9 aprile 2014 - Sport

Libertas hockey, sfuma il sogno dell'A1

Mai domi i forlivesi lottano fino all'ultimo secondo in quel di Modena

MODENA - Con la partita di sabato scorso, 5 aprile, in casa dell’Invicta Skate Modena, e con una giornata di anticipo, la Libertas Hockey Forlì vede sfumare il sogno play off per l’accesso alla massima serie, la A1, in cui militano le migliori squadre d’Italia.

Un sogno accarezzato a lungo, grazie all’impressionante serie di vittorie in casa e fuori inanellate dalla squadra forlivese nella regular season, che i ragazzi di coach Giorgio Karim hanno chiuso al secondo dietro alla corazzata Trieste; un sogno rimasto tale, ma che comunque non scalfisce l’ottimo campionato disputato complessivamente dalla compagine forlivese.

E la partita in quel di Modena, terminata con la vittoria per 7 a 6 per i padroni di casa, ha visto i ragazzi della Libertas lottare fino alla fine, mai domi, nella speranza di agguantare il risultato positivo che li avrebbe rimessi in corsa per la fase play off; ma, soprattutto, per la prima volta nella stagione nella formazione forlivese – roster, tecnicamente – i giovanissimi hanno superato in numero e prestazione i “colleghi” più grandi. La squadra ha ben giocato nel suo complesso, ma a fare la differenza è stato in particolar modo il giovanissimo Robin Mazzoni, classe 1997, autore addirittura di una manita, cinque gol tutti di pregevole fattura, e non solo, autore di una prestazione maiuscola tanto in fase d’attacco che difensiva. Ma tutti i giovanissimi si sono resi protagonisti di un arrembaggio costante e senza risparmio: il portiere Livio Morri, classe 1995, divenuto titolare dopo l’infortunio occorso al goalie Luca Regno lo scorso dicembre, e che quindi ha consolidato il secondo posto della regular season, e che a Modena si è tolto la soddisfazione di ricevere i complimenti da coach e dirigenti modenesi (storicamente “rivali” dei forlivesi), il forte difensore Josè Esteban Mario, classe 1996, l’attaccante pure classe 1996 Jacopo Marchiando, spina nel fianco degli avversari per la sua velocità, ed autore di uno splendido assist che ha propiziato il più bello dei cinque gol di Mazzoni; in rosa pure il secondo portiere, Lorenzo Babini, classe 1993 ed il difensore classe 1995 Martina Succi, atleta che ha già vestito la maglia della nazionale femminile in terra di Francia lo scorso 8 marzo.

Un gruppo di giovanissimi, tutti “figli” del settore giovanile della Libertas Forlì, che di là dal risultato della serata – sconfitta di stretta misura – hanno dato vita ad un incontro al cardiopalma, senza risparmio, ed hanno trainato ed organizzato il gioco anche dei colleghi più esperti: davvero una serata di grande speranza per il futuro dell’hockey forlivese, anche in considerazione del fatto che – dietro i ragazzi classi ’95, ’96 e ’97 - “spingono” i giovanissimi under 18 e under 16, tra i quali vi sono ragazzi già di grandi prospettive.

Il sesto gol, a Modena, dopo i cinque di Mazzoni, è stato realizzato da Devis Montanari; sul 7 a 6, coach Karim ha tolto il portiere per aggiungere un giocatore di movimento, ma nonostante i continui bersagli alla porta avversaria il punteggio non è cambiato.

Sabato 12 aprile l’ultimo incontro della stagione, fra le mura amiche del Pattinodromo Parco Incontro, contro il CV Skating Civitavecchia; una partita che non modificherà i giochi per la fase play off, ma che darà ulteriormente modo ai giovani della Libertas Hockey di dimostrare evoluzione tecnica e visione di gioco, e di salutare il pubblico forlivese che ha seguito la squadra da ottobre ad oggi senza mai far mancare sostegno e partecipazione.

Questo il roster di sabato 5 aprile, a Modena: Livio Morri e Lorenzo Babini ( portieri ), Josè Esteban Mario, Martina Succi, Jacopo Marchiando, Robin Mazzoni, Moreno Guerzoni, Luciano De Blasio, Lorenzo Rosetti, Devis Montanari.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.