La strategia del M5S di presentare in ogni Comune la stessa mozione per chiedere alla Regione di abbattere l’aliquota IRAP per le Aziende pubbliche di servizi alla persona è risultata vincente. “Abbiamo messo a nudo le contraddizioni del PD. Adesso la Regione attui anche le altre nostre proposte a cominciare dal reddito di cittadinanza”.
11 novembre 2013 - Forlì, Società
Generosa donazione al Comune di Dovadola e all'Asp Forlivese
DOVADOLA - abato 16 novembre, alle ore 11.30, presso la casa di riposo di Dovadola, si terrà la cerimonia di donazione di un defibrillatore da parte dell'azienda MEA di Icilio e Antonella Milanesi.
28 maggio 2013 - Cesena, Cronaca, Politica, Sanità, Società
Bartolini (PdL), "Giunta sollecitata da una mia interrogazione"
CESENA - “L’Asp del Rubicone dovrà rispettare pienamente la Delibera di Giunta regionale n. 2110 del 21 dicembre 2009 e, pertanto, per quanto riguarda la deducibilità delle rette per i servizi sociosanitari accreditati a favore di anziani non autosufficienti, dovrà adeguarsi ai parametri fissati dalla Regione, portando al 50% la percentuale della retta pagata da ospiti di strutture sociosanitarie accreditate che può essere certificata come deducibile ai fini della dichiarazione dei redditi. Pena la perdita del contratto di servizio e dell’accreditamento stesso”. Esprime soddisfazione il Consigliere regionale Luca Bartolini nel commentare la risposta dell’Assessore Lusenti all’interrogazione da lui presentata nell’aprile scorso che ha portato a soluzione il caso della difforme interpretazione delle norme regionali vigente nell’Asp Rubicone.
22 maggio 2013 - Forlì, Brevi, Politica, Sanità, Società
Lara Bruno (LN): “Debito di 2 milioni sarà spalmato su tutti i comuni”
MELDOLA. Perplessità e preoccupazione. È quanto esprime, in merito alla questione dell'ingresso dell'Ipab di Dovadola nell'Asp forlivese, la Lega Nord di Meldola, per voce della giovane Segretaria Lara Bruno e della Consigliera comunale Evelyn Zanola, attraverso una nota inviata al Sindaco Zattini.
6 maggio 2013 - Forlì, Cronaca, Politica, Sanità
Pasini (UdC), “Una scelta sbagliata nei modi e nei tempi”
FORLI’ - “Apprendo dalla stampa che Barbara Bresciani, figlia di Anna Maria Vallicelli, Assessore dimissionario alle politiche sociali del Comune di Predappio, è stata nominata lunedì 29 aprile, Direttore dell’Asp distrettuale dal Consiglio di amministrazione. Un incarico di un anno, con scadenza aprile 2014. Chiarisco immediatamente – sottolinea Andrea Pasini, consigliere comunale forlivese e segretario provinciale UdC – che non conosco Bresciani, come non conosco direttamente l’ex assessore Vallicelli, quindi nulla di personale, ma ciò non mi impedisce di precisare che, più che una nomina ponderata, mi sembra trattarsi del solito conferimento temporaneo a un funzionario apicale interno. Così come non posso che sottolineare il modo, ancora una volta superficiale, con cui viene affrontata  la delicatissima tematica relativa alla gestione dell'Asp distrettuale e, in seconda battuta dell'Ipab Zauli. Il tutto – insiste Pasini – mi lascia molto perplesso, anche se, ripeto, si tratta di una semplice attribuzione di funzione, a mio avviso fatto con poca “trasparenza”, ma soprattutto poco “funzionale” in un momento e in una “situazione” come quella che sta vivendo l’Asp distrettuale.
19 marzo 2013 - Forlì, Cronaca, Eventi, Società, Spettacoli
Sabato 23 marzo, per una serata promossa da Articolo 3 Asp e Comune di Predappio
FIUMANA DI PREDAPPIO  – “Una cura speciela”: è il titolo di tre atti comici di Guido Lucchini che sabato 23 marzo, alle ore 21, vanno in scena nella sede dell’associazione Articolo 3 a Fiumana, in via Provinciale 25. La serata all’insegna della commedia dialettale è organizzata dall’associazione in collaborazione con il Comune di Predappio.
16 marzo 2013 - Forlì, Cronaca, Politica, Sanità
“Asp distrettuale, Revisori dei Conti mai nominati”
FORLI’ - “Protraendosi nel tempo le perplessità relative a ipotetiche soluzioni positive in materia di sanità e welfare ritorno su questi argomenti che sono a me particolarmente cari”. A parlare è il consigliere comunale e segretario provinciale UdC, Andrea Pasini che aggiunge “nel contesto attuale acquistano particolare rilievo i servizi socio-assistenziali con la complessa e problematica riorganizzazione delle ex IPAB. Situazioni problematiche che non devono far dimenticare un principio fondamentale: la qualità dei servizi da erogarsi agli anziani non può essere dettata dall’astratta osservanza dei parametri regionali per l’accreditamento delle struttura, parametri che, in ogni caso, vanno resi più flessibili, ma dal tessuto connettivo rappresentato dalle associazioni del volontariato che hanno la capacità di collegare la casa di riposo alla comunità di riferimento. In un ragionamento sulla riorganizzazione delle strutture – continua  Pasini – non può mancare un preciso riferimento  all'Ipab Zauli di Dovadola.
1 marzo 2013 - Forlì, Cronaca, Politica, Sanità
"Fu la Giunta di centrodestra che annullò tutte le delibere del consiglio "
DOVADOLA - Sull’Ipab Zauli i toni non si placano e la discussione in atto oggi si arricchisce dell’intervento Secondo Giunchedi, vicesindaco nella Giunta Giorni e capo della minoranza con l’amministrazione Adamczik. Giunchedi incolpa l’amministrazione di centrodestra rea di aver annullato tutte le delibere comunali e dell’Ipab, blindando l’operazione di ingresso nella Asp promovendo addirittura la sollevazione dei “famosi 23 cittadini per custodire al Comune i beni del testamento di Zauli”dichiara Giunchedi che, ricostruendo la vicenda spiega: “La minoranza di centrosinistra, in continuità con la linea della Giunta Giorgi guardava con attenzione il tentativo di dimostrare che economicamente poteva reggere in autonomia la struttura di Dovadola.
14 febbraio 2013 - Forlì, Cronaca, Politica, Sanità, Società
Pasini tiene alto il livello di allarme sulla Zauli e sul futuro dei servizi socio sanitari
FORLI' - Sul prossimo inserimento dell’IPAB Zauli di Dovadola nell’ASP distrettuale di Forlì, Interviene il Segretario Prov.le e Cons. Comunale Udc Andrea Pasini, per evidenziare come il presunto “salvataggio” non sia frutto di alta strategia economico-finanziaria, ma un semplice trasferimento di debiti dall’ente Zauli all’ASP Distrettuale, logica di compromesso e di vecchio stampo politico. I debiti dell’IPAB Zauli saranno spalmati sull’ASP distrettuale. Il salvataggio, così come annunciato già tempo addietro dal segretario provinciale dell’UDC, Andrea Pasini, porterà alla Sanità Pubblica un aggravio delle attuali difficoltà economiche. L’ASP si dovrà infatti fare carico dei 4 mutui già accesi dalla Zauli per una cifra che si aggira intorno ai 360 mila euro, a cui andranno anche aggiunti gli interessi e le spese del personale in esubero. Proprio sui dipendenti “superflui” si potrebbe ipotizzare un trasferimento in altre realtà, come Ausl o Comune di Forlì, così da ridurre gli esuberi e i relativi carichi economici.
16 gennaio 2013 - Forlì, Cronaca, Politica, Sanità, Società
L'allarme di Andrea Pasini (UdC) che chiede risposte urgenti perchè si eviti il peggio
DOVADOLA - Alfredo Boschini dovrà, entro il 31 marzo, attuare tutte le azioni necessarie per traghettare l’Ipab Zauli nell’Asp forlivese. Come dovrà procedere? Secondo una relazione trasmessa alla Regione Emilia Romagna, sono tre le strade da intraprendere. Prima di tutto si dovrà operare un accertamento del disavanzo e organizzare un piano di rientro. In secondo luogo sarà necessaria una rimodulazione dei servizi, che dovrà ottenere poi un’approvazione da parte del comitato di distretto. Ultimo ma non meno importante si dovrà operare per trovare un adeguato ricollocamento degli esuberi. Il disavanzo è quantificato, secondo quanto riportato dal segretario provinciale dell’UdC, Andrea Pasini, intorno ai 2 milioni 500 mila euro, mentre il debito accertato nei confronti delle banche si attesterebbe intorno ai 358 mila euro, senza contare gli interessi previsti. I due maggiori creditori dell’Ipab risulterebbero essere la cooperativa CAD e Formula Servizi.
8 gennaio 2013 - Forlì, Cronaca, Politica, Società
“Con le polemiche sterili non si aiuta l’Ipab Zauli”
DOVADOLA - “Vorrei tranquillizzare il sindaco di Dovadola ansioso di conoscere la mia recente e passata collocazione politica”. Risponde così il consigliere comunale e segretario provinciale UdC, Andrea Pasini alle dichiarazioni del primo cittadino del comune collinare che ha dichiarato alla stampa “E' perlomeno bizzarro che il segretario Provinciale UdC Andrea Pasini continui ad intervenire sulla questione della casa di riposo di Dovadola. Viene da chiedersi dov'era il segretario Pasini quando la precedente amministrazione comunale di cui anche l'UdC faceva parte portava l'ente alla soglia del fallimento”. “Ricordo al mio distratto interlocutore  - sottolinea Pasini – che non ero presente, nella passata giunta di centrodestra a Dovadola, né con iscritti al mio partito, né tanto meno personalmente, anche se non nego di aver sostenuto, in campagna elettorale, l'amico Adamczyk. Se, però, chi mi accusa avesse seguito con più attenzione l'evolvere del problema Ipab Zauli, avrebbe anche notato come, a suo tempo, personalmente abbia più volte segnalato, anche ai diretti interessati, il grave errore di aver collocato l'Ipab Zauli fuori dall'ASP distrettuale.
1 novembre 2012 - Forlì, Politica, Sanità, Società
Aldini: «Tassa indecente, bisognava opporsi»
  CASTROCARO. L'Imposta municipale unica (Imu) colpisce ancora. Martedì sera il consiglio comunale ha infatti approvato le regole per il pagamento della seconda rata della famosa (o famigerata) tassa che il governo Monti ha introdotto al posto della vecchia Imposta comunale sugli immobili (Ici). E dalle file dell'opposizione si leva un grido di protesta.
10 ottobre 2012 - Cesena, Cronaca, Cultura, Società
Siglato l’accordo fra Comune di Cesena e Fondazione Cassa di Risparmio
CESENA Fra gli edifici storici interessati ci sono il complesso del Roverella, fino a pochi anni fa sede della casa di riposo per anziani, di proprietà dell’ASP Cesena Valle Savio, e l’edificio dell’antico Ospedale (Palazzo Oir) in piazza della Libertà, già sede della direzione dell’ASL, oggi di proprietà della Fondazione Cassa di Risparmio, senza dimenticare l’ex Convento di S. Agostino, in condizioni molto deteriorate (a parte l’intervento di consolidamento e riparazione della copertura eseguito alcuni anni fa). Una situazione che si protrae da tempo ma che oggi  stride particolarmente dopo il recente restauro della chiesa e gli interventi già attuati di riqualificazione della copertura del Cesuola e di Piazza Amendola;
3 ottobre 2012 - Forlì, Politica, Sanità
Pasini (UdC) Cosi il Sistema collassa!
FORLI' - La riorganizzazione dei posti letto convenzionati,  vale a dire con contributi a carico del Fondo Regionale della non Autosufficienza, è  stato argomento all’ordine del giorno nell’ultimo Comitato di Distretto. Sulla tema, sempre attuale, prende posizione il Consigliere Comunale e Segretario Prov.le UDC, Andrea Pasini per evidenziare come al presidente della Conferenza Sociale e Sanitaria, interessi al momento, solo la salvaguardia dell’ASP distrettuale e più in particolare l’inserimento, nella stessa ASP, dell’IPAB Zauli, da raggiungere tramite l’implementazione dei posti letto convenzionati a Dovadola ( 16 posti) e a Rocca ( 15 posti) con il trasferimento da altre strutture sulla falsa riga del vecchio “ baratto”, una specie di scambio tra anziani e disabili!!
3 agosto 2012 - Forlì, Politica, Sanità, Società
Pasini: «Perché è stato scelto Alfredo Boschini?»
  «Perché Alfredo Boschini come commissario dell’Ipab Zauli? Quali le sue competenze? Quale la riuscita delle sue precedenti esperienze?». È un treno di domande quello che il segretario provinciale dell’Unione di Centro Andrea Pasini si pone in merito alla nomina di Alfredo Boschini alla guida dell’Ipab Zauli.
Alla Festa di Liberazione, un dibattito sui servizi sanitari del territorio
Nell’incontro, avvenuto lunedì scorso nell’ambito della Festa di Liberazione fra la cittadinanza e i Sindaci del territorio forlivese, si è svolto un lungo e proficuo dibattito circa l’annosa questione delle ASP. Erano presenti Paolo Zoffoli, sindaco di Forlimpopoli e Presidente della Conferenza Sanitaria Provinciale, Giorgio Frassineti, Sindaco del Comune di Predappio, l’Assessore al Bilancio del Comune di Forli’ Emanuela Briccolani, Kabir Canal, Vice Sindaco del Comune di Dovadola, alcuni membri del Consiglio di Amministrazione dell’Asp del Forlivese e la Presidente della Commissione Sanità della Regione Emilia-Romagna, Monica Donini. A moderare la serata è stata l’A
Francesco Billi (Lega Nord): «Non si può giocare sulla testa dei lavoratori»
«Le case di riposo per anziani rappresentano un patrimonio del territorio da difendere a tutti i costi». Poche ma incisive le parole con cui il consigliere provinciale della Lega Nord Francesco Billi esprime perplessità sull’ingresso della casa di riposo di Dovadola nell’azienda di servizi alla persona (Asp) di Forlì. 
"Il Sindaco Zelli prende ora in mano la questione, quando i tempi di intervento sono assolutamente stretti"
E' molto critico sulla vicenda Ipab “Zauli” il consigliere comunale e segretario provinciale UDC Andrea Pasini che si domanda “In presenza di una  situazione a quanto pare fuori controllo chi deve prendere in mano il timone? La regione, i sindaci dei comuni che fanno parte dell'ASP Distrettuale, il presidente della Conferenza territoriale socio sanitaria, i presidenti dei consigli di amministrazione, gli ospiti e le loro famiglie? A chi dovranno essere addebitate le responsabilità ai vari livelli? Si parla di un “buco” di quasi 850 mila euro ed una rimessa futura della struttura che si aggira sui 400 mila euro annui. Chi ripianerà questo deficit e, domanda ancor più pesante, queste strutture saranno, poi, in grado di camminare con le proprie gambe o avranno ancora bisogno di sostegno? Non c'è dubbio che una soluzione vada trovata anche per mettere fine a spese notevoli e accessorie, mi riferisco alle competenze e alle varie parcelle degli studi professionali (si parla di 400.000) che stanno assistendo le amministrazioni che, nel tempo, si sono succedute in questa partita.”, ed ad un Costo di Commissariamento Ingente (circa 100.000).
6 giugno 2012 - Cesena, Cronaca, Politica, Società
Di Placido (PRI) interpella il sindaco Lucchi sulla vicenda
La situazione si fa sempre più complessa e lo stesso Lucchi, nei giorni scorsi, ha dichiarato di essere in grado di sciogliere le riserve sui tempi di realizzazione del progetto.
Il sindacato accusa le Istituzioni locali di protagonistmo
La CGIL coglie l'occasione per togliersi qualche sassolino dalla scarpa su vicende come Sapro, sanità, aeroporto, fiera, ASP
12 gennaio 2012 - Cesena, Cronaca
Associazione Mater Caritatis/Caritas diocesana, Operatori di strada, ASP Cesena Valle Savio e Auser sono concordi: "risposta ormai imprescindibile per la nostra città, ad un fenomeno in crescita, come quello dei senza tetto"
25 novembre 2011 - Forlì, Cronaca, Politica, Società
La risposta al decalogo del comitato, verrà resa pubblica per iscritto, come per iscritto sono state formulate le domande, dando contezza delle idee, delle prospettive e delle risorse disponibili. I cittadini potranno giudicare senza mediazioni e senza strumentalizzazioni circa le reali intenzioni della Giunta e circa la coerenza della posizione del Sindaco.  
25 novembre 2011 - Forlì, Cronaca, Cultura, Politica, Società
Anche attraverso la community il comitato dei genitori chiama il primo cittadino di Forlì, Roberto Balzani, la Giunta dell’amministrazione e l’Asp Oasi, a rispondere ad una serie di dubbi riguardo al futuro della struttura.  
23 novembre 2011 - Cesena, Cronaca, Politica, Società
“E’ con profondo rammarico che ho preso atto delle sue dimissioni dall’incarico di Consigliere di Amministrazione di ASP Cesena Valle Savio, rimanendo convinto che il suo contributo sarebbe potuto essere, così come è accaduto in questi anni, ancora prezioso e qualificato”. Comincia così la lunga lettera inviata dal Sindaco di Cesena a William Casanova all’indomani della presentazione da parte di quest’ultimo delle dimissioni da consigliere di amministrazione dell’Asp Cesena Valle Savio (costituita dai Comuni di Cesena, Mercato Saraceno, Bagno di Romagna, Sarsina, Verghereto e Montiano.  
21 novembre 2011 - Cesena, Agenda, Cronaca
Mercoledì 23 novembre, alle ore 14.30, nella sala Auser di corso Comandini, 7, prende il via un ciclo di incontri formativi sul lavoro di cura a domicilio rivolto alle assistenti familiari (le cosiddette badanti). Quattro gli appuntamenti in programma, che si svolgeranno ogni mercoledì, dalle ore 14.30 alle ore 17.30 fino al 14 dicembre. Il ciclo, che rientra nell’ambito del progetto “Affetti Speciali” promosso dall’Asp Cesena Valle Savio, mira ad aiutare le partecipanti ad affrontare in modo adeguato i compiti legati al lavoro di cura e a conoscere gli strumenti a disposizione per superare le eventuali difficoltà.
Condividi contenuti
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.